Pisapia “caccia” i militari da Milano. Una parte arriverà sul Garda

    0
    Bsnews whatsapp

    Potrebbe avere qualche beneficio per Brescia la scelta del neosindaco di Milano Giuliano Pisapia, che ha rifiutato i 350 militari che, assieme a carabinieri e polizia, erano impiegati finora nel pattugliamento delle zone più a rischio della città. Una scelta su cui il ministro della Difesa Ignazio La Russa ha voluto polemizzare sottolineando che ha "non reso felice i milanesi". Ma che forse farà felice qualche bresciano. I militari, infatti – come deciso da Maroni – verranno distribuiti in 14 zone di vacanze. Tra queste anche il lago di Garda.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. Mi pare che Pisapia abbia voluto affermare che Milano non è sotto uno stato d’assedio, non è Beirut e neanche Tripoli. E’ solo una grande metropoli che come tale ha bisogno del controllo della propria sicurezza da parte delle sole forze dell’ordine preposte a svolgere tale compito. Più chiaro di così in uno stato di diritto e non di emergenza. Piuttosto preoccupiamoci di non finire come la Grecia che mi sembra, in questo momento la situazione che maggiormente ci deve lasciare in allarme.

    2. Scommettiamo che fra qualche mese li rivorrà a Milano?
      Ricordate quando Zapatero ( il genio!) disse che voleva trattare con l’Eta. Fu costretto a tornare sui suoi passi….così farà anche Pisapia

    3. ben gli sta a sti milanesi, avete voluto pisapia, adesso tenetevelo stretto…..al posto dei militari ora ci mette i black blok così siete a posto nella vostra città multicul turale e aperta…..anzi eriga pure una moschea a fianco del duomo così siamo pari !

    4. seee forse liberi dalla piovra leghista, ma incatenati ai ceppi della sinsitra………tra qualche mese vedrai i rusltati in quella che lè milan un grand milan….seeee na olta

    RISPONDI