Tangenti e finte consulenze a Parma, tra gli arrestati anche un cittadino di Breno

    0
    Bsnews whatsapp

    Ci sarebbe anche un pezzo di Brescia nell’operazione della Guardia di Finanza che ha portato ad indagare diversi dipendenti e politici di Parma per un sistema di tangenti, consulenze fittizie e fatture gonfiate. Tra le 11 persone arrestate, infatti – secondo quanto riporta il quotidiano Bresciaoggi – c’è anche il 37enne di Breno Carlo Iacovini, dirigente di una società controllata dal comune emiliano e responsabile dello staff del sindaco Pietro Vignali (centrodestra). Secondo l’accusa il bresciano avrebbe usato alcuni fondi comunali per riqualificare il giardino di un asilo di Breno, di proprietà della ex moglie (estranea alle indagini).

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. no, dai, pure nella rossa emilia… saranno al massimo due o tre gli enti locali governati dal centrodestra in emilia… allora è vero: quando capitano gabbianate in comuni, provincie o regioni, vai a leggere e 9 volte su 10 trovi coinvolti personaggi di centrodestra… che strano… sarà un genoma?

    RISPONDI