Via Tommaseo: fingendosi amiche di una vicina derubano una 79enne

    0

    A volte sarebbe meglio un po’ di sana diffidenza in più invece della fiducia accordata a persone all’apparenza cordiali. Proprio la fiducia, il desiderio di aiutare una donna che si mostrava gentile ed educata, è costata cara a una anziana 79enne residente in via Tommaseo in città Tutto si è svolto nella più assoluta tranquillità, fino al momento della consapevolezza del raggiro. Sentite un po’.

    L’anziana pensionata sta percorrendo la strada verso casa dopo una passeggiata per la spesa. Sulla via viene affiancata da una ragazza di colore, che la saluta gentilmente e inizia a parlarle, dicendole che si sta recando nella palazzina dell’anziana per salutare una cara amica. Entrano nel palazzo, assieme prendono l’ascensore, scende prima la 79enne e la ragazza sale ancora, dicendo che l’amica si trova più su. Dopo poco, quando l’anziana è già chiusa in casa, la ragazza bussa alla sua porta, dicendo che l’amica non c’è e chiedendo se può scrivere un messaggio che poi le lascerà a casa. L’anziana la fa accomodare, e proprio allora spunta la complice, e anch’ella dice che ha bussato alla stessa porta senza avere risposta. Dopo un po’ di chiacchiere una delle due giovani distrae la signora, l’altra si reca in camera da letto e preleva soldi e gioielli di famiglia, preziosi monili e cari affetti di una vita intera. Tornata il sala, dopo un cenno alla complice, la salutano e se ne vanno. Solo allora la pensionata capisce il raggiro, e chiama la Volante. Troppo tardi per intercettare le duetruffatrice, rimane solo il tempo della rabbia mista a tanta, tanta tristezza. 
    a.c.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY