Un bagno serale a Salò letale per un 32enne di Prevalle

    0
    Bsnews whatsapp

    La Spiaggia del Mulino a Salò è tristemente diventata il luogo dell’ultima tragedia balneare di questa calda estate bresciana. Ieri sera intorno alle 22 Andrea Roaschi, 32enne di Prevalle, ha deciso di tuffarsi in acqua con un amico di Gavardo per avere un po’ di frescura. Dopo il tuffo dal pontile l’amico di Gavardo, entrato in acqua dalla spiaggia, non lo vede più riemergere dalla profondità dell’acqua. Il corpo di Andrea verrà recuperato solo una quarantina di minuti più tardi a 7 metri di profondità, a una distanza di circa 50 metri dal pontile.

    La tragedia è avvenuta sotto gli occhi sbigottiti di molti giovani che in spiaggia si stavano divertendo. Si stavano divertendo proprio come Andrea Roaschi e l’amico fino alla decisione di fare un bagno serale. Davvero difficile capire ora cosa abbia provocato la morte del giovane (avrebbe compiuto 33 anni il prossimo 26 settembre), se un malore o un crampo o una congestione. Il magistrato oggi deciderà se effettuare l’autopsia.

    Dal momento della scomparsa di Andrea all’arrivo del gommone della Guardia Costiera sono passati solo una decina di minuti. Le ricerche del giovane sono iniziate presto e hanno coinvolto diversi uomini della Guardia e i sommozzatori del gruppo dei Volotari del Garda. Il corpo privo di vita di Andrea, come dicevamo, è stato trovato a 50 metri dal pontile, adagiato a una profondità di 7 metri, trasportato dalle correnti notturne del lago.

    La salma è stata trasportata nella camera mortuaria del nosocomio di Gavardo.
    a.c.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI