E’ libera l’avvocatessa arrestata due settimane fa. Domani le motivazioni

    0

    E’ libera l’avvocatessa che lo scorso 5 luglio era stata arrestata dalla Polizia nell’ambito dell’operazione Carmine sicuro con l’accusa di aver aiutato indebitamente (a trovare soldi e droga nascosti in casa) un suo assistito, finito in carcere perché coinvolto – sempre secondo l’accusa – in un traffico di stupefacenti. La donna aveva respinto fin dall’inizio le accuse parlando di un equivoco e ieri il tribunale sembra aver accolto (almeno in parte, visto che le motivazioni si conosceranno solo domani) la sua tesi, respingendo l’ordinanza di carcerazione (poi tramutata in domiciliari).

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. ignorante leggi il giornale prima di blaterare a caso…il cliente dell’avvocato era italiano…e le accuse al legale si sono rivelate una panzanata…meno male che esiste il tribunale del riesame

    2. Non avevo dubbi! Non sull’innocenza dell’avvocato, ma sul come sarebbero andate a finire le cose… Davvero è una fortuna che esista il Tribunale del riesame, ma solo per chi?

    LEAVE A REPLY