14enne taglieggia due coetanei. Arrestato, ora è in carcere

    0

    Tutto è artito quasi per scherzo: "Dammi 10 euro se no ti spacco la testa". Da quel momento, durante una festa tra ragazzini, l’escalation è stata inarrestabile fino all’epilogo di ieri, quando i carabinieri della caserma di piazza Tebaldo Brusato hanno messo le manette ai polsi di un quattordicenne.

    La giovanissima età del taglieggiatore fa venire i brividi se si pensa alla determinazione e all’insistenza con cui ha portato avanti i suoi soprusi per giorni. Dopo la prima richiesta di 10 euro infatti il ragazzino, figlio di una coppia serba, nato a Brescia, ha preteso dalle sue due vittime altri 25 euro, poi se ne è presi 100 direttamente dal portafogli di uno dei due, poi 250 e infine, lunedì ancora 250 la mattina e 250 per la sera, quelli che hanno fatto traboccare il vaso della sua violenza. Già, se fino a prima le due vittime in qualche modo erano riuscite a procurare il denaro, per lunedì sera non ce l’avrebbero fatta e perciò hanno chiesto aiuto a tre coetanei. Dopo aver sostenuto la prova scritta degli esami di terza media, i tre ragazzini hanno pensato bene di rivolgersi ai carabinieri di piazza Tebaldo Brusato, ai quali hanno raccontato tutta la storia. Nel pomeriggio, in corso Magenta, luogo dell’appuntamento, anzichè i ragazzini sono arrivati i carabinieri.

    Il 14enne è in carcere al Beccaria. Chissà come ha speso tutti i soldi che si è fatto dare.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    LEAVE A REPLY