Lonato, slogan e scritte fasciste sulla sede di Prc

    0
    Bsnews whatsapp

    Sabato 30 luglio il circolo di Rifondazione Comunista di Lonato aveva affisso all’entrata della propria sede un manifesto in appoggio all’iniziative del comitato "amici della Valsorda" contro la cementificazione della Valsorda stessa. Nella notte di sabato – riferisce una nota del partito della rifondazione comunista – il manifesto è stato imbrattato con frasi inneggianti al fascismo e alla lega nord ed a favore della cementificazione della Valsorda.

    “La Federazione di Brescia del Prc, nell’esprimere la propria vicinanza ai compagni di Lonato, sottolinea come questo episodio segnala la sempre più preoccupante sovrapposizione di posizioni esplicitamente fasciste e naziste con frange più o meno consistenti della Lega” scrive in una nota il responsabile della federazione bresciana di Prc Attilio Zinelli. “Tale vicinanza ha preso corpo con le scandalose e criminogene dichiarazioni di Borghezio a commento dei fatti norvegesi, rispetto alle quali le scuse postume dello stesso Borghezio risultano poco credibili, essendo esse in linea con quanto questo esponente leghista ha sempre sostenuto. L’episodio può sembrare di piccole proporzioni, ma non si può assolutamente sottovalutare la pericolosità della diffusione di una incultura della intolleranza della violenza come sistema, per poi sorprendersi quando dalle parole qualcuno passa ai fatti”.

     

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. Sono un esponente lonatese della Lega Nord, prendo le distanze da quanto scritto nell’articolo. Come sempre accade in questi casi, difficile dare paternità leghista all’accaduto, mi pare più evidente una autopubblicitaria esposizione dei fatti di un movimento che non rappresenta nessuno, non eliminerei l’ipotesi di un autogoal fatto da Rifondazione Comunista, in democrazia tutte le opinioni sono lecite, mi pare che la sezione abbia dimostrato con i fatti la sensibilità nell’ascoltare i cittadini lonatesi, non come Rifondazione Comunista che non perde l’occasione per tirare in ballo fatti non attinenti all’episodio lonatese in discussione.

    2. Caro Vanaria, sarà pure difficile dare paternità al gesto ma io leggo in modo chiaro "W lega nord" e vedo in modo altrettanto chiaro una svastica… Alludere come fa lei (se capisco bene…" non eliminerei l’ipotesi di un autogoal fatto da Rifondazione Comunista") che siano stati gli stessi di Prc ad aver scritto quelle frasi mi sembra davvero assurdo e grave

    3. heeeee ma si vuole spaccare il pelo in due…..ma quale atto vandalico….disegni da asilo infantile e scritte che trovi in ogni cesso dell’autostrada o scuola…
      allora fermiamo il mondo che i vandali sono tornati !!
      patetici !

    4. Hasta…esattamente quello che ho scritto! come può pensare che la Lega Nord inneggi il Duce? ma dai…sia serio. In democrazia e massima libertà mentale mi vien da pensare che sia una pubblicità occulta…mi consenta.. ahahahah

    5. Vanaria, come giustamente tutti ci siamo indignati per gli episodi di vandalismo di cui è vittima la lega a Villa Carcina, credo lo si possa fare anche per gli episodi di vandalismo a Lonato. Lei prende le distanze "dall’articolo". Solo da quello?

    6. Massimo sostegno, massima solidarietà a chi è stato vittima di tali atti e ferma condanna su quanto è accaduto. Tutto ciò è gravissimo: per l’ennesima volta dobbiamo subire gesti intimidatori volti a farci stare zitti, a non farci esprimere liberamente e a non permetterci di svolgere la nostra azione politica sul territorio. Non intendiamo sottometterci al volere di questi signori, sia chiaro, le nostre iniziative continueranno con ancora maggiore forza e convinzione, non accettiamo e non cederemo dinnanzi ad alcun tipo di minaccia. Speriamo che chi di dovere non sottovaluti la situazione e concentri i propri sforzi per fare in modo che episodi come questi non accadano più.

    7. Prendo sempre le distanze da atti di vandalismo, personalmente la mia auto è stata oggetto di 3 episodi di vandalismo, non per questo ho denunciato che la mano fosse Rifondazione Comunista.Onestà intellettuale e la vicinanza della mia abitazione (50 mt.) alla sede di Rifondazione, mi permette di pensar male sull’autore dello scritto. Qualcuno diceva che pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca.

    8. Propongo uno sciopero generale, laico, democratico ed antifascista, mobilitazione di intellettuali organici con manifesti e tavole rotonde;digiuni per la pace e contro lo sfruttamento del terzo mondo, giornate di astensione dal tuffo in mare (e piscina)e sit-in permanente davanti al ministero degli interni, esteri, difesa, Arcore ed ambasciata americana, fino a quando le FODRIA (forze oscure della reazione in agguato) non saranno smascherate!

    9. “Massimo sostegno, massima solidarietà a chi è stato vittima di tali atti e ferma condanna su quanto è accaduto. Tutto ciò è gravissimo: per l’ennesima volta dobbiamo subire gesti intimidatori volti a farci stare zitti, a non farci esprimere liberamente e a non permetterci di svolgere la nostra azione politica sul territorio. Non intendiamo sottometterci al volere di questi signori, sia chiaro, le nostre iniziative continueranno con ancora maggiore forza e convinzione, non accettiamo e non cederemo dinnanzi ad alcun tipo di minaccia. Speriamo che chi di dovere non sottovaluti la situazione e concentri i propri sforzi per fare in modo che episodi come questi non accadano più.” Stefano Borghesi, segretario provinciale Lega Nord, gennaio 2011, a seguito degli atti di vandalismo contro esponenti leghisti a Villa Carcina. Scusate, nel copia-incolla del messaggio precedente non avevo inserito correttamente la fonte.

    10. la mamma degli imbecilli e’ sempre incinta,pero’ la solidarieta’ a chi non la esprimemai verso gli avversari non la do neanche sotto tortura

    RISPONDI