Cisl: “L’addizionale Irpef? Un frutto velenoso del federalismo”

    0
    Bsnews whatsapp

    Il federalismo? Per ora ha dato solo frutti velenosi. E’ questa la posizione della Cisl di Brescia che in una nota contestano alcune decisioni come le addizionali Irpef introdotte dai comuni. Ecco il testo completo della nota:

    "Avevano promesso che col federalismo sarebbero arrivate più risorse per gli Enti Locali, che i cittadini avrebbero pagato di meno per i servizi, che i Comuni più virtuosi sarebbero stati premiati concedendo loro più autonomia di bilancio. Di fatto stiamo assistendo a:

     

    •  meno trasferimenti dallo Stato agli Enti Locali (quasi 23 milioni di euro in provincia di Brescia secondo lo studio condotto dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani).
    • ricorso, sempre più frequente, all’imposizione dell’addizionale IRPEF da parte di Comuni fino ad ora esenti e aumento della percentuale per i Comuni che già l’applicavano.
    • persistenza dei vincoli imposti dal patto di stabilità che, di fatto, impediscono anche ai Comuni “virtuosi” di utilizzare le risorse disponibili.
    • tendenza sempre più diffusa a richiedere ai cittadini una maggiore compartecipazione alla spesa per i servizi.

     

    Su tutto questo la  Cisl di Brescia e la Federazione Pensionati Cisl esprimono con forza il loro dissenso. Alle Amministrazioni Comunali chiedono interventi di tutela delle fasce economicamente e socialmente più deboli, individuando aree di esenzione e/o sostegno sulla base delle reali condizioni di bisogno accertato; un impegno a eliminare sprechi e diseconomie nella gestione del bilancio; azioni di contrasto all’evasione fiscale che consentano il recupero di risorse aggiuntive". 

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI