Saldi estivi, i bresciani hanno speso 30 milioni. Ma la crisi si sente

    0
    Bsnews whatsapp

    Le vetrine sono già pronte con la nuova collezione autunno-inverno in vista della riapertura post Ferragosto. Ma per i negozianti è di nuovo tempo di bilanci. Non troppo buoni. Con gli ultimi saldi, infatti, i bresciani quest’estate hanno speso circa 30 milioni di euro per i capi scontati. E persino la più piccola provincia di Bergamo ha fatto meglio (31). A dirlo sono i dati diffusi oggi dalla Camera di commercio di Monza e Brianza che a livello regionale indicano un calo di quasi 60 milioni rispetto all’anno precedente. Quasi la metà delle famiglie lombarde (46%) ha mostrato interesse per gli acquisti in saldo, per una spesa media a famiglia di 166 Euro, circa 17 Euro in meno rispetto alla scorsa estate. Anche se è aumentato chi può acquistare senza attendere i saldi (dal 12% dello scorso anno la percentuale sale al 16% del 2011), grazie anche alla diffusione delle vendite promozionali e degli outlet. Cresce tra le famiglie ad alto reddito chi non ha aspettato i saldi per fare acquisti (1 su 4), mentre hanno mostrato interesse per i capi “saldati” poco più della metà delle famiglie benestanti, che spendono mediamente a famiglia 195 Euro per abbigliamento e calzature scontati. Tra i nuclei familiari a basso reddito 2 su 5 hanno aspettato i saldi, anche se più della metà non ha comprato neanche ai saldi. Tra i lombardi, i giovani, più attenti alla moda, sono i più interessati (65%),  

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI