La replica di Garzetti: Pd assente alle riunioni del giornale, ora non si lamenti

    0
    Bsnews whatsapp

    (a.t.) "Il Pd invece di lamentarsi partecipi alle riunioni in cui vengono discussi gli articoli. Gli assenti hanno sempre torto". Passa al contrattacco il presidente della Circoscrizione Est Enio Garzetti dopo la polemica sollevata dal Partito democratico – e rilanciata, con una provocazione, dall’assessore Mario Labolani – sull’articolo comparso nel numero di maggio del periodico della circoscrizione, in cui il Risorgimento viene riletto in chiave leghista.

    "Sul merito della questione", ribatte Garzetti, "non spetta a me dire. Ma mi fido del lavoro del professor Stefano Calimeri (consigliere in quota Lega). Quanto al resto", incalza il presidente della Est, "suggerirei a Fabio Capra di convincere i suoi a partecipare alle riunioni di ‘redazione’ in cui vengono discussi e decisi gli articoli, perché nelle ultime due sono stati assenti. E’ quella l’occasione per discutere dei pezzi: troppo facile sparare sentenze quando il giornale è già stato pubblicato. In queste cose gli assenti hanno sempre torto". Garzetti, quindi, rilancia sottolineando che "fino ad oggi non abbiamo mai cassato un articolo, siamo pronti anche a pubblicare materiali del Pd, ma non possiamo dare conto delle posizioni di chi non vuole esprimerle".

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. La scorsa estate sono andato in ferie e qualcuno è entrato nel mio appartamento e l’ha svuotato. Prima di andarsene ha lasciato un biglietto in cui ha scritto: "GLI ASSENTI HANNO SEMPRE TORTO". Geniale signor Garzetti, GENIALE!

    2. jonny e’ un paragone che non c’entra niente,a meno che tu i ladri non li abbia invitati e che sapessero giorno e luogo in quale convenire………….in questo caso,visto che era una questione,che entrava nelle loro competenze,per cui hanno cercato il voto,ilminimo che potessero fare era essere presenti…….

    3. Fantastico! C’è chi crede ancora che i voti espressi dall’elettore per indicare nominalmente il candidato siano voti del partito!
      Riflettete: ci vuole più tempo a scrivere un nome piuttosto che mettere una croce. L’unica eccezione ammessa è per gli analfabeti.

    4. Complimenti Cons.Calimeri..
      Buffo e sconcertante è pensare che gli elettori hanno scritto il suo nome sulla scheda elettorale credendo nella sua appartenenza al PDL con provenienza in quota ALLEANZA NAZIONALE…!
      Evviva il suo spirito patriottico che l’ha vista protagonista durante la campagna elettorale!!!

    5. ma la elena A adesso c’e’ e’ incinta non ha altro che fare che spapare a destra e a manca contr gli ex pdl ma che vada nel fli , se la vogliono.

    6. almeno lei ha il coraggio di firmarsi, se poi andasse nel FLI o in GM vorrei vedere come va a finire,sicuramente conoscendola terrà in considerazione l’invito.

    7. Evidentemente,l’intenzione di non nascondere la mia identità a chi mi conosce bene è andata a buon fine..che bello se facessero altrettanto le persone che hanno il coraggio di blaterare sotto pseudonimo per non essere riconosciute!!!
      La mia gravidanza???Per la sua curiosità personale,è un maschio (sempre che non ne sia già al corrente!!!),sarà ovviamente di destra e dirà sempre schiettamente le cose in faccia proprio come non smetterà mai di fare la sua mamma!!!…Peraltro,dato che nulla influisce sull’argomento in questione,con il parlarne a sproposito da parte dell’utente che se ne è preoccupato(e null’altro ha di meglio da fare e di più concreto da argomentare!)..credo abbia destato solo delle grandi invidie!!!
      La coerenza mi ha portato ad osservare quanto scritto nel mio commento precedente..
      Cosa c’entra il FLI???Così come sono convinta che Futuro e Libertà non avrebbe alcuna difficoltà ad accettarmi,sono altrettanto certa che questo avvenimento creerebbe forti sussulti a tante persone!!!

    RISPONDI