Scatti hard alla nipotina di 8 anni, arrestato un 62enne bresciano

    4
    Bsnews whatsapp

    Un 62enne residente nell’hinterland di Brescia è stato arrestato con l’accusa di detenzione e produzione di materiale pedopornografico. L’uomo avrebbe infatti costretto la nipotina di 8 anni a posare nuda in alcuni scatti hard. In possesso dell’uomo una trentina di fotografie scattate in una casa al mare dove la famiglia aveva trascorso le vacanze. Il 62enne si trova ora agli arresti domiciliari nella casa dove vive con la moglie. Per ora non gli viene contestata la violenza sessuale. «Dalle fotografie – si legge nella sentenza della convalida dell’arresto, secondo quanto riportato da Bresciaoggi – non è possibile provare che ci sia stato un contatto fisico tra indagato e nipote».

    La vicenda risale alla scorsa estate. L’indagine è partita dalla provincia di Milano, dove l’uomo aveva portato il rullino a far sviluppare; quando i tecnici del negozio di Rozzano hanno visto le fotografie della bambina nuda, hanno subito avvisato i carabinieri. Per un equivoco le foto sono però state consegnate all’uomo prima dell’arrivo dei militari. Avendo fornito un nome falso, era difficile risalire all’identità del 62enne. Che, però, a un anno di distanza, è tornato nel negozio per far sviluppare altre foto hard della nipotina. A quel punto sono scattate le manette.  

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    4 COMMENTI

    1. scusate ma nella fosca vicenda che ovviamente aborro, ci trovo un lato tragicomico.
      nell’era delle macchine fotografiche digitali, questo usa il rullino ?

    2. ma perchè di questi porci non si fanno mai nomi e cognomi e non si pubblicano mai le loro fototessere?
      invito i vicini di casa, che certamente li conoscono, a stampare ed affiggere manifesti con la loro immagine e con la didascalia "sono un mostro".

    RISPONDI