Profughi in città, Rolfi: “Siamo contrari a questa scelta. Se ne occupi la Cgil”

    0

    Il vicesindaco e assessore alla Sicurezza del Comune di Brescia Fabio Rolfi, è intervenuto per commentare l’arrivo di profughi in un hotel della stazione e per rispondere alle critiche sollevate da alcuni esponenti della Cgil:

    “Ritengo che quella di collocare i rifugiati in un hotel della stazione sia una scelta del tutto improvvida – ha dichiarato il vicesindaco – che va nella direzione opposta rispetto al progetto di riqualificazione e miglioramento della vivibilità del quartiere della stazione: un obiettivo che questa amministrazione sta perseguendo con scelte coerenti e azioni concrete. Non è possibile scaricare questi problemi sulle spalle delle comunità locali – ha proseguito Rolfi – Continuo quindi a ribadire la contrarietà assoluta dell’Amministrazione comunale di Brescia a questa scelta e auspico che, come annunciato, la collocazione sia temporanea e si risolva in poche settimane. La commissione preposta a valutare le domande di asilo sta facendo riunioni a singhiozzo. Mi auguro che inizi a lavorare con maggiore celerità, in modo tale da individuare subito gli immigrati che possono beneficiare dell’asilo politico e rimandare a casa gli altri”.

    In merito alle "solite polemiche inutili e strumentali" degli esponenti della Cgil, – ha concluso il vicesindaco Rolfi – "registriamo l’ennesima sparata di un sindacato che ormai dimentica totalmente i lavoratori bresciani. Presa in considerazione la loro predilezione a difendere esclusivamente gli immigrati, meglio se clandestini, non vogliamo toglier loro il privilegio di occuparsene direttamente”.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Rolfi ha ragione: sistemare i profughi in un hotel è una scelta improvvida. Se il Comune collaborasse (come prescritto dal Ministro degli Interni Maroni), di sicuro potrebbe trovare strutture confacenti. Es. il prefabbricato di via Villa Glori, che in inverno viene usato per emergenza freddo. O altre che, con l’assessorato che si occupa di protezione civile, non farebbe fatica a reperire. Senza girare soldi agli albergatori, senza creare casini inutili per la città. Con la facilità per gli uffici della Questura di svolgere celermente le pratiche relative a queste persone che, se si verifica non abbiano diritto a rimanere, potrebbero velocemente essere rimandate a casa anziche permanere qui a nostre spese. Questo sarebbe il da farsi in un Paese normale. Qui invece si ha maggiore buon gioco a fare esplodere i guai per cavalcare poi la situazione in termini di consenso politico.

    2. Che finisca in fratta questa guerra del cavolo che tutti questi profughi hanno rotto le palle.
      Bene fa il vicesindaco a non volerli in una delle zone più a rischio e delicate della città.

      Bene fa Maroni a cercare comunque una collocazione, visto che sono profughi e vanno comunque tenuti fino alla fine della guerra.

      Schifo fanno i compagni a usare la cosa per farsi belli, vorrei vedere cosa avrebbe fatto Bersani, mentre Pisapia aumenta le tasse a Milano, per tutelare la sicurezza nelle zone più a rischio di Brescia.

      Questo per i profughi… Ma per clandestini, delinquenti e parassiti sociali, tutti fuori dalle palle.

    3. a ma la cgil esiste ancora ? credevo fosse morta e sepolta da tempo…….
      STOP A CHIUNQUE TENTI DI ENTRARE CLANDESTINAMENTE IN ITALIA CAVALCANDO L’ONDA DELLE GUERRA IN LIBIA ! HAI LO STATUS DI RIFUGIATO ? SI, ALLORA RESTI, NO ? A BAITA SUBITO, NON IN ALBERGO, NE NELLE STRADE A FARE IL DELINQUENTE…..DOPO IL CENSIMENTO DI QUANTI AVRANNO DIRITTO AD ASILO, PIU’ DELLA METà DI QUELLI CHE ARRIVANO COI BARCONI VERRANNO RIMPATRIATI, E LA CGIL DEVE STARSENE ZITTA VISTO CHE INVECE LI VORREBBE TUTTI QUI, RIFUGIATI O NO A SPESE DEGLI ITALIANI PERO’ CON LA TESSERA DELLA CGIL !

    4. E IN GRECIA CHE FANNO ? UN BEL MURO DI QUALCHE KILOMETRO PER EVITARE CLANDESTINI DALLA TURCHIA !
      NOI NO, ABBIAMO IL VATICANO CHE PARLA, EMETTE SENTENZE MA DI IMMIGRATI NON NE HANNO NEMMENO UNO SUL LORO SACRO SUOLO, ABBIAMO I COMPAGNUCCI CHE CRITICANO DA DECENNI QUELLO CHE PRIMA AVREBBERO VOLUTO FARE LOROSENZA RIUSCIRCI E ORA STARNAZZANO COME LE ZITELLE, ABBIAMO LE MILLE ASSCIAZIONI PSEUDO CATTO COMUNISTE CHE SI DANNO DA FARE PER IL BUSINESS, MA SE AGISSERO CON LO STESSO ENTUSIASMO PER I NOSTRI POVERI SAREBBE MEGLIO , MA NON RENDE, ABBIAMO QUELLI DEI CENTRI SOCIALI A LORO BASTA FARE CASINO E BASTA E DELL’ITALIA GLIENE FREGA ZERO.
      RISPEDIRE INDIETRO CHI NON HA I REQUISITI DI RIFUGIATO, ALTRIMENTI IL DISORDINE SOCIALE DIVENTERA’ UN GRANDE PROBLEMA…….E BRESCIANI PER ORA STANNO BUONI !

    5. "HAI LO STATUS DI RIFUGIATO ? SI, ALLORA RESTI, NO ? A BAITA SUBITO, NON IN ALBERGO, NE NELLE STRADE A FARE IL DELINQUENTE". Bravo: e chi lo deve fare il "censimento"? Super Pippo e Paperinik o la Questura, che dipende dal Ministero dell’Interno (= Maroni)? Se vuoi dare la colpa anche ai marziani, fai pure. Secondo me avere gente da settimane in albergo senza sapere se possono stare qui (perchè rifugiati) o se devono tornarsene a casa, mi sembra una cosa quantomeno gestita male. Altro che Vaticano… Cosa dice Maroni? Cosa l’abbiamo votato a fare?

    6. NON E’ SEMPLICE CENSIRE MIGLIAIA DI PERSONE CHE NON HANNO UN SOLO DOCUMENTO ADDOSSO,O SE NE HANNO PER LA MAGGIORE SONO FALSI !
      MARONI HA RIBADITO CHE COME MINIMO IL 70% DI QUELLI ARRIVATI VERRA’ RIMPATRIATO PERCHè NON IN REGOLA, QUINDI ASPETTIAMO E STIAMO CALMI.
      PURTROPPO LA GENTE DIMENTICA CHE NON E’ COLPA DELLA LEGA ( CHE NON VOLEVA L’INTERVENTO IN LIBIA ! ) SE C’E UNA GUERRA IN LIBIA E UNA FUGA DALL’AFRICA EPOCALE.
      CONSOLIAMOCI PENSANDO CHE SE AL GOVERNO CI FOSSE STATO MR. BERSANI LI AVREMMO TUTTI QUI’ SENZA MA E SENZA SE A BRINDARE AL NUOVO PARTITO DI SINISTRA COL BICCHIERE DI BAROLO IN MANO !!!!!!

    7. Condivido il Suo intervento, solo una piccola precisazione :anche se l’Italia non avesse partecipato alla guerra in Libia, queste Persone,( l’unica cosa di cui siamo certi è che siano Persone) sarebbero giunte da Noi ugualmente . La cosa che si dovrebbe fare è che se non danno le loro generalità ( o, se le danno palesemente false) ESPELLERLI IMMEDIATAMENTE.

    8. siamo un paese molle, molle come un budino !
      la grecia agisce e costruisce i muri sui confini per evitare intrusioni, malta gira al largo, tanto ci pensa l’italia, la spagna di zapatero ha le torrette e i fili spinati, la francia ce li rispedisce in
      dietro, la germania comanda la ue e quindi affari nostri , a noi resta il vaticano che sentenzia accoglienza a tutto spiano dalle loro poltrone di pelle rinchiusi nei bei palazzi !
      ITALIA SVEGLIATI FINCHE’ SEI IN TEMPO !!!!! ITALIANI SVEGLIAMOCI, il buonismo NON PAGA ANZI CI F….TTE, L’INTEGRAZIONE RESTA UNA UTOPIA BELLA E BUONA, L’ITALIA COSI’ MUORE !!!

    9. pegol: puoi dare la colpa anche ai marziani (dopo averla data alla CGIL, al Vaticano, ai compagni, a…). A casa mia funziona così: chi governa, si assume le responsabilità. La lega non voleva la guerra? Fuori dal governo!

    10. Ormai è un’invasione…quello che mi fa incazzare sono gli italiani pro-extra,è anche per colpa loro se fra 30-40 anni vivremo nelle riserve…

    11. Ma io voglio capire una cosa, però: continuo a sentire questa solfa della CGIL, dei sinistri, dei pro-extra, di tedesco, di penati e di bersani. Addirittura si tira fuori anche prodi. Oh, ma la destra STA GOVERNANDO DA OTTO ANNI!!!!!! Ha i numeri in parlamento per fare quello che vuole!!!! Ha la maggiornaza!!!! Le leggi pro-berlusconi le fanno tutte, il resto invece? Ma fatemi capire: chi bisognerebbe votare per non finire nelle riserve, per non dover chiedere il permesso di portare la catenina con la madonna ed amenità simili? CHI BISOGNEREBBE VOTARE??? Se quelli che sostengono di essere contro gli stranieri stanno governando da otto anni, con i risultati che vediamo?

    LEAVE A REPLY