Garzetti presidente e sponsor: è ancora polemica sul giornalino della Est

    70

    di Andrea Tortelli – La Roggia, il periodico d’informazione della Circoscrizione Est, continua a suscitare polemiche. Dopo il caso dell’articolo che rileggeva in chiave leghista il Risorgimento – di cui questo sito ha dato conto lunedì scorso – infatti a scaldare gli animi è la presenza del presidente Enio Garzetti sul giornale. E in particolare il presunto conflitto di interessi per l’inserzione pubblicitaria della sua ditta di assistenza caldaie, pubblicata a maggio proprio in calce alla pagina riepilogativa dei numeri della circoscrizione (la 15). "E’ assolutamente fastidioso", attacca il segretario cittadino del Pd Giorgio De Martin, "che quel giornale si apra con un lungo articolo di Garzetti e poco più in là vi sia la pubblicità della ‘Ditta Garzetti Enio’. Non è una scelta illegale, ma di sicuro nemmeno di buon gusto. Tanto più alla luce del fatto che parliamo di un giornalino in cui Lega e Pdl hanno uno spazio assolutamente spropositato rispetto ai loro voti e in cui si è compiuta la scelta indegna di affidare la rilettura del nostro Risorgimento a un esponente del Carroccio, lo stesso partito il cui leader ha dichiarato pubblicamente di volersi pulire il c… con il tricolore". "Capisco che il Pd abbia bisogno di visibilità", ribatte Garzetti, "ma queste polemiche mi sembrano davvero strumentali. Tanto per cominciare vorrei precisare che la mia ditta non lavora sulla città, perché non si occupa di teleriscaldamento. In secondo luogo parliamo di una pubblicità pagata secondo gli standard di prezzo definiti inizialemente per quegli spazi. E la posizione dell’annuncio è stata decisa dalla tipografia, non certo da me. I finanziatori scarseggiano", continua il presidente della Est, "ed è solo per sostenere economicamente il giornale che ho deciso di mettere quella inserzione".

    Comments

    comments

    70 COMMENTS

    1. Sui giornalini di circoscrizione, mi risulta che anche l’opposizione abbia spazio…e poi se Garzetti ha pagato lo spazio come tutti i normalissimi inserizionisti, ma basta….De martin sei proprio alla frutta……

    2. Caro Presidente… Dice falsita è ho fattura per provarlo: "Tanto per cominciare vorrei precisare che la mia ditta non lavora sulla città, perché non si occupa di teleriscaldamento." Io sono di Brescia, nato a Brescia e abito tuttora a Brescia. La sua ditta tutti gli anni viene da me (a BRESCIA) a controllarmi il boiler da VOI montato…. Quindi sia più corretto nelle affermazioni! Quindi da quest’anno dovrò rivolgermi ad altri, visto che voi non lavorate nella città di Brescia. Grazie per l’informazione

    3. Che figuraccia questo qua della Lega, non sanno più cosa fare per tirare a campare. Forse ha pensato bene che più che il vantaggio della Circoscrizione vale più la rendita di posizione di Presidente di Circoscrizione per una sorta di pubblicità "diretta/indiretta" della sua ditta. Infatti, scontato il fatto che come storico "gna fa" e che non è detto che alle prossime elezioni lui ed il suo partito ce la facciano alle prossime elezioni comunali (le Circoscrizioni sono destinate a scomparire), ha pensato bene di sfruttare il suo momento di gloria/patetica.

    4. un consiglio a Garzetti da ora in poi non dia più contributi alle associazioni di sinistra, e al Comune tagliate tutti gli incarichi agli amici di De Martin che sono tanti

    5. Visto che , molti , parlano di tagli , tagli e..tagli, ben vengano gli sponsor se permettono di risparmiare danaro pubblico. Grave sarebbe se il Signor Garzetti si facesse pubblicità gratuitamente…..il Signor De Martin forse è a conoscenza del fatto che Garzetti NON paghi la pubblicità sul giornalino? Questo sarebbe grave.
      Ancora, sottolineando di non essere leghista e di non simpatizzare per questa amministrazione, ha mai fatto esperienza in CIRCOSCRIZIONE, per toccare con mano la difficoltà a trovare sponsor per far fronte alle richieste (di base) dei Cittadini? E questo vale per questa amministrazione, per quella precedente e per quella precedente ancora…..Chiedo "ha mai avuto esperienza in Circoscrizione De Martin"

    6. Non mi sta particolarmente simpatica la lega ma in questo non ci vedo chissa quale scandalo è solo pubblicità pagata.

    7. Si tratta di buon senso, credo sia meglio separare il proprio agire politico dalla propria attività commerciale. Ci sono tenti giornali su cui fare pubblicità, Garzetti doveva proprio farla sul periodico della circoscrizione che presiede?

    8. Sì, perchè trovare sponsor per le Circoscrizioni è molto, molto difficile…..chi parla probabilmente non sa….non si può sempre sapere tutto

    9. A GARZETTI DOVRESTE FARGLI UN MONUMENTO, ALTRO CHE LAMENTARVI!!! ALTRIMENTI PAGATELO VOI IL GIORNALINO!!! E POI POTETE LAMENTARVI

    10. ma DE MARTIN cosa fa nella vita, oltre a sputare sentenze? Potrebbe comprare lui uno spazio pubblicitario. Invece preferisce lamentarsi. Che brutta caduta di stile. Ma i riformisti di sinistra si sentono rappresentati da questo qua?

    11. ma i comunisti aiutano TUTTI , NO? soprattutto i NON bisognosi…..quello che è mio è tuo ,no? E prescindendo da questo , il giornalino NON è di Garzetti…è della Circoscrizione….che vede destra ,sinistra, centro, sedere sui suoi banchi, nella proporzione voluta dai cittadini bresciani. Quindi che vi sia Garzetti o ….De Martin( probabilmente troppo radical chic per stare in circoscrizione) non cambia….se si risparmia….

    12. Se il notiziario è della circoscrizione, non sarebbe male se lo pagasse il Comune. Così, tanto per non saper nè leggere nè scrivere. Se poi per "risparmiare" ti va bene, che so, di vedere anche la pubblicità del negozio di un assessore nella sala del consiglio comunale, prova a chiederglielo. Lui sarà di sicuro contento.

    13. Ne sarà contento lui o i cittadini….visto che si parla di tagli e sprechi… a me personalmente che ci sia la pubblicità anche di un negozio …magari di qualche consigliere di centro, sinistra o destra NON sembra uno scandalo…..cosa diversa se si facessero pubblicità GRATIS….

    14. Propongo di sollecitare i COBAS DEL LATTE, graziati per l’ennesima volta dalla lega dal dover pagare il dovuto allo stato ( per noi bastano le finanziarie del loro amico Tremonti), di comprare uno spazio sul giornalino per farci "tutti felici e contenti" di conoscere la seconda parte della nuova storia di Giuseppe Garibaldi. A meno che, coi soldi risparmiati, non si siano già comprati spazi pubblicitari sulla Padania o in qualche "sagra dell’orso" su come sia possibile trovare conoscenze che contano in materia fiscale.

    15. Propongo di non fare il parcheggio sotto il castello e destinare un millesimo del suo costo risparmiato ai notiziari di tutte le circoscrizioni della città per i prossimi due anni (tanto poi verranno cancellate…)!

    16. Questi leghisti buttano via un sacco di soldi x fare dei giornalini con la loro propaganda pagati con i nostri soldi e poi mettono l’addizionale Irpef che dobbiamo pagare noi bresciani.

    17. Veramente erano gli stessi giornalini che c’erano già con l’Amministrazione precedente…..e costavano molto..molto di più,,,,,forse è per questo che hanno dovuto mettere l’addizionale irpef….
      Come mai ciò che prima non era spreco ora lo è, e, se si vuole contenere i costi…apriti Cielo…
      Fortunatamente Io dico vi sono opinioni differenti, bello è dialogare .la faziosità però è altro…così come il concetto di utile e inutile è relativo….

    18. Veramente erano gli stessi giornalini che c’erano già con l’Amministrazione precedente…..e costavano molto..molto di più,,,,,forse è per questo che hanno dovuto mettere l’addizionale irpef….
      Come mai ciò che prima non era spreco ora lo è, e, se si vuole contenere i costi…apriti Cielo…
      Fortunatamente Io dico vi sono opinioni differenti, bello è dialogare .la faziosità però è altro…così come il concetto di utile e inutile è relativo….

    19. Demagogia!!!!!! Secondo lei con qualche centinaio di euro in meno si toglieva l’addizionale Irpef??????? Parliamo di 6 milioni!!

    20. perche’ controllare un boiler e’ controllare come funziona il teleriscaldamento?suvvia luca quanto e’ grande casa sua?tutto il centro storico?

    21. Resta il fatto che Garzetti si è fatto pubblicità privata usando, seppur coi suoi soldi, un inserto pubblicitario attraverso un indiscutibile vantaggio di immagine pubblica. Se poi questo è eticamente serio, sta alla coscienza di ciascuno di noi…o dei più furbi tra noi.

    22. Sono stupito che a destra nessuno critichi Grazetti per aver fatto un giornalino pagato dalla circoscrizione, perciò da tutti noi, che offende il Risorgimento. Offende cioè il momento fondativo della nostra Patria per la quale moltissimi giovani eroi diedero la vita. VIVA L’ITALIA! VIVA IL RISORGIMENTO!

    23. Se si informa bene le critiche sono arrivate dal centro destra per la ricostruzione "fantasiosa". (seppur svolta da un professore )sul Nostro Risorgimento. Questo è un altro argomento . E…non è che il centro-sin. nella Est, essendo abituato (probabilmente , non come De Martin, che la Circoscrizione NON l’ha mai frequentata)alla difficoltà di reperire sponsor,NON abbia ritenuto così "grave" che, PAGANDO, Garzetti abbia pubblicizzato la sua attività?

    24. ….e nella Est, come mai, nessuno dell’opposizione ha contestato il fatto PRIMA dell’uscita del Giornalino? Forse perchè Non era un fatto così "deplorevole" mah

    25. Lei mi dice che la mancanza di critiche a Garzetti da parte del centro destra inerenti le offese al Risorgimento sono un altro argomento. Mi scusi ma a me pare che siano l’argomento principale. Tant’è che pure il sig. De Martin l’affronta con determinazione scrivendo a tal proposito "…si è compiuta la scelta indegna di affidare la rilettura del nostro Risorgimento a un esponente del Carroccio, lo stesso partito il cui leader ha dichiarato pubblicamente di volersi pulire il c… con il tricolore". Se su queste cose il centro destra perde la propria memoria storica e lascia che la lega distrugga la nostra storia senza tenere la schiena diritta, rinuncia al proprio dovere e il fatto che neppure un post dei tanti letti a commento di questo articolo si sia preoccupato di ciò è un bruttissimo segnale.

    26. Ribadisco, si sta parlando diverse: censurabile Garzetti sull’argomento Risorgimento, stessa cosa per Recupero.
      Qua c’è solo una persona che PAGANDO fa pubblicità sul Giornalino della Circoscrizione…..a me non spiacerebbe se Garzetti sponsorizzasse qualche altra iniziativa della Circoscrizione….tutto qui.

    27. Se il PD attacca con il suo segretario ad una cosa del genere vuole dire che l’opposizione nella Est (un pò come in tutte le circoscrizioni) è sterile o fa finta di non vedere, o meglio ancora conosce le dinamiche di sponsorizzazione per un giornalino circoscrizionale,forse lo doveva spiegare al proprio segretario.

    28. Condivido la Sua opinione chi parla….non si abbassa a conoscere la realtà circoscrizionale……c’è chi dice"notevole ritorno di immagine con la pubblicità"…mi viene da ridere

    29. METTIAMOLA COSI’.
      Se la prendono tutti con l’”idraulico” Garzetti. Nessuno parla del nuovo che “avanza”, di un tizio, un salvatore, che, prima di essere dimissiona-rio (to) dal CdA di un’azienda nota, con la stessa stipula un accordo (da volantino appeso in bacheca sindacale aziendale e circolarizzato – quindi pubblico) per l’utilizzo del “suo CAF” (pubblico). Sarà di cattivo gusto la pubblicità dell’”idraulico” sul gazzettino rionale, ma la spudoratezza di accordi tra un consigliere di amministrazione e l’azienda amministrata, per fare i 730 (a 12 euro cad – in volantino) è qualcosa di più. Peraltro il CAF è una società nella cui ragione sociale appare proprio Nome e Cognome: (spudoratezza o ingenuità?). La furbata è quella del “leader” di un sindacato, amministratore di un’azienda che sottoscrive un accordo per indurre i dipendenti a farsi fare il 730 dal “suo” CAF (a prezzo irrisorio) ma con la prospettiva della tessera ed eventuali voti futuri. Scaltro il soggetto. Migliore dei migliori demo- socialisti degli anni ’80.

    30. nella est nessuno ha detto nulla perchè non c’è stata la possibilità…visto che il Presidente Garzetti, pagato da tutti noi,e la sua maggioranza, non si degnano di convocare il Consiglio se non ogni 2-3 mesi (ricordo che non esistono più i gettoni di presenza).

    31. Se il consiglio si riunisce ogni due /tre mesi ,vuol dire che va bene a tutti,la convocazione può venir richiesta anche dai consiglieri ,non è una decisione che spetta solo al Presidente,l’Odg lo decide la conferenza dei capi gruppo,se al PD,PDL non va bene si sveglino a chiedere la convocazione,alla lega può anche far comodo lasciare tutto così.

    32. Quindi non è stata data la possibilità all’ opposizione di vedere il giornalino prima della sua uscita? Sapete che NON è VERO…..

    33. …Forse perchè avendo esperienza circoscrizionale e ..vivendo sul Territorio , a contatto con le esigenze basilari e semplici della Gente comune, e, non parlando dall’alto di chi non sa come stanno le cose realmente, preferisce tacere, facendo una figura migliore di chi parla a vanvera

    LEAVE A REPLY