Biciscatenate: oltre mille persone in piazza contro l’ordinanza di Rolfi

    0

    Una pacifica invasione di biciclette. Erano almeno 1000 le persone intervenute ieri sera al "Bike Mob" organizzato da Brescia per passione di Laura Castelletti.

    Autoconvocatisi in piazza utilizzando il web e i social network, ieri sera erano numerosissimi i cittedini arrivati davanti alla Loggia in bicicletta per protestate contro l’ordinanza di Fabio Rolfi che promette multe (e sequestri) a chi non parcheggia negli appositi spazi la propria due ruote. Partiti da Roncadelle, i ciclisti capitanati da Laura Castelletti sono arrivati in piazza verso le 18:30.

    Un messaggio forte e chiaro per l’amministrazione, che pare avere già capito l’antifona: già ieri (ne abbiamo dato conto sul sito: leggi qui), prima del Bike Mob, Rolfi e Labolani hanno promesso nuove rastrelliere per combattere la sosta selvaggia, e pare chele primissime multe ai ciclisti indisciplinati siano state annullate.
    a.c.

    Le fotografie sono state prese dalle pagine dedicate all’evento in facebook.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. …con moltissima gente raccimolata dalla provincia e non dalla città…
      Mi chiedo se la sig.ra Castelletti faccia politica con serietà o preferisca fare l’animatrice da villaggio turistico.
      Rispetto il popolo della bici, ma credo che forse qualcuno un guro in stazione dovrebbe farlo per rendersi conto della civiltà di molti ciclisti che spesso si lamentano…stamattina ore 07.35…2 rastrelliere interne alla stazione su via sostegno…una occupata per metà e l’altra COMPLETAMENTE VUOTA…in compenso molte bici attaccate in malo modo alla ringhiera che circonda la stazione ferroviaria e la situazione si ripete tutte le sante mattine…quindi cosa si vuole dimostrare? che se uno va in bici ha il diritto di fare quello che vuole?Io non ci sto!!

    2. ernesto sparalesto, se le rastrelliere sono vuote e le bici appese ai lampioni va da se che si debba intervenire. ma, da amministratore, se facessi i PRIMA i sequestri e POI uno studio (scusate, lo so, per questa amministrazione, è una parola grossa…) per sstabilire dove posare le rastrelliere sarei quanto meno un gambero travestito da asinello…

    3. Matto delle Ore, vivo in Via Osstegno da anni e da anni le due rastrelliere portabici sono posizionate li e da anni la situazione è la stessa…forse lo sparalesto lei e la castelletti vi sta usando per farsi propaganda, fine…nascondendosi dietro al fatto che con Corsini lei era Pres. del Consiglio e non aveva votato l’ordinanza, ma chi cavolo pensa di prendere per i fondelli?

    4. Bellissima iniziativa! Io c’ero ed è stato bello ed emozionante vedere quanta gente non sopporta più l’arroganza di questa amministrazione. Il vento sta cambiandom anche a Brescia

    5. ernesto, passo qualche volta dalla stazione ma non ho un’idea ben chiara della situazione per cui mi fido delle sue osservazioni e di quelli che mi riferiscono che si tratta di soste molto prolungate, anche per più giorni, e che i posti bici in zona risentono dei flussi pendolari: per certi orari non basterebbero il doppio e per altri la metà sarebbe d’avanzo. è una situazione da studiare per bene. la giunta ha sbagliato nei tempi e nei modi ma vedo che è in corso un ravvedimento operoso che fa ben sperare. non ho simpatie o antipatie per la castelletti ma credo che anche il bike mob abbia contribuito a far correggere il tiro agli amministratori.

    6. Che ci trovassimo di fronte ad una Giunta comunale di assessori impreparati ed improvvisatori non c’era alcun dubbio. La storia delle carte di credito qualcosa gli avrebbe dovuto insegnare qualcosa. Accecati dal desiderio di agire "contro" si sono messi a multare le biciclette che potrebbero ben rappresentare il futuro ecosostenibile della città, la terza più inquinata d’Europa. Perchè prima di avviare una procedura amministrativa costosa per i cittadini non hanno provveduto ad una verifica sul numero delle rastrelliere disposte nelle vie raggiunte dalle multe?
      Perchè solo ora si parla di ridurre del 50% il costo del parcheggio in Stazione, quando per le auto è già sceso da mesi? Perchè per le bici si interviene con astio, mentre per i suv ( mezzi inquinanti e pericolosi per le dimensioni) nel centro storico c’è fin troppa tolleranza?

    7. La piazza era piena di gente, che da anni non se ne vedeva tanta. E tu caro Ernesto discuti con astio della Castelletti (bravissima) e parli di Rolfi e di Corsini. Chi è il cieco che non vuol vedere? Chi lo stolto che non vuol capire?

    8. No scusi perchè la Castelletti è una vergine della politica? Ha fatto per anni la Presidente del Consiglio Comunale e ha avvallato le due ordinanze di Corsini del 2002 e del 2005 senza mettere in scena sto pantomima per farsi pubblicità ed essere il candidato sindaco del centro sx o di un centro di civivhe (e questo lo capirebbe un bambino…) pero’ per le ordinanza di quendo era seduta lei sul seggiolone di bike non ne ha fatti, mo spiegatemi…

    9. Lisa forse non ha capito le motivazioni del bike mob. Io c’ero, ma ho votato Paroli e continuerò a farlo. Semplicemente chiedevo alternative per parcheggiare la mia bici in centro. Perchè si vuole politicizzare, o meglio "partitizzare" tutto? Che c’entra il vento che cambia?

    10. L’alternativa pero’ c’è e ci sono rastrelliere…quindi la prima a strumentalizzare la questione è stata proprio la Castelletti che ha fatto finta di non essere caduta sulla buccia di banan quando sono uscite fuori le due ordinanze di Corsini…

    11. Ma perchè tanto accanimento contro le bici quando in via Sostegno ci sono decine di macchine parcheggiate in divieto,per non parlare di tutte quelle auto in via Corsica sui marciapiedi.

    LEAVE A REPLY