A Montichiari giovane indiano ferisce con la spada la vicina di casa: cosa c’è sotto?

    0

    Lui 19 anni, celibe, apprendista meccanico. Lei 27 anni, sposata, madre di due figli, Vivono uno accanto all’altra, in una cascina nella campagna monteclarense dove sono diverse le famiglie indiane che ospitano operai che lavorano nelle stalle. Il giovane ieri mattina era in casa della vicina, i bambini dormivano, non c’era il marito. A un certo punto dall’abitazione provengono urla e richieste d’aiuto, qualcuno accorre e trova la donna ricoperta di sangue, con diverse ferite da taglio su braccia e altre parti del corpo.

    Che cosa è successo? A parte sapere che è stato il ragazzo, con una spada-macete, non si conoscono altri particolari. Il Giornale di Brescia in edicola stamane afferma che il giovane è stato interrogato dai carabinieri delle caserme di Montichiari e Desenzano. Nelle prossime ore se ne dovrebbe sapere di più, a cominciare ovviamente dalle motivazioni del ferimento (gelosia? un rapporto rifiutato? avances troppo spinte? semplice litigio? ogni ipotesi è presa in considerazione).

    Nel frattempo la donna è ricoverata presso la Poliambulanza di Brescia, dove è stata trasportata d’urgenza. Le ferite sono molto serie, ma la donna non è in pericolo di vita. Forse potrà chiarire cosa è successo.
    a.c.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. C’è anche chi vede con simpatia gli Italiani, pensi un po’… Non è che magari bisogna distinguere tra persone per bene e delinquenti? Mettendo i delinquenti da una parte perchè vanno puniti, di qualsiasi colore siano? E mettendo le persone perbene da un’altra perchè vanno rispettate, di qualunque colore siano? Troppo difficile???

    2. certo a condizione che se son delinquenti,e’ megluio che tornino da dove son venuti………credo ne abbiamo gia abbastanza dei lavativi indigeni senza ospitarne di nuovi

    3. Ma si: io manderei via dall’Italia anche i delinquenti italiani. Sarebbe la volta buona che si sta un po’ meglio… E dove li mandiamo?

    4. facciamo cosi,i delinquenti nostrani li mandiamo a scoapre il mare(ovviamnete dove questo e’ profondo)e quelli esteri li rispediamo da dove son venuti………

    LEAVE A REPLY