Secondo a Nessuno. Si celebra Casadei alla mostra di Pescarzo

    0

    Lunedì 1 agosto la Mostra Mercato di Pescarzo ospita il concerto Secondo a Nessuno del Claudio Carboni Trio che nasce dalla volontà di recuperare la tradiziona musicale di Secondo Casadei, padre fondatore dell’omonima orchestra. L’interesse nei confronti del “Liscio” in realtà non è nuovo per Claudio Carboni che da anni, insieme ad Andrea Bonacini, è impegnato nel recupero e nella valorizzazione della musica da ballo emiliano-romagnola. Da strade diverse i due si sono trovati a lavorare assieme in alcuni progetti di recupero di questa tradizione e, su commissione del festival Biennale del Paesaggio 2008 organizzato dalla Provincia di Reggio Emilia, hanno deciso di porre mano alla letteratura musicale di colui che viene definito il creatore principe del fenomeno “liscio”, entrato di diritto a far parte della tradizione e del costume italiani: Secondo Casadei. Abbandonate le storiche reticenze e i falsi luoghi comuni su questa tradizione, grazie al prezioso aiuto della Casadei Sonora di Riccarda Casadei, figlia di Secondo, Claudio Carboni ha messo le mani nell’archivio di famiglia (circa 1200 brani, di cui 1078 incisi) ponendo le basi per questo progetto di recupero. Il complesso a cui si fa riferimento in questa produzione è quello nato nel 1928 che ha rappresentato per l’epoca un incredibile innovazione per l’orchestra romagnola. Accanto al clarinetto, al violino, al contrabbasso, alla fisarmonica ed alla chitarra, organico della tradizione, viene introdotto un nuovo strumento preso direttamente dalla tradizione swing americana: il saxofono. Anche il repertorio, quindi, risente di questi nuovi balli d’oltre oceano, i foxtrot, i onestep…

    Ai visitatori della Mostra Mercato di Pescarzo verrà quindi proposto un viaggio ne tempo, in cui emerge tutto quel mondo, quello contadino e proletario che si emancipa tra le guerre e il boom economico, quel mondo in cui “la trasgressione era ballare in due” raccontato dalle sonorità di Casadei.

    ImmaginArti Informazioni utili
    Durante la rassegna si può raggiungere Pescarzo usufruendo dei bus navetta, con partenza ed arrivo presso il parcheggio del Parco Tematico in località Prada, a Capo di Ponte. Per coloro che non disdegnano un percorso pedonale, da Cemmo consigliamo un’affascinante passeggiata lungo la vecchia mulattiera di Pèdena, illuminata per l’occasione. Tutte le sere, a partire dalle 19, sarà in funzione il punto ristoro presso il campo sportivo parrocchiale a cura dei volontari del paese e presso il centro storico la mensa gestita dall’Associazione “Domani Zavtra”.

    info  334.6575628  www.capodiponte.eu – www.immaginarti.it

    ImmaginArti. VIAGGIO IN ITALIA
    PESCARZO Capo di Ponte.
    12a  esposizione itinerante di arti visive e mestieri
    30 luglio – 7 agosto 2011, dal lunedì al venerdì dalle 19 alle 24, sabato e domenica dalle 16 alle 24
    www.immaginarti.it

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY