Manerbio-Auschwitz: 1.200 km in biciletta fino al campo di concentramento

    0

    Fare sport fa bene. Farlo con un fine sociale, fa ancora meglio. Il professore Federico Nicoli, insegnante presso il liceo Pascal di Manerbio, e l’allievo Emanuele Penocchio sono partiti ieri mattina da Manerbio con destinazione Auschwitz. Il viaggio, 1.200 chilometri in tutto, è stato pensato e preparato con l’obiettivo di rafforzare la memoria condivisa dell’Olocausto, rendere concreto il "non luogo" del campo di concentramento, mostrarlo infine, attraverso un documentario che filmerà tutto il percorso dei due ciclisti fino alla meta.

    L’iniziativa, nata all’interno delle celebrazioni per la la giornata della Memoria, è sostenuta dall’associazione Sport Brescia Liberavventura, e si avvale del sostegno del Comune di Brescia.

    Il viaggio durerà 13 giorni. Arrivo previsto il 15 agosto.
    a.c.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY