Vittoriale e Grande pronti a fare “rete”. E a Gardone è tutto pronto per l’apertura del festival

0
Bsnews whatsapp

Vittoriale e Teatro Grande giocano la carta sinergia per fare “rete” e aggirare i tagli alla cultura. Le due fondazioni hanno iniziato un dialogo che dovrebbe portare, a partire dal 2012, a uno scambio di eventi dei rispettivi calendari: in sostanza il Grande dovrebbe ospitare una rappresentazione del Vittoriale a inizio primavera mentre all’anfiteatro del Vittoriale dovrebbe essere messo in scena un evento del Massimo cittadino. “La collaborazione con il Vittoriale è già in atto per altre iniziative” ha spiegato stamane l’assessore alla Cultura del Comune di Brescia Andrea Arcai. “Ora stiamo lavorando per riuscire a creare questa sinergia. D’altronde" ha aggiunto Arcai “la crisi economica e i tagli rendono sempre più indispensabile queste collaborazioni per allestire cartelloni di qualità. La prossima settimana – inoltre – avremo un incontro con l’assessore provinciale Silvia Razzi per creare una rete teatrale bresciana: vogliamo far circuitare gli spettacoli evitando duplicazioni o sovrapposizioni”. “Crediamo molto nelle sinergie” ha aggiunto Viola Costa, direttrice artistica del Nuovo Festival del Vittoriale Tener-a-mente. “Le abbiamo già sperimentate con successo per Jazz in Eden, a Pescara c’è un festival omonimo con la nostra direzione artistica, una richiesta di collaborazione ci è arrivata anche da Mantova”. Insomma, la rete sta prendendo forma e uno dei nodi potrebbe essere proprio la sinergia Vittoriale-Grande.

 

Intanto va registrato il forte interesse riscontrato dal nuovo festival del Vittoriale: 14 appuntamenti (dal 3 luglio al 13 agosto) tra musica, danza e teatro che trasformeranno Gardone Riviera in una vera e propria capitale dello spettacolo. Tante le star attese, da Lou Reed –  il cui concerto è esaurito da tempo, anche se ora potrebbero spuntare nuovi biglietti – a Capossela, passando per Bergonzoni e Eleonora Abbagnato. 

 

Sarà proprio l’etoile dell’Operà di Parigi, domenica 3 luglio, la protagonosta del galà d’apertura del festival: un omaggio a D’Annunzio e alle sue donne, Eleonora Duse, la divina, e la pianista Lisa Baccara. Martedì 5 toccherà poi al Gran Galà du Cirque, che riunirà a Gardone i migliori talenti circensi del mondo, mai visti in Italia. Altro appuntamento imperdibile del pacchetto danza è quello del 29 luglio con la “noche flamenca” con Soledad Barrio mentre il 13 agosto il grande gaà internazionale di danza “Il cigno nero” chiuderà il festival.

La sezione teatro sarà concentrata nel secondo weekend di luglio: sabato 9 “Urge” di Alessandro Bergonzoni, lunedì 11 la consegna del premio “Il Vittoriale” a Ermanno Olmi e, a seguire, un interessante reading de “I promessi sposi”.

Ma è di certo l’offerta musicale quella che ha creato il maggio interesse attorno al festival: si parte l’8 luglio con il concerto dei Manhattan Transfer, il 16 appuntamento impedibile con gli amanti del jazz con lo show di Wynton Marsalis. Il 19 luglio salirà sul palco del Vittoriale Goran Bregovic con la sua Wedding and Funeral Band. Il 22 toccherà a Lou Reed: il concerto dell’intramontabile icona rock è esaurito da oltre un mese. Gli organizzatori hanno però chiesto una deroga alla Siae  e nelle prossime settimane potrebbero rendersi disponibili 200 nuovi biglietti (le prenotazioni "in attesa" si stanno già accumulando).  Il 26 luglio altro suggestivo concerto con Vinicio Capossela mentre il 6 agosto toccherà a Markus Stockhausen.

 

Un festival, quello di Tener-a Mente, che punta molto sulla comunicazione “social”. Gettonatissimo il sito internet, con oltre 350 visitatori al giorno provenienti da 1300 città italiane e da ben 81 nazioni. “Abbiamo puntato moto su Facebook” ha spiegato Luca Faustini, responsabile comunicazione e linguaggi web del festival. “Ogni giorno 30 nuovi amici. Abbiamo poi un canale youtube dove contiamo di inserire interviste esclusie agli artisti, filmati delle serate, dietro le quinte”. 

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI