In città 35 nuovi profughi. Il Comune nega l’assistenza, la Cgil insorge

    88
    Bsnews whatsapp

    Ieri sera sono arrivati a Brescia 35 rifugiati e sono stati collocati al NH Hotel della stazione. Altri 10 sono stati trasferiti a Monte Campione. Secondo una nota della Cgil il Comune di Brescia avrebbe negato la disponibilità a fornire assistenza a questi profughi, "anche nei minimi bisogni – si legge nella nota – e a fornire loro almeno una adeguata tutela legale, nonostante uno Sportello Rifugiati tuttora operante. Evidenziamo – continua il comunicato del sindacato – che l’Accordo del 6.04.2011  sottoscritto tra Governo, Regioni, Unione delle Province ed EE.LL. ( Anci ) prevede che “… tutte le istituzioni della Repubblica responsabilmente si impegnano ad affrontare questa emergenza umanitaria con spirito di leale collaborazione e solidarietà. Ciò impegna tutti i livelli della Repubblica ad essere coerenti e conseguenti a scelta politica …”. Il Comune di Brescia ha confermato la mancanza di disponibilità a fornire assistenza.  Ci risulta che il Comune di Bergamo abbia assunto un atteggiamento decisamente differente, accogliendo 60 persone in città in un sistema di accoglienza diffusa sul territorio in collaborazione con la Caritas locale e del mondo del volontariato. Perché a Brescia non è possibile fare altrettanto?" si chiede la Cgil. "Nei prossimi giorni l’Ufficio Rifugiati della Cgil insieme a agli operatori della Coop. K-Pax di Breno, distribuirà ai profughi presenti in città una guida multilingue per dare loro un orientamento rispetto alla procedure per accedere alla richiesta di  riconoscimento della protezione internazionale".

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    88 COMMENTI

    1. E perchè deve offrirle la CGIL? E’ il governo che manda qui i profughi: provveda il Ministro degli Interni Maroni; non basta scrivere su un modulo "35 a Brescia". Sennò sono capace anche io di fare il ministro…

    2. Dechèsselagna! Si dimostri, la CGIL, "superiore" all’insensibile Comune, al gretto Ministro, al razzismo leghista, all’ipocrisia "mater ecclesiae".
      O si "tacci".

    3. Ok, allora quando non arriva l’autobus tu non protestare. Sii superiore, prendi la tua macchina e fai sito… Se ti danno appuntamento per un esame medico fra sei mesi, sii superiore: fattelo fare da tuo fratello oppure fai sito… Bel modo di ragionare!

    4. Uelah! Un indovino!
      @ – “Ok, allora quando non arriva l’autobus tu non protestare. ..!

      Effettivamente quando non arriva l’autobus non protesto, vado a piedi (dopo aver mandato aff. la gestione che scarrozza portoghesi); l’esame medico ME LO PAGO perché il servizio pubblico è STRACOLMO (cittadini bresciani, cittadini non bresciani, esenti veri e presunti tali, aiutabili del mondo etc. etc.) oppure me lo faccio fare proprio da mio fratello!!!; E, IN PIU’, NON FO’ SITO!

    5. facile fare i solidaristi con il culo degli altri…………….si autotassino e mettano loro disposizione euro e locali,senno stiano zitti che e’ meglio

    6. E’ Maroni che li vuole qua, non la CGIL. Siamo già tutti tassati, ma quei soldi andrebbero usati bene. Mandare qui persone allo sbaraglio è facile…

    7. Potrei risponderti che io non faccio il ministro degli interni, tanto per cominciare. Ma se vuoi parlare sul serio: in via Villa Glori c’è una struttura prefabbricata utilizzata d’inverno per alloggiare i senza tetto (emergenza freddo). E’ del Comune; ha camerate con i letti e docce comuni. Non è un albergo (quindi nessuno potrebbe dire che "vanno in vacanza"); non ci sarebbe da pagare un albergatore; è una struttura chiusa e facilmente controllabile; è a Brescia, dove ci sono gli uffici della Questura (non a montecampione…) che devono controllare se queste persone hanno diritto a dichiararsi rifugiati (quindi vanno aiutati) o se non hanno diritto, quindi tornano a casa loro. Cosa quest’ultima che sarebbe giusta se non hanno diritto (non sono un "buonista"…). Se poi io fossi un assessore, magari di queste strutture ne conoscerei anche altre… Ma è più facile far esplodere le situazioni a scopo propagandistico, che gestirle come si potrebbe e come si dovrebbe. Spero di averti risposto.

