Gioventù Card, boom di richieste: 3.500 in soli sei mesi

0

Partenza sprint per la Gioventù card, la tessera gratuita promossa dall’assessorato alle Politiche giovanili della Provincia con l’obiettivo di favorire l’accesso dei giovani a cultura, sport, spettacolo, turismo e molto altro, fruendo di sconti e agevolazioni per esercizi commerciali, negozi, musei, teatri e cinema.

In soli sei mesi la carta, presentata lo scorso dicembre e riservata ai giovani fra i 18 e i 35 anni residenti nella provincia di Brescia, ha avuto 3500 richieste, ha spiegato ieri è l’assessore Fabio Mandelli durante la commissione per le Politiche giovanili del Broletto. Altri dati: i negozi e le realtà convenzionate sono 300 (tra le ultime new entry Brixia Expo, la Fondazione Brescia Musei, il Centro teatrale bresciano, la Fondazione Ugo da Como, l’Archeopark) mentre i punti di tesseramento Gioventù point, dove è possibile ritirare la tessera dopo essersi registrati on line, sono 64.

Comments

comments

1 COMMENT

  1. questo dimostra che, quando c’ è un amministratore
    capace e un politico sagace, le cose buone si
    fanno e vengono recepite. bravo mandelli

  2. io l’ho fatta e devo dire che è davvero un’ottima iniziativa…mi auguro però che aumentino gli esercizi commerciali convenzionati in città (freccia rossa?) perchè al momento sono davvero pochi

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome