15 ragazzi fanno irruzione nel discount di via Zara: 7 gli arrestati

    0

    15 ragazzi di colore, età compresa tra i 17 e i 20 anni. Tra di loro alcuni italiani, immigrati di seconda generazione. Sono i protagonisti di una "notte brava", finita male, purtroppo per loro.

    Nella notte tra martedì e mercoledì i ragazzotti erano a zonzo per le vie della città. Spesso bazzicano nella zona del Freccia Rossa, ma martedì sera avevano cambiato meta. Erano in via Zara intorno all’una di notte. Prima hanno cercato di entrare in un circolo privato, e sono stati respinti a fatica dal gestore. Poi si sono diretti nel vicino discount D Più, e senza farsi troppi problemi sono riusciti ad entrare forzando una porta. Porta allarmata, fortunatamente: la sirena ha preso a suonare e nel giro di pochi minuti sono arrivate due volanti. Dei 15 ragazzi, uno più uno meno, 7 sono stati fermati. Tra essi un minorenne di 17 anni. Sono accusati di furto aggravato: nel discount hanno prelevato bottiglie di liquori per un valore di circa 400 euro, senza contare i danni causati al supermercato. Uno dei ragazzi dovrà anche rispondere di resistenza a pubblico ufficiale.

    Sono ragazzi apparentemente normali, frequentano gli istituti superiori cittadini (Moretto, istituti professionali), lavorano in città o sono in cerca di lavoro. Dei 7 arrestati uno solo è ancora in carcere, due hanno l’obbligo di firma, tre sono liberi, il minorenne non può uscire da casa. 

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Fino a qualche anno fa chi si permetteva di andare in bici sotto i portici, sui marciapiedi e dovunque, naturalmente senza sapere cosa sia un fanalino……???? Andare contro mano dovunque…! Questa è la maleducazione che i nostri figli stanno imparando benissimo!!!! C’è qualche vigile che ha fatto una multa? Mai visto!!!!!!!!

    2. Il futuro è gia qui…benvenuti nel magico mondo della società multirazziale!Finiremo nelle riserve come i pellerossa….

    3. preambolo di quello che è successo a parigi nella banlieu…..questa è l’integrazione sostenuta dalla sinistra che non esiste più, questa è la loro integrazione, fatta di menefreghisimo per ogni regola e civile convivenza…..ditelo a mr gobbi il santone dei diritti per tutti…….tutti a casa sua !!!!!!!!!!!!!!!

    4. come al solito i leghisti straparlano di integrazione pur dimostrando di non essere all’altezza di gestire un fenomeno delicat e complesso come l’immigrazione. volete che si parli ancora una volta della fallimentare legge vigente che si chiama BOSSI-FINI? ma nascondetevi.

    5. Si peccato che voi sinistri appena ci si muove contro gli immigrati ricorrete subito alle carte bollate,al tar,alla corte costituzionale,al tribunale europeo dei diritti dei migrante ecc ecc.Poi quando faranno irruzione nelle vostre belle ville in collina ne riparleremo….

    6. a parte che non sono di sinistra, ma capisco che sia compito difficile se non impossibile per chi pensa di affrontare le tante problematiche legate all’immigrazione con gli slogan, le manifestazioni (stando al governo!), il terrore e gli auguri che capitino disgrazie a chi non la pensa come loro… ma, vabbè, presto cambierà, oh se cambierà…

    7. Il festival delle banalità! Questi sono ladruncoli, giusto che vengano puniti, di qualsiasi colore essi siano. Il megafono è per i diritti di gente che vuole lavorare: quelli è giusto che vengano difesi. E’ così difficile da capire?

    8. La cosa sconcertante è che dopo un atto del genere su 7 arrestati solo 1 è in carcere, gli altri a casa o addirittura liberi.
      Se mi metto nei loro panni, dico:"mi conviene rubare, tanto, se mi prendono non vado neanche in prigione, e se mi va bene, faccio il colpo!"
      Bella la nostra legge garantista………

    9. La cosa sconcertante è che dopo un atto del genere su 7 arrestati solo 1 è in carcere, gli altri a casa o addirittura liberi.
      Se mi metto nei loro panni, dico:"mi conviene rubare, tanto, se mi prendono non vado neanche in prigione, e se mi va bene, faccio il colpo!"
      Bella la nostra legge garantista………

    10. Sono liberi in attesa del processo. E’ comunque una legge che vale per tutti: strano che chi predica la "tolleranza zero" ed è al governo da OTTO ANNI questa legge ancora non l’abbia cambiata…

    LEAVE A REPLY