Uccise la zia a colpi d’accetta, l’accusa chiede 20 anni di carcere

    0
    Bsnews whatsapp

    Vent’anni di carcere. E’ questa la richiesta del pubblico ministero per il 36enne bresciano Emiliano Piantoni. L’uomo – giusto un anno fa, a Prevalle – uccise la zia a colpi d’accetta e ferì gravemente la cugina. Un gesto compiuto sotto l’effetto della cocaina, che Dolci giustificò con le presunte persecuzioni dell’anziana nei suoi confronti. La sentenza arriverà il 5 luglio.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    RISPONDI