Tre ladri in casa alla ricerca della cassaforte che non c’è: botte da orbi ai due fratelli residenti

    8
    Bsnews whatsapp

    Tanta violenza, tanto accanimento, cieca brutalità nei confronti di due fratelli di 55 e 60 anni per farsi rivelare il nascondiglio della cassaforte, che in casa nemmeno c’è.

    Due fratelli residenti a Iseo, Vittorio e Antonio Tortelli, hanno passato una notte che non scorderanno per tutto il resto della loro vita. Ne da conto il Giornale di Brescia in edicola stamane. Venerdì sera, verso le ore 21.30, l’unico dei due in quel momento in casa (Vittorio) ha sentito dei rumori provenire dal giardino. Nemmeno il tempo di capire a cosa fossero dovuti che si è trovato a tu per tu con 3 malviventi. Con chiaro accento meridionale i 3 lo hanno prima minacciato chiedendo dove fosse nascosta la cassaforte, e poi non ottenendo risposta hanno preso a picchiarlo con violenza fino al punto che l’uomo è caduto a terra, dove è stato legato. A quel punto i tre si sono dati da fare per cercarla da soli, la cassaforte, fino a che in casa è entrato Antonio. Stesse minacce nei suoi confronti, e poi stesse percosse, senza risultati: i tre banditi hanno lasciato l’abitazione a mani vuote, senza purtroppo lasciare tracce significative.

    Dopo poco il fratello legato si è liberato ed ha chiesto aiuto al terzo fratello, anch’egli residente in paese, che è arrivato ed ha lancitao l’allarme ai carabinieri.

    Ancora nessuna notizia sul fronte delle indagini, condotte dai militari della compagnia di Chiari (dove entramebe i fratelli sono ricoverati per guarire delle ferite riportate).

     

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    8 COMMENTI

    1. Con chiaro accento meridionale? E allora?? era importante far sapere che non erano del NORD?? forse erano marocchini napoletani che strappano anche le catenine in citta´il sabato pomeriggio e poi vanno a comprare la pizza da quello strozzino di birbes? ARTICOLO RIDICOLO, RAZZISTI, IGNORANTI! ! ! ! ! ! Al posto che mettere benzina sul fuoco cercate di scrivere cose intelligenti e rilevanti, Da un bresciano.

    RISPONDI