Accabus, in servizio due nuovi minibus a chiamata

0
Bsnews whatsapp

Gestire il trasporto pubblico di una città significa anche rispondere ad esigenze sociali diverse adeguando il servizio offerto alle necessità di particolari categorie di utenti. E’ questo il caso di Accabus, il servizio a chiamata o programmato effettuato con minibus appositamente attrezzati e riservato agli utenti con particolari difficoltà motorie, residenti nel Comune di Brescia.

PARCO MEZZI RINNOVATO
L’Accabus viene effettuato utilizzando, in via prioritaria, minibus polivalenti appositamente attrezzati; al bisogno, mezzi comunali e radiotaxi. Da questo mese il parco mezzi Accabus di Brescia Trasporti costituito da 6 veicoli si è rinnovato con l’inserimento di 2 nuovi veicoli.

IL SETTORE SERVIZI SOCIALI DEL COMUNE E BRESCIA TRASPORTI
Il servizio viene svolto da Brescia Trasporti per conto del Settore Servizi Sociali del Comune, al quale l’interessato deve rivolgersi per potervi accedere. In caso di benestare comunale, Brescia Trasporti rilascia i documenti di viaggio del tipo richiesto. Condizione indispensabile per l’ammissione al servizio, è quella di non poter fisicamente usufruire dei normali bus di linea. Il servizio può essere “A chiamata” o “Programmato” secondo le esigenze del cliente. 

AUTISTI DI GRANDE PROFESSIONALITA’ E SENSIBILITA’
BresciaTrasporti ha sviluppato 6.520 ore di servizio con 4 autisti e 6 mezzi appositamente attrezzati. Sono quatto gli autisti (e programmatori) del servizio di trasporto Accabus (servizio “a chiamata” per portatori di handicap) che con professionalità e dedizione da molti anni espletano il proprio lavoro: Lorenzo Bonizzardi, Mauro Cerlini, Giovanni Frattini e Marco Gregorio.

LE PECULIARITA’ DEL SERVIZIO
E’ un servizio a chiamata che permette la mobilità alle persone disabili di età compresa tra i 18 e 65 anni residenti nel Comune di Brescia non in grado di fruire dei normali mezzi di trasporto pubblico.
L’Accabus nasce nel gennaio del 1992, prima in modo sperimentale e, strada facendo, modellato secondo le esigenze di spostamento dei cittadini che, per lavoro, studio, terapie varie e, perché no, per un giretto in centro, hanno la possibilità di fruire di un servizio “porta a porta”. Il servizio garantisce gli spostamenti entro il territorio comunale. Sono circa una settantina gli abbonati che fruiscono del trasporto, attivo dal lunedì al sabato dalle h.7,30 alle h.21,00 e, da giugno a settembre, in concomitanza con iniziative e spettacoli estivi, fino alle h.24,00.

COME ACCEDERE AL SERVIZIO E I TITOLI DI VIAGGIO
Per l’utilizzo del servizio vengono rilasciati, dall’ufficio Abbonamenti di Brescia Trasporti, Omnibus-Card (con relativo profilo di abbonamento) sulla base di un benestare certificato dagli uffici dei Servizi Sociali del Comune di Brescia. Si può viaggiare, oltre che con la Omnibus-Card, con uno dei seguenti titoli di viaggio:

  • abbonamento per trasporto sistematico (valido per il disabile e fino a due accompagnatori): importo pari a quello stabilito per l’ abbonamento mensile speciale “zona 1” (€ 32.50).
  • abbonamento per trasporto occasionale (valido per il disabile e fino a due accompagnatori): importo pari al 50% dell’abbonamento mensile speciale “zona 1” (€ 16.50).
  • biglietto ordinario: (valido per il disabile e fino a due accompagnatori) utilizzabile solo per servizi occasionali (€ 1.20).

 

 

SERVIZIO SISTEMATICO E SERVIZIO OCCASIONALE
Il benestare per il servizio-sistematico garantisce, per l’intero anno solare in cui viene rilasciato, il trasporto ad orari/giorni fissi precedentemente concordati (lavoro, terapie etc. etc.). Il benestare per il servizio-occasionale consente l’utilizzo del servizio su prenotazione telefonica effettuata il giorno che precede il trasporto (entro le ore 14,00). Gli autisti sopra citati, verificata le possibilità e disponibilità, informano telefonicamente (entro le ore 16,00) gli utenti sulle modalità dell’effettuazione del servizio.

DATI DI FRUIZIONE DEL SERVIZIO
Dal 1992 il servizio viene svolto costantemente per soddisfare richieste sistematiche ed occasionali. I dati di fruizione del servizio sono in progressivo aumento; si è passati, infatti, da circa 10.500 servizi del 1999 a oltre 16.000 nel 2010

Comments

comments

Ufficiostampa.net

CALCIOBRESCIANO
CONDIVIDI

RISPONDI