Pedonalizzazione, Rolfi al contrattacco: il Pd ha avuto 20 anni per farla

    0

    Il 22 luglio prenderà il via la prima fase del progetto di pedonalizzazione che interesserà alcune importanti piazze e vie del centro storico cittadino, con l’obiettivo di valorizzare i luoghi dalla forte valenza simbolica e storica, nella consapevolezza di favorire la vivibilità del centro storico senza comprometterne l’accessibilità.

    Un progetto che porterà in sei mesi alla pedonalizzazione totale di circa 10.000 m² e che riguarderà, oltre a piazzetta Bella Italia e piazza Mercato già chiuse al traffico nelle scorse settimane, piazza Paolo VI, piazza Loggia, corso Mameli e corso Zanardelli.

    Alcuni esponenti bresciani del Partito democratico hanno rilasciato alcune dichiarazioni su questo progetto, sostenendo che si tratta della realizzazione di una proposta formulata da loro tempo fa.

    In merito a queste affermazioni, è intervenuto il vicesindaco e assessore alla Mobilità e traffico del Comune di Brescia, Fabio Rolfi:

    “Sarà anche una loro proposta, ma a questo punto mi viene da chiedere come mai non l’abbiano realizzata nei 20 anni in cui hanno governato – ha dichiarato Fabio Rolfi – Ricordo che, al contrario di quanto da loro proclamato, piazza Paolo VI non è mai stata zona pedonale, ma è diventata soggetta a ZTL. Le ZTL sono ben altra cosa rispetto alla pedonalizzazione che noi stiamo realizzando. Sono un esperimento voluto da Corsini e Brunelli. Un esperimento fallito, che ha contribuito solamente a congelare il centro storico, mortificando di fatto le attività commerciali. Nel nostro programma elettorale era indicato a chiare lettere come fosse nostra intenzione far rinascere il centro storico della città, rendendolo maggiormente accessibile affinché bresciani e turisti potessero tornare a frequentarlo. Un obiettivo che abbiamo deciso raggiungere inserendo anche fasce orarie di libero accesso, che ben si coniugano con la realizzazione di aree pedonali in alcune vie e piazze di interesse storico e commerciale, accompagnate da una serie di interventi volti a valorizzare attività e servizi offerti. Un modo per consentire la completa accessibilità, tutelando le attività commerciali”.

    “Al contrario degli annunci fatti negli anni scorsi – conclude il vicesindaco Rolfi – la riqualificazione del centro storico avviene grazie all’azione concreta di questa amministrazione. Una giunta del fare che ha segnato una profonda rottura con i proclami e le chiacchiere senza seguito della giunta precedente. Un’azione concreta che passa anche dalla realizzazione del parcheggio sotto il castello, che porterà un considerevole aumento dei posti auto nelle vicinanze del centro storico rilanciandolo a livello europeo”.

     

    Brescia, 16 luglio 2011.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Grande Rolfi, quelli del pd che sono stati al governo fino a "ieri" erano un gran bravi a parlare e basta!!!! Avanti così!!!!!

    2. Ma cavolo ma lagiunta Paroli è la stessa che fino a ieri ha aumentato i posti auto nel centro? ma Rolfi va a casa tu e tutti i leghisti che hanno fallito e hanno raccontato solo bugie

    3. La lega governa da otto anni e ancora non ha fatto il federalismo. L’unica cosa per cui era andata in Parlamento a Roma. In compenso le leggi pro-berlusca, quelle sì che sono state fatte. A proposito di quelli bravi a parlare (e a stare seduti sulla cadrega: ormai maestri…).

    4. inoltre non si capisce questo continuo bisogno di rolfi di fare le cose CONTRO qualcuno. ha sempre bisogno di un nemico sul quale sparare. soffrirà mica di paranoia?

    5. c’è un solo sinistro che scrive, ma scrive tanti messaggi e con nomi diversi. ah ah ha. ridicolo. grande fabio. la città è con te. il sondaggio fatto da Il giorno lo dimostra. 68% favorevole alla pedonalizzazione voluta da rolfi.

    6. ribadisco l’invito a bresciano, ti presento una mia amica, brutilde, così la pianti di infestarci in ogni parte coi tuoi commenti da strapazzo e te ne vai al lago …….non sai nuotare ?? …che peccato…hahahahahah

    7. Ho votato lega perchè era contro alle pedonalizzazioni della sinistra. Boh non si capisce più niente. La prossima volta la Lega non la voto più.

    8. Alla pedonalizzazione del centro deve seguire di pari passo un progetto che porti la gente a rivivere il centro anche dopo le venti.Una cosa che esula dall’articolo ma riguarda il traffico la voglio dire:Credo che questa città abbia bisogno di rivedere le arterie principali d’ingresso alla nostra città,Via San Polo,Viale Duca Degli Abruzzi ,tanto per citare la zona Sud,strade che da anni sono impercorribili,che fine a fatto il progetto di strada che dovrebbe partire dalla rotonda zona luna park,passare davanti alla Poliambulanza per arrivare fino al cavalcavia di via Mantova? A che punto è il progetto di sistemazione di viale Duca Degli Abruzzi?;La promessa di eliminazione della corsia LAM nella parte Sud di Via Cremona?;La riqualificazione di via Corsica?
      A volte, abbiamo l’impressione che tutto sia concentrato sul centro. Non è che dato che siamo al Sud della città volete la secessione anche alla Sud ??

    9. Ho riletto il programma di Paroli e della pedonalizzazione proprio non parlava, viceversa era nel programma di Emilio Del Bono. Che abbiano cambiato idea è una buona cosa, sarebbe ancor meglio se riconoscessero che hanno buttato due anni facendo diventare il centro storico un garage.

    10. hahahahah ma se prima che arrivasse rolfi il centro era pedonalizzato? cavoli ci prende in giro, ma la cosa + assurda è sentire persone che gli danno retta e lo lodano credendo alle sue dichiarazioni

    LEAVE A REPLY