“Tartassati” da Equitalia? Quadrini (Udc) lancia l’Osservatorio regionale

    0
    Bsnews whatsapp

    “SOS Equitalia, contribuenti o tartassati?”. Gianmarco Quadrini, Capogruppo dell’Unione di Centro al Pirellone, ha scelto questo titolo per la conferenza stampa di oggi, che si è svolta nella sede provinciale del partito a Brescia, durante la quale ha presentato, insieme al Segretario Regionale dell’Udc in Piemonte e “storico promotore della battaglia contro lo strapotere” di Equitalia, Alberto Goffi, un Progetto di Legge volto a tutelare “i contribuenti e ad arginare i discutibili metodi di riscossione da questa società”.

    Il provvedimento sarà depositato in Consiglio Regionale dai consiglieri regionali dell’Udc (Gianmarco Quadrini, Valerio Bettoni ed Enrico Marcora) nei prossimi giorni e prevede la costituzione di un Osservatorio regionale sul “fenomeno Equitalia”, che avrà il compito di analizzare i dati relativi alle modalità e finalità di riscossione dei tributi, rilevando la loro incidenza sulla situazione economico-sociale delle imprese e delle famiglie lombarde e lo stanziamento, in prima applicazione della Legge, di un Fondo di garanzia di  200.000 euro a sostegno delle famiglie e delle imprese in difficoltà a causa delle pendenze nei confronti degli enti di riscossione statale e “delle storture correlate al sistema di esazione di Equitalia”.

    “In un momento di così grave crisi economica ed occupazionale – ha spiegato l’esponente centrista – l’obiettivo del nostro Progetto di Legge è quello di combattere alcuni effetti devastanti, diretti o indiretti, che alcune misure di riscossione messe in campo da Equitalia hanno sulle famiglie e sulle imprese come: la chiusura di aziende o i licenziamenti dei dipendenti; la perdita di liquidità determinata dai pignoramenti dei conti correnti e le ganasce fiscali; la perdita di clienti causata dai pignoramenti presso terzi”.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. “Ambasciator non porta pena”. A volte.
      Comunque Equitalia è un “esattore” partecipato al 51% da Agenzia delle Entrate e 49% dall’INPS.
      Importante è anche capire, per certe situazioni, chi sono i mandanti, se i metodi sono legali, se le richieste (o pretese) sono legali/corrette.
      Sparare a vanvera è un esercizio che non quadra.

    2. scusi, ma chi spara a vanvera???…
      Equitalia è un usuraio legalizzato…e il mandante è spesso il "pubblico"…vengono utilizzati metodi da strozzini…e SICURAMENTE NON COLPISCE GLI EVASORI…

    3. Bravo Quadrini! Avete mai provato a ricevere un "gentile" avviso di Equitalia, che minaccia le vostre case di ipoteca, il fermo dell’auto e altre amenità del genere (manca solo l’Inquisizione), se non pagate venti euro di multa? E magari avevate pagato ma non potete dimostrarlo, per sfortuna e non per distrazione? Prima provare, per credere. E vedere se è possibile anche chiedere i danni morali e materiali, a questi simpatici signori…

    4. signori…ma vivete sulla terra o sulla luna…Equitalia è una associazione a delinquere, istituzionalizzata, a fini di lucro…pratica, senza colpo ferire, l’ estorsione, la rapina, l’ usura, la malversazione, la minaccia aggravata, il furto, il falso in atto pubblico, l’ abuso di potere, la violazione della privacy e la violenza privata.

    RISPONDI