    8. Si, l’è riat el genio… Secondo te la commissione a chi fa capo? Decide Larussa brother per far dispetto a Rolfi e a Caparini? Dai, per favore…

    9. la cgil fa veramente schifo. non firma contratti per gli operai e rompe le scatole a tuttiper gli stranieri. non è più un sindacato. sono solo dei politicanti falliti

    10. ciononostante,visto che dobbiamo ospitarli,spioegami perche devono avere uno stipendio mensile tipo operaio,due pacheti di sigasrette al giorno e pure non essere sottoposti a lavori socialmente utili?perche i ns opensionati devono essere presi cosi per il culo?perche si taglia dappertutto ma non su queste spese?perche cgil continua a smarronare coi diritti di questi ma di quegli degli indigeni ne se strabatte?

    11. cari leghisti e pdllini, vi stanno girando e rigirando per non dire vi stanno pigliando per il c..o,e voi li difendete strenuamente!!!!!che masochisti …….

    12. la risposta di rolfi mi sembra corretta, se la cgil ritiene di accogliere queste persone lo faccia, ha mezzi e locali. nel caso anche altri cittadini bresciani ritengano che vada data loro accoglienza (ne conosco personalmente) prima di andare in vacanza lascino aperta la porta di casa loro in modo che vi possano entrare e nel caso non vadano in vacanza li possono ospitare ugualmente, mettendo qualche materasso in soggiorno. chi ha dei principi deve mettersi in gioco in prima persona, non delegare gli altri.
      ps nel caso qualche distratto pensasse che i profughi arrivati a brescia siano quelli della foto, vorrei avvisarli che quella foto è una bella cartolina propagandistica di quelle che ti devono strappare le lacrime dagli occhi, ci sono tutti gli ingredienti: l’uomo in testa che guida il gruppo e affronta per primo i pericoli, in braccio un bambino, cioè l’indifeso da difendere, dietro le donne con i bambini e masserizie. una composizione perfetta: visi rassicuranti, bei colori ecc., nessun eccesso: nessun burqa, nessun cellulare, nessun jeans firmato … tutto semplicemente perfetto, i profughi perfetti da ospitare

    13. la risposta di rolfi mi sembra corretta, se la cgil ritiene di accogliere queste persone lo faccia, ha mezzi e locali. nel caso anche altri cittadini bresciani ritengano che vada data loro accoglienza (ne conosco personalmente) prima di andare in vacanza lascino aperta la porta di casa loro in modo che vi possano entrare e nel caso non vadano in vacanza li possono ospitare ugualmente, mettendo qualche materasso in soggiorno. chi ha dei principi deve mettersi in gioco in prima persona, non delegare gli altri.
      ps nel caso qualche distratto pensasse che i profughi arrivati a brescia siano quelli della foto, vorrei avvisarli che quella foto è una bella cartolina propagandistica di quelle che ti devono strappare le lacrime dagli occhi, ci sono tutti gli ingredienti: l\’uomo in testa che guida il gruppo e affronta per primo i pericoli, in braccio un bambino, cioè l\’indifeso da difendere, dietro le donne con i bambini e masserizie. una composizione perfetta: visi rassicuranti, bei colori ecc., nessun eccesso: nessun burqa, nessun cellulare, nessun jeans firmato … tutto semplicemente perfetto, i profughi perfetti da ospitare

    14. la risposta di rolfi mi sembra corretta, se la cgil ritiene di accogliere queste persone lo faccia, ha mezzi e locali. nel caso anche altri cittadini bresciani ritengano che vada data loro accoglienza (ne conosco personalmente) prima di andare in vacanza lascino aperta la porta di casa loro in modo che vi possano entrare e nel caso non vadano in vacanza li possono ospitare ugualmente, mettendo qualche materasso in soggiorno. chi ha dei principi deve mettersi in gioco in prima persona, non delegare gli altri.
      ps nel caso qualche distratto pensasse che i profughi arrivati a brescia siano quelli della foto, vorrei avvisarli che quella foto è una bella cartolina propagandistica di quelle che ti devono strappare le lacrime dagli occhi, ci sono tutti gli ingredienti: l’uomo in testa che guida il gruppo e affronta per primo i pericoli, in braccio un bambino, cioè l’indifeso da difendere, dietro le donne con i bambini e masserizie. una composizione perfetta: visi rassicuranti, bei colori ecc., nessun eccesso: nessun burqa, nessun cellulare, nessun jeans firmato … tutto semplicemente perfetto, i profughi perfetti da ospitare

    15. Facendo pagare le tasse a quei cani di evasori fiscali potremmo anche permetterci di ospitare l’intera Africa, ma forse è per questo che i filibustieri continuano ad evadere!

    16. Compresi gli insegnanti con le lezioni private, quelli che hanno un doppio lavoro in nero,i pensionati che oltre alla pensione, si intascano un altro stipendio. Stiamo attenti quando si parla di evasione, che magari ( e ne conosco)inveiscono contro gli evasori e poi sono i primi a farlo, "ma tanto non si deve guardare a noi piccoli" così dicono….

    17. "devono avere uno stipendio mensile tipo operaio": questa da dove esce? Dai, se si vuole parlare seriamente lasciamo stare le fesserie…

    18. Al "critico fotografico": se sapessi di cosa parli, forse ti vergogneresti di parlare di "jeans firmato, cellulare e burqa". Vai a vedere i profughi "intelligentemente" mandati a Montecampione dal nostro ministero degli interni: sono arrivati in maglietta e ciabatte. Perchè dovrebbe ospitarli la CGIL? E’ Maroni che decide. E che usa i soldi delle nostre tasse (di chi le paga, ovviamente): io pago le tasse, quindi li sto già ospitando con i miei soldi questi profughi. O siccome gli ospedali non funzionano, ti verrebbe in mente di dire di fare gli interventi chirurgici nei locali della CGIL?

    19. Sapete perche’ non propongono ai cittadini referendum se ospitare e mantenete extracomunitari nelle proprie città? Io la risposta credo già di saperla. E voi?

    20. Sapete perche’ non propongono ai cittadini referendum se ospitare e mantenete extracomunitari nelle proprie città? Io la risposta credo già di saperla. E voi?

    21. Artigiani che lavorano non avendo nè sabato nè domenica nè ferie, nè malattia, diversamente da chi protesta se fa qualche ora in più , o magari deve lavorare i festivi…..come si muoverebbe l’economia senza gli artigini, soprattutto piccoli?

    22. Perchè non aprire in Comune uno sportello nel quale raccogliere le disponibilità delle famiglie disposte ad accogliere gratuitamente questi extracomunitari? L’idea secondo me è molto sensata e darebbe, a chi ne ha l’intenzione, di dimostrare con i fatti quelli che sono i buoni propositi di accoglienza detti a parole.

    23. Concordo con chi sottolinea la distanza dalla realtà della foto…il 90% degli immigrati in arrivo sono cristoni grandi e grossi ben poco rassicuranti:basti dire di tutte le donne che muoiono durante la traversata.Del resto le redazioni della quasi totalità dei giornali,locali e no,sono piene di militanti di sinistra pro-immigrazione…purtroppo bsnews(che io cmq apprezzo) non fa eccezione

    24. la solfa è sempre quella, basta con gli scoop che ci fanno vedere i barconi, gli annegati, le donne incinte e bambinetti……tutti col cellulare, tutti a quanto è dato da vedere " non particolarmente magri e derelitti " con la felpina firmata o le nike ai piedi…..
      l’africa non guarirà mai, gli aiuti non servono che ad arricchire i pochi, ma da sempre gli aiuti ci sono stati, da sempre ci si è cimentati nell’insegnare loro a mantenere un campo ben coltivato, a trovare l’acqua, a costruire le case e le strade…e poi ?
      tutto in malora e loro ad aspettare sotto i baobab che ancora arrivino aiuti su aiuti all’infinito……

    25. Non so se ridere o piangere per certi commenti. A parte il fatto che si capisce subito che la foto è simbolica e che quelli non sono i profugji arrivati a brescia, ma dire che vengono qui con i jeans firmati, le nike e il cellulare è intollerabile! se sono profughi scappano dalla guerra, non necessariamente dalla miseria!!!

    26. Concordo con "Proposta" chi li vuole ospitare gratuitamente può indicare la propria disponibilità…..io preferisco in questo momento aprire la Mia al mio vicino "bisognoso" che NON fa manifestazioni ma che dignitosamente cerca di "vivere".Lo stato NON può garantire diritti a TUTTI, bisogna operare una scelta. E, voglio vedere se qualcuno può confutare anche questo : come mai arrivano in assoluta prevalenza uomini, giovanotti in forza e ben nutriti ( frequento la Val Palot e li ho visti), e le donne? Quelle forse possono vivere nel loro Paese anche se "in pericolo di vita"?

    27. Non potendo controbattere al fatto che i profughi sono qui per decisione di Maroni, ecco i commenti sulle felpe e sui cellulari… Capisco che è dura, ne dovete mandare giù di rospi…

    28. Rolfi ha ragione a dire che sistemare i profughi in un hotel è una scelta improvvida. Certo che se il Comune collaborasse (come prescritto dal Ministro degli Interni Maroni), di sicuro potrebbe trovare strutture confacenti. Es. il prefabbricato di via Villa Glori, ora disponibile perchè solo in inverno viene usato per emergenza freddo. O altre che, con l’assessorato che si occupa di protezione civile, non farebbe fatica a reperire. Senza girare soldi agli albergatori, senza creare casini inutili per la città. Con la facilità per gli uffici della Questura di svolgere celermente le pratiche relative a queste persone che, se si verifica non abbiano diritto a rimanere, potrebbero velocemente essere rimandate a casa anziche permanere qui a nostre spese. Questo sarebbe il da farsi in un Paese normale. Qui invece si ha maggiore buon gioco a fare esplodere i guai per cavalcare poi la situazione in termini di consenso politico.

    29. Paghiamo tutti noi, quelli che pagano le tasse almeno. Quindi mi aspetterei che queste persone, che sono profughi e richiedono asilo, vengano al più presto controllate dalla Questura per capire se hanno davvero diritto (quindi gli si da il permesso e si trovano un lavoro) o se non hanno diritto, quindi li si può rimandare a casa. Anzichè mantenerle per un mese a Montecampione o a Corteno o chissà dove, senza che la questura sia ancora andata a vedere come si chiamano, altro che ad avviare le pratiche… Non sono un "buonista", ma fare come si sta facendo è controproducente per noi, non tanto per i profughi…

    30. "come mai arrivano in assoluta prevalenza uomini, giovanotti in forza e ben nutriti ( frequento la Val Palot e li ho visti)"? Perchè sono lavoratori che hanno lasciato i loro Paesi dell’Africa sub-sahariana per andare a lavorare in Libia. In Libia è scoppiata la guerra e da lì sono scappati. Se potessero tornare al loro lavoro in Libia senza rischiare di rimanere sotto le bombe o di doversi arruolare forzatamente, ci tornerebbero volentieri. Finchè stanno a Montecampione senza poter lavorare, le loro famiglie nei Paesi di origine non ricevono i soldi che prima i lavoratori inviavano loro. Però qui si preferisce parlare di magliette nike e di cellulari. Senza sapere di cosa si sta parlando.

    31. come mai il Comitato Garante Insoddisfazione Lavoratori (quelli veri), non mette a disposizione
      le enormi proprietà della CGIL, delle Coop Rosse e del PD, fondi ed immobili compresi, per fornire assistenza umanitaria a questi poveri cristi ed assicurare loro un roseo futuro nel paese di Bengodi?

    32. Quindi qualsiasi soluzione si scelga non è in ogni caso"gratuita". E’ così sicuro che diano effettivamente le loro esatte generalità o preferiscono rimanere nell’ombra?E le chiedo : le donne rimangono nei loro Paesi perchè non importa la loro sorte, o non è invece meglio rimanere per "combattere" per la propria libertà e democrazia?Questo mi creda , al di fuori di ogni polemica, perchè l’argomento è così complesso per perdersi in sterili polemiche…..E, poichè non è semplice trovare riparo per tutti in"senzatetto", se come dice Lei, Villa Glori è libera , io preferirei venisse dirottate per queste Persone che già vivono una situazione di disagio.

    33. "come mai il Comitato Garante Insoddisfazione Lavoratori (quelli veri), non mette a disposizione le enormi proprietà della CGIL, delle Coop Rosse e del PD, fondi ed immobili compresi, per fornire assistenza umanitaria a questi poveri cristi ed assicurare loro un roseo futuro nel paese di Bengodi?"
      Perchè in uno Stato che aderisce alla Convenzione di Ginevra, ci sono dei compiti precisi da svolgere e sono a carico dello Stato stesso. Se nò le chiedo perchè non si fa fare il gesso da suo fratello quando si rompe il braccio…

    34. "Allora visto che in Libia sono in guerra , dovremmo ospitare TUTTI i libici?" legga la Convenzione di Ginevra e si risponda da solo.

    35. "Questo mi creda , al di fuori di ogni polemica" se non si vogliono fare polemiche, si deve riconoscere che questa dei profughi in arrivo dalla Libia è un’emergenza. E come tale andrebbe gestita. Quando c’è il terremoto in Giappone, si va ad aiutare senza chiedersi se riusciamo a risolvere tutto o se i giapponesi sono bravi o cattivi. Si va perchè si vuole aiutare e si fa qualcosa, il possibile. Certo che non possiamo ospitare qui tutta la Libia: ma se a Brescia non siamo in grado di "gestire" 35 profughi, cambiamo mestiere…

    36. allora chi vuole può , facendo il paragone con il Giappone andare in Libia o nell’Africa sud sahariana a portare il suo contributo, così come , se vuole, può ospitarli in casa propria,perchè con i tempi che corrono anche 35 (che saranno destinati a salire) possono incidere sul bilancio di una comunità. E la Convenzione di Ginevra la devono rispettare TUTTI, non solo l’Italia!!

    37. Ripeto , al di là di ogni polemica, abbiamo già molte Persone bisognose che non possiamo permettercene altre e ,quindi, chi ha possibilità e desioderio se ne occupi personalmente

    38. Be’, il nostro contributo in Libia lo stiamo dando. Bombardando con l’alleanza internazionale quel signore che fino a qualche settimana fa ospitavamo con tutti gli onori in Italia con le sue tende, i suoi cavalli e le nostre hostess a sentire le sue conferenze… Chi le dice che gli altri Paesi non ospitino i profughi? Si informi: lo fanno eccome! Solo che sono meno pasticcioni di noi e non si ritrovano la gente all’improvviso in città, ma gestiscono le emergenze come si deve…

    39. Quando dite "li ospiti a casa sua", vi rendete conto di cosa state dicendo? Queste persone vanno controllate dalla Questura (= Ministero dell’Interno) perchè le loro situazioni vanno correttamente vagliate! E’ interesse di tutti noi che queste procedure vengano fatte al più presto, perchè chi non ha diritto all’accoglienza possa essere doverosamente rimpatriato! Ditemi se la Questura è andata a Montecampione o a Corteno! Le persone sono lì da settimane! E NON POSSONO lavorare (non è che non vogliono!), perchè formalmenete sono dei "signori nessuno" fino a che le pratiche non saranno completate! La legge Bossi-Fini lo prevede! Certo che poi è facile dire "ci pensi la CGIL", se vuole solo fare polemica…

    40. "allora chi vuole può , facendo il paragone con il Giappone andare in Libia o nell’Africa sud sahariana a portare il suo contributo". Magari non le risulta, ma in Giappone ci abbiamo mandato la Protezione Civile, ovvero gente appositamente preparata ed inquadrata in apparati PUBBLICI, pagati con risorse PUBBLICHE. Non è che è andato in giappone il primo pantalone solo perchè persona di buon cuore… Per questa emergenza è lo stesso: ci pensa lo Stato. Che però non può limitarsi a fare il listino degli albergatori disponibili e a dire "100 a Montecampione, 50 a Corteno, 35 a Brescia", ma deve poi gestire la situazione! Come fanno negli altri Paesi civili dove, guarda caso, questi pasticci non succedono!

    41. Allora li stiamo già aiutando , combattendo contro la Libia, così poi potranno tornare e vivere in pace . Però chi vuole può ospitarli a sue spese, bessuno glielo impedisce!!!

    42. Lei non può ospitare una persona il cui status non sia riconosciuto: sarebbe un reato. E’ lo Stato che si deve fare carico di tali procedure, in accordo con i dettami dei trattati internazionali cui aderisce. Se però non vuole proprio capirlo…

    43. Quindi NON si sa se siano rifugiati o meno. O sì che può ospitarli , come negli appartamenti PRIVATI in Val Palot, dà la Sua disponibilità al Prefetto e poi anzichè farsi rimborsare, lo fa a titolo gratuito. E’ possibile, mi sono informato. Provi a farlo anche Lei.

    44. tanto è un dato certo, il 70% di questi arrivati se ne dovranno tornare rimpatriati perchè non hanno alcuno staus di rifugiato…..e così la smettete di invocare la convenzione di ginevra a vanvera, tutti, dicesi tutti verranno censiti, chi avrà diritto resta, chi no…ciao ciao.
      anche perchè secondo te, le frontiere in libia funzionano? secondo te quelli che si affidano e pagano i barconi, prima fan vedere i documenti che sono libici ? seeeeeeee…….certo tra questi ci sono pure quelli che hanno veramente diritto allo status di rifugiato, ma è anche sacrosanto che più della metà tenta la sorte , paga, si imbarca e poi…alla ventura in italia !!
      e no cari sinistroni, la logica e la legge impongono rimpatri, ma a voi fanno comodo tutti per rimpinguare una sinistra che oltre che criticare, nulla ha fatto, nulla farà mai per un iatalia della quale non gliene frega un c……………..

    45. Poi mi spieghi cosa c’entra la sinistra, visto che ministro è Maroni, ma non fa niente. Stiamo dicendo la stessa cosa: CONTROLLATELI! Ti sembra che si stia facendo tutto nel migliore dei modi? Mettendo la gente a 80 km da Brescia, dove c’è la Questura che dovrebbe controllarli? Non sono andati ancor su una volta!!! O vuoi far scender 100 persone col pullman per venire a Brescia? Ma chi le gestisce queste cose? Dici che il 70% è da rispedire indietro: e cosa ci fanno allora da settimane in albergo a spese nostre? Si agisca con efficienza, non in modo pasticciato che non serve a nessuno!!!

    46. Se ne mandano 35 a Brescia, due giorni. Se, come detto, ne arrivano venti a settimana, lo si fa il giorno in cui arrivano. Altrimenti si cambia mestiere.

    47. un altra cosa:com’e’ che insorge?per gli autistici e idisabili ,a cui viene tagliata l’assistenza,clap clap,complimenti………vadano in quell’ameno paese sull’isola che nn c’e’

    48. Eh, chi l’ha tagliata l’assistenza? Babbo Natale o chi governa stato, regione, provincia e città? E chi avrebbe fatto "clap clap", scusa? Ma quando finiscono queste fesserie?

    49. a me non sembra che cgil sia cosi pronta ad insorgere ,lascia stare,il clap clap era ironico,ma certo non e’ stato capito,e l’assistenza la tagliano sia da destra che da sinistra……parola di padre di ragazzo autistico

    50. bhè…i tagli come li fa tremonti non li fa nessuno….è bravissimo…..se stiamo andando male non è certo colpa di qualche profugo, ma di chi (a roma, a milano e a brescia) ci governa senza ne capo ne coda.

    51. guarda,anche se ci fosse di pietro o bersani la situazione sarebbe la stessa,io non do la co0lpa ai profughi,ci mancherebbe,ma ad una classe politica,inetta,e succube delle grandi banche d’affari…….

    52. Cosa vuol dire "contestami anche adesso"? Hai parlato di tagli: mica li ha fatti la CGIL, li ha fatti chi governa! Hai detto "Clap, clap" e ti ho chiesto chi lo ha fatto, perchè non mi risulta proprio che nessuno abbia applaudito i tagli!

    53. vuol dire conetsa anche il fatto che son padre di un ragazzo autistico,quindi,abbia esperienza di come son maturati i tagli negli anni,fosse solo perche li ho vissuti sulla pelle di mio figlio……come ho gia postato sotto il clap clap era ironico,perche quando sia padoaschioppa sia,adesso,tremonti,han tagliato sulla pelle dei disabili,la cgil e’ rimasta muta…….e dimmi che nn e’ vero che te

    54. “Il governo non si azzardi a fare ulteriori e intollerabili tagli ai disabili”. Lo afferma l’ufficio per le politiche sulla disabilità della CGIL nazionale (28/06/2011). “Cgil: "Tagli di inaudita gravità colpiscono i disabili. Nonostante le dichiarazioni del ministro della Sanità, in occasione della presentazione del Rapporto "Vincere la solitudine della disabilità", circa il dovere di "uno Stato di essere sempre più vicino agli ammalati, ai disabili e alle loro famiglie" la manovra impone tagli nel settore sociale che si ripercuoteranno in maniera pesante sulle famiglie lasciate ancora una volta in solitudine ad assicurare la cura dei disabili". (13/07/2011). A me pare che la CGIL insorga anche per i disabili, a differenza di quello che si vuole meschinamente far credere…

    55. Questo qui l’unica cosa che tiene di duro è il cervello.
      Caspita, ma a questo tipo di ragionamenti ci arrivavano solo quelli del Ku Klux Klan. Non è il caso di impedire simili e gravi affermazioni degne solo di un manicomio criminale?

    56. Cari sinistri,la realtà è che stiamo subendo un ‘invasione senza armi esenza cannoni.La loro forza è il loro numero.La differenza fra noi e voi è che voi siete felici per questa invasione…chissà come sarete felici quando i mussulmani saranno la maggioranza…

    57. E noto anche con gioia che i sinistri su questo sito invocano la galera per chi non è contento come loro dell’invasione islamica…alla faccia della democrazia!

    58. io so solamente che andando avanti di questo passo, mio figlio di 12 anni tra qualche anno sarà obbligato a leggere i versetti del corano a scuola e chiedere il permesso per portare una medaglietta con la madonna….

    59. si se a governare e’ il centrodestra,mentre se lo fa il centrosinistra ,mi sa,che vengon colpiti da raucedine…………..30% in meno del sostegno ai disabili,fiornoi docet,cgil non pervenuta

    60. altro esempio:pomigliano,dove si sa che non si vince si da battaglia……mirafiori dove fiom detta legge ci si accorda subito senza referendum,che caso………….

    61. Destri d’Itala, mi sa che se continuate così vi troverete alleati con i pasdaran di Komeini ed i talebani afgani. Ragionano come se foste voi a suggerire un mare di minchiate. Avete in comune, ma non ve ne accorgete nemmeno la stessa intolleranza e l’integralismo religioso che a guarda bene sono la medesima cosa. Rosari,icone, e tutta la parte peggiore della religiosità cristiano-musulmana. Datevi una registrata!

    RISPONDI