Api: “Sulle quote latte il governo subisce il ricatto leghista”

    0
    Bsnews whatsapp

    E’ ancora polemica sulle quote latte e sulle relative multe a carico dei cosidetti splafonatori. “Il Governo" scrive in una nota l’Alleanza per l’Italia di Brescia "per sopravvivere ancora un po’, accetta l’imposizione della Lega a difesa dei Cobas del latte. Con la manovra finanziaria di questi giorni viene esautorata Equitalia interrompendo così, di fatto, le procedure di riscossione delle multe” continua la nota dell’Api a firma del coordinatore Davide Comaglio. “Una gravissima ingiustizia: mentre si mettono i ticket e altri balzelli per le esangui "casse dello stato" si rinuncia a una entrata certa privilegiando un numero ristretto di agricoltori (circa l’1% del totale) che non hanno rispettato la legge producendo latte fuori dalle regole e alterando il mercato. Tutto questo solo per compiacere Bossi, che da sempre rappresenta politicamente le istanze dei Cobas. Oltre al danno (per l’Italia), ci sarà anche la beffa” continua la nota “ a causa di questa decisione sciagurata infatti fra qualche mese il nostro Paese dovrà pagare una multa per il mancato rispetto della normativa europea. E’ paradossale che tutto ciò avvenga proprio nei giorni in cui il leader storico dei Cobas Giovanni Robusti, (già Parlamentare Leghista) viene condannato in Appello a 4 anni e 6 mesi di reclusione dal tribunale di Torino per aver eluso in maniera irregolare il prelievo per la produzione di latte fuori quota. Noi siamo con le associazioni di categoria del mondo agricolo: con quel 99% di imprenditori, corretti, che hanno rispettato la legge e che grazie al loro lavoro promuovono i prodotti del "made in Italy" in tutto il mondo. Sono giustamente molto arrabbiati e li comprendiamo. Troviamo veramente "irresponsabile" – prosegue la nota –  il silenzio del neo Ministro dell’Agricoltura Romano, anche lui succube delle volontà leghiste e incapace di prendere una posizione coraggiosa e giusta. Alleanza per l’Italia si batterà in parlamento e in ogni sede periferica perchè questa operazione “salva furbetti” venga cancellata e si augura che anche le forze politiche alleate con la Lega non accettino questo ricatto “salva governo”. Dispiace verificare” conclude Comaglio “che ancora una volta questo "tremebondo" Governo ha una idea tutta sua della legalità e si schieri a tutele di chi non rispetta le legge penalizzando invece chi lo fa”.  

     

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. a me sembra che la questione quote latte sia un po piu complicata di quella descritta in questi anni…………di conseguenza la soluzuione non sara’ semplice,con buona pace di tutti

    RISPONDI