Unesco, a ottobre la festa con l’apposizione delle targhe. E si apre ai privati

    0

    Il CdA dell’associazione Italia Langobardorum, formata dai rappresentanti dei sette comuni che compongono il sito seriale “I Longobardi in Italia. I luoghi del potere (568-774) d.C." inserito nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’UNESCO dal 25 giugno 2011, si è riunito a Spoleto lo scorso 22 luglio, al Palazzo Comunale, sede dell’associazione.

    I lavori sono stati presieduti dall’avvocato Andrea Arcai, assessore alla Cultura del Comune di Brescia. Erano presenti: per il Ministero dei Beni Culturali  la dott.ssa Angela Maria Ferroni, per il Comune di Cividale il sindaco Stefano Balloch, per il Comune di Campello il sindaco Paolo Pacifici, per il Comune di Monte Santangelo il sindaco Andrea Ciliberti, per il Comune di Spoleto il sindaco Daniele Benedetti e l’architetto Giorgio Flamini.

    All’ordine del giorno vari aspetti operativi per dare attuazione ai progetti previsti nel Piano di gestione del sito. Sono stati definiti gli obiettivi comuni per la richiesta di finanziamento della Legge 20 febbraio 2006, n. 77 incentrati sulla diffusione e valorizzazione della conoscenza della gens langobardorum e del sito seriale, nell’ambito delle istituzioni scolastiche, attraverso il sostegno ai viaggi di istruzione, ai gemellaggi e alle attività culturali delle scuole, con la realizzazione di strumenti multimediali e cartacei realizzati con i contributi degli esperti della rete di ogni città, dell’Università Iulm di Milano e di istituti scolastici del territorio nazionale; inoltre per l’attuazione del piano di Gestione si è progettato il potenziamento degli uffici Unesco istituiti in ogni città appartenente alla Rete.

    Tra gli altri argomenti trattati nella riunione: il potenziamento della struttura di gestione,  i rapporti  con l’associazione siti UNESCO italiani, la partecipazione alle Giornate Europee del Patrimonio,   l’inserimento di altre istituzioni, sia pubbliche che private, nell’associazione.

    Oltre alla Fondazione Cab presente dall’incipit della candidatura, si evidenzia l’interesse a entrare a far parte dell’Associazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto e della Banca Popolare di Spoleto.

    “È stata una giornata molto proficua – dice il presidente Andrea Arcai – abbiamo approvato alcune strategie destinate a migliorare la qualità di vita dei nostri comuni per un sicuro ritorno economico e turistico. Siamo il sito seriale più grande d’Italia, proprio nel 150mo dell’Unità. E’ un successo del made in Italy, perché siamo riusciti a creare e realizzare una candidatura nuova ed efficiente, un’idea vincente come spesso l’Italia riesce a fare”.

    Soddisfatto, il sindaco di Spoleto Daniele Benedetti che ha sottolineato come “insieme ai rappresentanti -amici- degli altri comuni sia nata una sinergia importante e forte per creare rapporti e relazioni fra le città,  destinate ad andare oltre lo stesso progetto Italia Langobardorum
    A confermare che l’intesa va oltre il sito seriale è il sindaco di Cividale del Friuli, Stefano Balloch, città dove si tiene il Mittelfest, giunto alla 20ma edizione e gemellato  con il Festival dei 2 Mondi di Spoleto, con Città Spettacolo di Benevento dal 2009: “Il rapporto personale e umano che si è instaurato è molto forte. Quest’anno, non a caso, abbiamo coprodotto con il Festival “La modestia” di Luca Ronconi, una collaborazione che, abbiamo già previsto, si andrà rafforzando già dal prossimo anno”.

    E’ stato un lavoro impegnativo e appassionante al tempo stesso – ricorda Angela Maria Ferroni del Ministero  anche se è stato facile dimostrare l’eccezionalità dei siti, fra i più pregevoli dell’era longobarda”.

    Nel prossimo Cda si organizzeranno i festeggiamenti previsti a metà ottobre con l’apposizione delle targhe in ogni sito che verranno scoperte dalla delegazione al completo con il rappresentante delle Nazioni Unite. I festeggiamenti inizieranno da Cividale, primo territorio della Penisola conquistato dalla gens Langobardorum, poi a Brescia, Castelseprio, Gornate Olona, Spoleto, Campello, Benevento e si concluderanno a Monte Santangelo,  rievocando un longobardo progetto di Unità della Nazione, una prima Italia.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Sono molto soddisfatta dell’operato della Giunta Comunale bresciana. Complimenti Assessore Arcai per questa iniziativa degna di meritevole apprezzamento. Grazie!

    2. Sono molto soddisfatta dell’operato della Giunta Comunale bresciana. Complimenti Assessore Arcai per questa iniziativa degna di meritevole apprezzamento. Grazie!

    LEAVE A REPLY