Nella corte i prodotti della terra: il mercato del buono, pulito e giusto. Stasera a Padernello

    0

    Il cibo è un punto di partenza fondamentale per la cultura del luogo, è un bene essenziale,  identifica e soddisfa i bisogni di una cultura, è quindi il mezzo per  mantenere un’identità e per riappropriarsi di saperi spesso dimenticati, soppiantati da nuove mode alimentari o  da cibi senza identità. Per mantenere una cultura locale bisogna  dare preferenza ai cibi del territorio, freschi e a basso impatto ambientale, scegliere prodotti tipici, testimoni dell’identità culturale del luogo, valorizzare e rafforzare la rete tra produttori e consumatori.
    È con questa filosofia che la Condotta Slow Food Bassa Bresciana stringe alleanze con i produttori locali e Vi invita a questa serata finalizzata a sostenere un progetto ambizioso che sta molto a cuore a Slow Food “ Mille Orti in Africa” progetto che si prefigge di creare 1000 orti nelle comunità africane, nelle scuole, nei villaggi e nelle periferie delle città: orti coltivati secondo tecniche sostenibili con varietà locali.
    Fare un orto significa garantire cibo sano e genuino ad una comunità, migliorare la qualità della vita quotidiana, trasferire i saperi dagli anziani alle nuova generazioni, fare economia.
    Festa d’estate: luglio mese caro a Giove padre degli dei, fu considerato dagli antichi uno dei mesi più importanti: è proprio nella quinta lunazione, tra giugno e luglio, che avviene la mietitura dei più importanti cereali; anche nella nostra zona vengono mietuti in questo periodo  l’antico Monococco della Comunità del Cibo di Cigole, il Farro dell’azienda Zilioli di San Paolo, i cereali dell’azienda Vezzini di Milzanello.
    In luglio la natura è nel suo massimo sviluppo con verdura e frutta in abbondanza e saranno proprio la verdura e la frutta le protagoniste di questa serata, potrete infatti degustare fresche fette di angurie, meloni aromatici e zuccherini, pesche dalle  diverse varietà: come la pesca a polpa bianca, profumatissima e gustosa, pesca noce croccante e saporita  o la pesca dalla polpa rossa che è assolutamente da  provare, ma anche  lamponi e deliziose more, fichi, prugne selvatiche e le prime pere che proprio in questo periodo giungono a maturazione.

    Formaggi freschi e stagionati, di pianura e di montagna, salumi per ogni gusto, olio extra vergine e salse vegetali, miele, marmellate e cotognate, tortelli tradizionali, conserve di verdure, sott’oli,  vino bianco o rosso e per chi preferisce, dell’ottima birra artigianale, cereali e farine, biscotti, ecco cosa potrete “Conoscere” in questa serata, e  pane biologico, croccante, profumato a lievitazione naturale, cottura lenta come la tradizione vuole: forme rotonde e dorate cosparse di semi, forme ovali e croccanti, filoni o pane in cassetta, di grano duro o di cereali,  che nasce ogni giorno dalle mani esperte di un maestro fornaio: Giordano Stuani.
    E se la serata non sembra ancora abbastanza invitante  ecco un motivo in più… gelati artigianali realizzati con le migliori materie prime  e la frutta prodotta nel nostro territorio, lavorati con metodo tradizionale, con cura e passione  come solo chi ha a cuore la qualità lo sa fare.

    Castello di Padernello, Padernello di Borgo San Giacomo (BS)
    Sabato 16 luglio 2011, dalle 19:00 alle 23:30

    Ingresso libero.

    Informazioni:
    Fondazione Castello di Padernello
    030 9408766
    info@castellodipadernello.it
    www.castellodipadernello.it

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY