Olmi di via Longhi, Lini a Labolani: notizie imprecise

    0
    Bsnews whatsapp

    Con una nota il presidente della Circoscrizione Sud Giacomo Lini interviene sulla questione degli olmi di via Longhi, criticando l’assessore Mario Labolani.

    ECCO IL TESTO DEL COMUNICATO

    Mi premeva, anche alla luce delle risposte date oggi all’interrogazione della Lega Nord in merito al Cronoprogramma di intervento sugli olmi di via Longhi, intervenire in merito alle risposte date.

    Sono state comunicati dati e  notizie imprecise, che non  corrispondono alle perizie anno 2008  e anno 2010 pervenutemi nei giorni scorsi da parte dell’assessorato.

    Le piante da abbattere classificate in classe D sono 4  in classe CD nessuna ed in classe C 19 in cui si deve intervenire con tagli importanti ,onde alleggerire la massa fogliare degli olmi stessi, che vanno successivamente verificati l’anno successivo, relazione del 2008 , su 26 esemplari . nella perizia del 2010 le piante D da abbattere rimangono 4   CD  0   C 27  il campione sale pero’ a 36 piante.

    A differenza di quello che ho sentito dall’assessore non esistono piante in classe CD   per cui la situazione, a mio giudizio di semplice Perito Agrario non e’ cosi’ tragica e pericolosa una volta intervenuti sulle 4 piante in classe D.

    Quello che piu’ mi preme , e che e’ spuntata una terza perizia, che francamente durante l’assemblea pubblica era stata si menzionata ,ma anche identificata come un utilizzo inutile di fondi dei cittadini.

    Mi sembra giusto tranquillizzare gli abitanti della via longhi e di affermare che saro’ in prima linea con i consiglieri che lo riterranno opportuno nel verificare di persona e intervenire, qualora ci fossero interventi non concordati .

    La sicurezza, innanzitutto, ma la coerenza come seconda regola e la chiarezza come terza.

    Dell’incarico di una terza perizia ne sono venuto a conoscenza oggi, cio’ mi rammarica molto, in quanto avere contatti da parte degli assessorati  con l’organo decentrato  Circoscrizione,  porta a una sinergia inevitabile di intenti , che non puo’ altro che giovare al nostro utente i cittadini, anzi , orgogliosamente mi sento di affermare i cittadini a cui dedichiamo ogni giorno il nostro lavoro.

    Ricordo all’assessore , che solo ed esclusivamente , in condizioni di pericolo potro’ essere d’accordo sull’abbattimento delle piante pericolose.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. Mi sembra di capire che la frattura tra lega e pdl nella sud continua,dopo essere andata sotto 2 volte nell’ultimo consiglio,dopo le ennesime dimissioni di un consigliere(4), di coordinatore di commissione(3),dopo aver cambiato il PRESIDENTE DI CIRCOSCRIZIONE ed aver rinunciato ad ogni commissione pur di averlo,dopo aver pescato consiglieri nel PDL…..e poi chissa cosa accadra per il nuovo coordinatore da nominare; la regola dell’ incoerenza veste meglio i panni della lega nella Sud,sarà così anche nelle altre circoscrizioni e in comune o è un privilegio per pochi

    2. ti ricordo che la cosidetta maggioranza spezzata di cui ti rimpi la bocca dopo i due odg chiaramente politici, per cui a votazione partitica, ha votato a maggioranza senza voti di alcuno il parere sulla Piccola velocita’, hai la mente corta e faziosa, per fortuna che fazio lo hanno defenestrato come tanti altri suo compagni di merende.

    3. …e vai che continua la campagna elettorale della lega per le prossime elezioni…
      diciamo che vi stanno scricchiolando le seggioline sotto alle chiappette!!!
      ..Patetici e vergognosi in continua ricerca di quei voti che continuate a perdere!!!
      Complimenti per il flop della scorsa settimana in Piazza Della Loggia!!!

    4. Ecco uno dei motivi per cui aboliranno le Circoscrizioni : l’inutilità dei 2 ordini del giorno di cui si sta parlando …..di cui i cittadini ne sentivano la mancanza
      Forse si è persa la dimensione di cosa siano o a cosa servano le Circoscrizioni…ecco perchè devono essere abolite

    5. State blaterando tutti a vuoto il caldo estivo ha colpito duramente a partire dalla circoscruizione. Nei prossimi giorni la cittadinanza della zona ricevera la documentazione su Via Longhi. E siccome sono sempre disponibile ad ascoltare ho fatto fare una nuova perizia e in base a quella agiremo d’accordo con quei cittadini che sono preoccupati dello’incolumità fisica. A proposito chi risponde davanti alla legge alle perizie non è il presidente di circoscrizione ma il Sindaco.

    6. Labolani ancora una volta si sottrae dalla condivisione delle scelte fatte con i cittadini. Infatti, nell’ultima assemblea era uscita la proposta che la terza perizia venisse fatta con periti scelti dall’Amministrazione Comunale e dal Comitato per la difesa degli olmi. Con questa nuova perizia fatta solo dal Comune si disattendono le richieste dei cittadini che non possono che riconoscere l’inattendibilità dlaa 3 perizia. Infatti dalla prima alla terza sono cresciute progressivamente le piante non pericolose che rimangono sempre 4, quanto quelle relative alle probabilità di ammalarsi. Quanto poi a rendersi disponibile a discutere con i soli cittadini che ritengono la loro incolumità in pericolo è il solito giochetto terroristico che a cui nessuno dei presenti ha abboccato. Faccia come crede, ma la volontà dell stragrande maggioranza dei residente è contro la scelta unilaterale dell’abbattimento degli alberi, eccetto i 4 pericolanti, che è giusto ricordare pericolosi più per l’incuria provocata dagli umani che dalla loro staticità naturale.

    7. Perché ci sono cittadini che sono in grado di scegliere dottori agronomi? oppure stiamo parlando di quelle due lettere (per fare le perizie bisogna usare strumentazioni e non osservare le piante) smentite in parte durante l’assemblea? Per il bordello che scrive lo dico ancora una volta NESSUNO vuole tagliare piante in nessun punto della città . Vogliamo solo salvaguardare l’incolumità dei cittadini

    8. Alcuni cittadini sono in grado eccome di scegliere dottori agronomi. E sanno che gli strumenti, quali il penetrometro, possono dire cose diametralmente opposte dello stesso albero se puntati in un punto piuttosto che in un altro dell’albero stesso. Quindi ci andrei piano con il termine "blaterare"…

    9. Grande Labolani, grazie a te e ai tuoi capricci (parcheggio sotto il castello) pagheremo l’addizionale, avremo un parcheggio supertecnologico (sempre a pagamento) e pagheremo gommisti e meccanici per ripararci le auto, visto che le strade bresciane son campi da golf!!!! grazieee

    10. Tombola assessore, i cittadini riceveranno un’opuscolo e la Circoscrizione come al solito nulla.
      Poi si taglia (questa mattina) un’albero in via ziliani spero’ visto che oggi e’ sabato per gravi motivi di sicurezza.

    11. Riescono tutti a fare una cosa soltanto: trasformare qualsiasi atto di amministrazione in una faida, nella rincorsa di improbabili conensi e inconfessabili interessi

    12. lini assessore al posto di labolani subito.Mario mi ricordo ancora la tua sparata contro i comitati e i cittadini che abbandonano la sala senza che tu riesca a finire

    RISPONDI