Volpi (Lega): no alla discarica di Castegnato, sì a un tavolo di confronto tra le utility

    0
    Bsnews whatsapp

    “No alla localizzazione di una discarica a Castegnato, sì a un tavolo di confronto tra le public utility bresciane”. Si intitola così la nota inviata dal deputato leghista Raffaele Volpi, in cui l’esponente del Carroccio invita A2A, Cogeme e Garda 1 a “portare sui tavoli istituzionali una proposta condivisa in termini tecnici e di equa partecipazione” per una nuova discarica provinciale.

    ECCO IL TESTO DEL COMUNICATO:

    Le opportunità e le prospettive per un’area che ormai si caratterizza come la Franciacorta sono palesemente inconciliabili con ulteriori collocazioni sul territorio di siti ed insediamenti legati allo smaltimento dei rifiuti.

    In particolare, avendo già storicamente il territorio accolto diversi ambiti estrattivi e impianti di smaltimento, non è prospettabile ne sostenibile una progettualità che immagini nuove discariche sul territorio di Castegnato, ad implementazione o ad ampliamento di altre già esistenti.

    Pur non soffermandoci su valutazioni tecniche, che trovano taluni elementi di fondamento, esprimo la mia ferma contrarietà ad un progetto che rischia di andare contro gli sforzi di qualificazione della Franciacorta come luogo di eccellenza agricola, e di vocazione turistica. Un progetto che trova pure la ferma opposizione delle Amministrazioni locali interessate.

    Sono certo che le criticità esposte potranno trovare piena condivisione dai molteplici attori in causa, come sono altrettanto convinto che l’ipotesi di una programmazione che preveda un nuovo sito di conferimento per RSNP nella Provincia di Brescia debba articolarsi attorno a due punti fermi: il primo, che vi sia un unico sito individuato per l’intera area provinciale; il secondo, che lo stesso non possa essere né condizionato, né esclusivo di un unico operatore tra quelli presenti sul territorio.

    Auspico su questo tema strategico una convergenza positiva tra gli operatori pubblici A2A, Cogeme e Garda Uno, al fine di portare sui tavoli istituzionali una proposta condivisa in termini tecnici e di equa partecipazione.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. Se tutti, amministrazioni locali e forze politiche, di centro destra e centro sinistra, esprimono un giudizio contrario alla discarica, questo consentirà di far sentire più forte la voce dei cittadini.

    2. finalmente una considerazione di buon senso, che và a tutelare il nostro territorio, oltre alla volontà dei sindaci spero ci sia pure la volontà convinta delle società pubbliche di collaborare.

    3. Sicuramente un parere ampiamente condivisibile e trasversale a tutte le forze politiche. La cooperazione è la miglior arma per auspicare un miglioramento delle condizioni.

    RISPONDI