Loggia, ecco il piano salva-metro. Irpef e doppia società o “l’opera divorerà Brescia”

    0

    (a.t.) "Brescia Mobilità rischiava di diventare un mostro finanziario, che – con i debiti – avrebbe lentamente divorato il futuro di Brescia. La nostra è una scelta dolorosa, ma responsabile. Non certo a fini elettorali". Con queste parole l’assessore al Bilancio Fausto Di Mezza ha commentato oggi pomeriggio il nuovo piano economico-finanziario della Loggia sulla metropolitana leggera. Un nuovo quadro economico che passa attraverso un’operazione di ingegneria societaria e l’introduzione dell’Addizionale Irpef, che – come anticipato ieri da questo sito – entro due anni salirà fino allo 0,40 per cento.

    "La nostra azione", ha detto Di Mezza, "è stata improntata soprattutto su due obiettivi: concludere l’opera entro il 31 dicembre 2012 e chiudere anzitempo la partita riserve per evitare il rischio che un giudice in arbitrato ci obbligasse a pagare una fetta sostanziosa dei 565 milioni di riserve previste. Ma la premessa di tutto è una sola. Il piano definito dal Comune del 2004 non regge: i costi reali sono maggiori almeno per 30-35 milioni di euro all’anno (quasi il bilancio dei Servizi sociali) e il biglietto a un euro e 90 centesimi, oltre a non essere consentito dalla legge regionale, avrebbe affossato definitivamente il trasporto pubblico a Brescia. Inoltre nelle vecchie previsioni non c’era alcuna copertura dei 13 milioni all’anno di mutuo contratto dalla società. In sostanza l’unico numero che rimarrà invariato nel piano che voteremo il 26 luglio sarà quello dei passeggeri previsti: 50 milioni all’anno”.

    Quindi l’assessore al Bilancio ha fornito il quadro complessivo dei costi dell’opera – 935 milioni di euro (513 già stanziati da Stato e Regione) – sottolineando che, nonostante il mutuo da 200 milioni del 2004, “mancano all’appello 101 milioni di euro che Brescia Mobilità dovrà recuperare per le mancate capitalizzazioni del passato e altri 97 per chiudere la partita degli extracosti”. Insomma: 400-420 milioni di euro da reperire in fretta. Per farlo, il laborioso piano messo in campo dalla Loggia prevede lo scorporo Brescia Mobilità in due società: una patrimoniale e una gestionale. La prima verrà capitalizzata con 200 milioni di mutuo a carico del Comune, che pagherà questi soldi attraverso l’Addizionale (definita “una sorta di tassa di scopo”), ma anche con la cessione di parcheggi alla società (35 milioni previsti) e con 25 milioni di “valorizzazione di aree limitrofe”. In questo modo la Gestionale sarà priva di qualsiasi debito, avrà un valore patrimoniale fra i 500 e 600 milioni di euro e potrà chiedere a sua volta un mutuo da 140 milioni per chiudere l’opera. Successivamente la società patrimoniale affitterà la metro alla gestionale “con un canone che basterà a pagare la rata del mutuo”.

    Infine Di Mezza ha lanciato un appello all’opposizione affinché tenga un “atteggiamento responsabile sulla questione”, perché “chi vuole mantenere un briciolo di paternità di quest’opera non può non votare la nostra proposta”. “Le opere”, ha aggiunto, “vanno volute, ma anche pagate. Se i 13 milioni annui di rata fossero stati pagati dalla società attraverso prestiti, Brescia Mobilità sarebbe diventato un mostro che avrebbe divorato la città. Mentre con il nostro piano il problema viene risolto in maniera strutturale”.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. ripeto quello che dico sempre: grazie Corsini per averci lasciato in eredità un’opera inutile i cui costi peseranno su questi città per anni, decenni, secoli…

    2. che simpatica l’offerta di dialogo all’opposizione: siate responsabili, vi prendete le colpe e noi facciamo i salvatori. veramente sinceri e consapevoli delle proprie responsabilità.

    3. Il moto del PDL e della Lega non era quello"non metteremo le mani nelle tasche degli Italiani".
      Il criterio presentato non è condivisibile perchè scarica esclusivamente sui cittadini della città i costi di un servizio utilizzato prevalentemente da decine di migliaia di cittadini che entrano tutti i giorni nella nostra città.
      Per tutto questo diciamo
      -Grazie al federalismo della Lega e PDL;
      -Grazie all’irresponsabilità del centro sinistra che
      decise di realizzare la metropolitana senza la
      necessaria copertura economica.

    4. se il federalismo non togliesse i soldi a brescia i soldi per il metrò ci sarebbero, senza metterci le mani nelle tasche per nuove tasse.

    5. Ma sta scherzando! i soldi per la metro NON ci sono perchè chi ci ha amministrato PRIMA di questa giunta non l’ha fatto con la diligenza del buon padre di famiglia….ma ha dato vita ad un’opera faraonica NON calcolando i costi…..tanto NON si trattava di danaro loro…

    6. Penso che sia impossibile paragonare il costo del parcheggio con quello della metro…..lo capirebbe anche il bambino del buon padre di famiglia….e suonano un pò strane le critiche di chi per decenni ha "sperperato"danaro pubblico……

    7. che bello anche l’addizionale comunale!!! ma nn per finanziare la metro, ma per finanziare l’0inutile parcheggio sotto il castello dal costo di 60 mln di euro!!!!

    8. La giunta precedente ha lasciatio 150 milioni di AVANZI DI GESTIONE altro che debiti. 60 milioni in 3 anni li ha bruciati la giunta Paroli. E vogliono fare opere per più di cento milioni di euro (abbattimento torre, sede comune, parcheggio sotto la galleria). Bene anzichè far pagare ai bresciani le opere inutili ne facciano a meno! altro che responsabili!!!

    9. ma giovanni sa leggere? “mancano all’appello 101 milioni di euro che Brescia Mobilità dovrà recuperare per le mancate capitalizzazioni del passato e altri 97 per chiudere la partita degli extracosti”.

    10. il buon padre di famiglia magari avrà fatto un passo più lungo della gamba ma l’ha fatto per far studiare il suo figliolo, non per prendergli la cocaina per i festini… meglio cento volte la giunta corsini che faceva e qualcosa sbagliava piuttosto che questi amministratori bolsi e senza fantasia. P.S. ma siamo proprio sicuri che le difficoltà di bilancio attuali siano figlie delle scelte sciagurate di cosini e non delle sforbiciate "n’do cojo, cojo" volute dal governo romano di centrodestra? a me risulta che corsini lasciò le finanze in attivo, altro che debiti. meditate elettori ed elettrodi, meditate…

    11. Il Pd riesce a far danni anche a 3 anni di distanza. Ma veramente hanno fatto un piano economico ipotizzando il biglietto a 1,90€?? Ha ragione UTENTE NON REGISTRATO. L’addizionale deve pagarcela Corsini!!!

    12. Circostanza interessante da far notare: ieri due cittadini bresciani con redditi superiori ai 500.000 euro hanno deciso di cambiare residenza, per non pagare l’addizionale IRPEF … inizia a mettersi in moto anche in Provincia di Brescia il meccanismo della concorrenza fiscale fra comuni …

    13. Io proporrei una raccolta firme, un comitato, un’associazione (fate voi) per chiedere a Corsini di devlvere il 10% del suo stipendio da parlamentare (che gli paghiamo noi…) per pagare la metro! Sarebbe solo una cosa simbolica, ma cavolo visto che ci ha messo lui nei casini che faccia qualcosa!!!

    14. Cero che Matto delle Ore fa dei commenti con dei paragoni di una profondità e acutezza senza pari…impossibile porsi a confronto con lui…

    15. il mio paragone un po’ colorito riprendeva molti dei botta e risposta presenti qui sotto. ti capisco, amico: per molti è difficile confrontarsi. diventa praticamente impossibile quando non si ha niente da dire. vero, mimmuzzo? P.S. se oltre al 10% dello stipendio di corsini aggiungiamo il 5% di tutti gli stipendi di paroli, finiamo prima.

    16. BRESCIA MOBILITA’ "UN MOSTRO CHE SI MANGIALA CITTA"! ABBIATE ALMENO IL CORAGGIO DI AMMETTERE CHE SI TRATTA DI UN FALLIMENTO! UN COLOSSO CHE DIVORA I NOSTRI SOLDI!
      COSA ASPETTATE A VERGOGNARVI!!!!!!!!!!!

    17. eh, già, potere dei titoloni. mi sembra un po’ eccessivo vergognarsi per un’opera pubblica magari con una realizzazione complicata da gestire a maggior ragione se affidata al puro dilettantismo della giunta Rolfi-Paroli ma comunque destinata ad incidere sulla modernità della nostra città più dei tanti parcheggi realizzati o da ricavare ovunque come nei progetti della nostra amministrazione. "vergognarsi" è un termine usato un po’ troppo gratuitamente: io preferisco stupirmi dell’inettitudine dell’attuale amministrazione del "non fare" o del "fare cappelle". ognuno si stupisce (o come dice lei, si vergogna) di ciò che meglio crede.

    18. OK LE DO RAGIONE! SONO STUPITO….. DAVVERO STUPITO CHE NON SI PRENDANO PROVVEDIMENTI IN TEMPO… PRIMA CHE SI STUPISCA TUTTA LA CITTA’!

    19. non so. ci sono comuni che applicano addizionali per aggiustare bilanci disastrati, figuriamoci se è uno scandalo pagare un’addizionale per qualche anno per il metro, sempre se chi amministra non è in grado di dare risposte diverse. altrimenti siamo nelle mani del suo stupore: faccia un esposto alla magistratura contro chi ha voluto questo mostro e poi vediamo. una risposta politica i cittadini l’avevano già data nel 2008 col cambio di amministrazione. magari ce ne sarà bisogno di un’altra alla prossima tornata.

    20. Vogliamo parlare del "dilettantismo" della Giunta precedente..ad esempio non ci si ricorda più le fantastiche pavimentazioni delle Lam, oppure i "favolosi" marciapiedi (così tanto alti da rendere difficoltoso e pericoloso per le Persone, soprattutto anziani , bambini , diversamente abili salirvi) o….ancora le pseudo piste ciclabili solo 2disegnate" o ancora la destinazione delle casette di Via Orzinuovi, non ai8 nostri anziani ma ai Sinti….e si potrebbe proseguire…..Quindi ce n’è per tutti e senz’altro neppure l’attuale Giunta è immune da errori…

    21. quando si fa si può sbagliare, quando si fa pochino si può meno. ne sappiamo qualcosa negli ultimi tre anni…. piano salva-cene, non è male…

    22. Mi sa tanto che di discorsi se ne possono fare tanti , ma quello che ha fatto il Sig Corsini prima è acqua passata , guardiamo quello che stanno facendo adesso e controlliamo il tutto e come viene gestito ,partendo dai porta biciclette , i costi ,ma quanto mi costi e come mi costi ,guardiamo bene all’interno della struttura di come girano le cose ,e smettiamola di parlare dx e sx ma guardiamo di come proseguono le cose e chi manodra il tutto ,NB finche ci facciamo le lotte interne ,cari miei amici noi ne pagheremo sempre noi le conseguenze e non chi ci stà dietro ….

    23. Salva cene….sono state già pagate….sarà così anche per le cene, i telefonini,i doppi addetti stampa della Giunta precedente…vero quando si fa..si sbaglia, certo per forza in 3 anni contro….ho perso il conto di quelli dell’Amministrazione precedente…non si è potuto fare moltissimo.
      Purtroppo il debito della metro ce lo portiamo dal passato ma la colpa è anche della maggioranza dei cittadini di Brescia che, quando ebbero l’opportunità di esprimersi contro la metro non lo fecero…quindi..andate a vedere le crepe nelle case zona Lamarmora……solo per fare un esempio e questo ,se non si vuol essere faziosi, è proprio l’eredità che ci ha lasciato Corsini…… che ovviamente NON ha fatto solo sbagli.

    24. capisco. è tutta colpa di noi cittadini di brescia. ma colpa nostra anche per aver votato questi oppure no? mi chiedo se si debba considerare un tempo tecnico, diciamo di 8/10 anni, prima che un’amministrazione si assuma le responsabilità di ciò che accade in città. ben inteso: sono esclusi i tagli di nastro delle opere volute da quei malefici sinistri.

    25. 8/10 anni (forse …..più , senza forse…) è il tempo dato alla Giunta Corsini e, sì, è un dato inconfutabile: meno della metà dei Cittadini di Brescia non si sono recati alle urne quando si è trattato di esprimersi sulla metro o…vuol negare anche questo?…………………………..
      Come è "colpa " dei napoletani se sui trovano nella situazione in cui sono e…mi sa che stavolta la fregatura è ancora più grande…

    26. allora, i referendum vanno bene quando hanno un risultato che piace meno se ne hanno uno non gradito. e poi sono con lei: ma diamogli 10 anni per ingranare a questi poveri cristi, saltiamo pure le elezioni del 2013 che se le perdono hai visto mai che sia colpa di corsini.

    27. Guardi che non volevo litigare con Lei, probabile, possibile che nel 2013 si cambi nuovamente Amministrazione, non è un dramma.
      A proposito di referundum, l’ultimo ha ottenuto il quorum, vuol dire che la maggior parte degli italiani ha voluto esprimersi ed anche se non condivido, mi piace sempre vedere i Cittadini che lottano (pacificamente) per le idee in cui credono anche se sono diverse dalle Mie.
      Dico solo che (posto che ,appunto SEMPRE,il Popolo è sovrano….non a correnti alterne,)
      sapendo anche che il biglietto sarebbe costato 1,90 a corsa, evidentemente i bresciani hanno inteso avallare una spesa così assurda, che sarebbe gravata sui Nostri Figli e…nipoti. Grazie

    28. ogni tanto esce questa previsione (eventualmente suicida) della giunta corsini del biglietto a 1,90€ ma, chiedo scusa, non ne ho mai avuto riscontro…. per il resto non ho inteso la nostra una lite: sulla partecipazione sono d’accordo con lei in pieno anche se, come noto, chi propende per il no ha la (notevole) arma in più del non raggiungimento de quorum.

    29. Guardi ,sono andato con altre persone , ad incontri organizzati dal Comune , nella scorsa consigliatura e Le assicuro che i "tecnici" incaricati di spiegarci il progetto in più di un’occasione hanno sostenuto che il biglietto (per far fronte ai costi dell’opera ) sarebbe costato non meno di 1,90 euro a corsa. E di fronte alla Nostra perplessità ,la cifra è stata confermata. Troverà altre persone che Le potranno confermare il tutto.

    30. con un miliardo di euro si rifacevano tutte le strade di brescia daccapo altro che metropolitana!

      ce l’ahnno propinata come l’unica soluzione possibile ma sono sicuro che se ne avessero avuto voglia con un budget simile e in po di impegno si trovavano altre soluzioni meno invasive,ma per farsi belli serviva un trenino anche a brescia e allora amen.La cosa peggiore è che gli amministratori pubblici in italia sono capaci solo a farsi guerra a vicenda ogni volta che vanno al potere e con questo sistema non si va da nessuna parte

    LEAVE A REPLY