Truffe e scippi agli anziani. Il Pd presenta un’interrogazione in Loggia

    0
    Bsnews whatsapp

    Il consigliere comunale del PD, Fabio Capra, con i colleghi Luigi Gaffurini e Carla Bisleri, ha depositato un’interrogazione urgente per sapere come la giunta vuole fare fronte al crescendo di truffe, scippi e borseggi: gravi reati che colpiscono in particolare di persone molto anziane. L’ultimo, in ordine di tempo, il raggiro di una donna di 85 anni, in Piazza Vittoria, all’uscita dalle Poste, dopo aver ritirato la pensione.

    ECCO IL TESTO DEL COMUNICATO

    Non se ne può più! Nonostante i tanti proclami del Vicesindaco Rolfi a sostegno della tolleranza zero e del Patto con Maroni per la sicurezza di Brescia, nonostante l’aumento della spesa corrente per garantire la sicurezza, la città si dimostra meno sicura di prima. A farne le spese, soprattutto le persone anziane, le donne.

    I dati parlano chiaro. Servono meno parole e più fatti.

    Con l’interrogazione si vuole poi sapere cosa intende fare in concreto l’Amministrazione. In tema di truffe, pur apprezzando la delibera che mette a disposizione contributi per l’installazione di video citofoni nei condomini dove abitano anziani, osserviamo: che il servizio arriva in ritardo e dopo che sono stati più volti bocciati gli emendamenti del Pd al bilancio comunale, volti ad introdurre gratuitamente strumenti di videosorveglianza degli anziani “fragili”; che questi ultimi, soli, ultra 75 enni, con particolari patologie, senza una rete famigliare, sono in città quasi 5000; che pertanto altre risorse e iniziative andrebbero messo in atto per garantire a tutti maggiore sicurezza.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. Ma che colpa ne ha l’amministrazione comunale?
      Di truffatori e delinquenti ce ne sono sempre stati e sempre ce ne saranno anche se in Loggia governa la sinistra. E poi, che c’azzecca la videosorveglianza comunale per gli anziani se, in caso di arresto, i malfattori continueranno impuniti, fin dal giorno successivo, a reiterare il loro "lavoro"?

    2. Be’, se uno ha fatto la sua campagna elettorale dicendo che a Brescia non c’è sicurezza per colpa della sinistra, ma che quando arriverà lui con la sua tolleranza zero le cose cambieranno… Un po’ c’entra. O no?

    3. io credo che il problema sia anche nel manico,cioe’ che i delinquenti vengono magari anche arrestati e poi condannati a piede libero,assurdita’ solo italiana……..io credo che se sono italiani debbano farsi qualche giorno nelle patrie galere e se,non italiani,debbano ritornare a farseli nel paese d’origine

    4. su questo sbagli perchè se li rimandassimo nelle loro patrie galere che non sono le ns galere a 5 stelle al confronto, insorgerebbero quelli dei diritti per tutti e certamente si schiererebbe la cisl, l’anpi, il mag47, gli avvocati di parte etc etc………NON DEVONO PIU’ VENIRE QUì, NON LI VOGLIAMO I DELINQUENTI !!

    5. CON I MAGISTRATI "PONZIO PILATISTI" E LE CARCERI DISUMANE NON SI RISOLVE IL PROBLEMA DELLA DELINQUENZA! BISOGNA RISPEDIRLI A CASA!!!!!!!!!!!!!!! MA ALLA SVELTA!!!!!

    RISPONDI