Il comitato StazioneInsieme è stufo: “Vogliamo più sicurezza”

    11

    Un grido d’allarme, l’ennesimo, e una richiesta di aiuto pronunciata metaforicamente "in ginocchio". Il comitato di cittadini StazioneInsieme scrive al prefetto e al questore di Brescia una lettera aperta in cui mette nero su bianco la profonda sensazione di insicurezza di chi vive o lavora in stazione.

    Ogni giorno, e in particolar modo durante i mesi d’estate, nel quartiere arrivano spacciatori che a cielo aperto svolgono i propri traffici attirando i tossicodipendenti, e i problemi che inevitabilmente si portano dietro. Il portavoce dell’associazione, Ugo Poli, descrive benissimo ciò che accade, ciò che fanno i tossicodipendenti, ciò che è sotto gli occhi di tutti i residenti: «occupano i marciapiedi, urlano, rubano, si bucano e vomitano ovunque».

    Sulle colonne di Bresciaoggi in edicola stamane continua Poli: «Il sentore è che da parte dell’Amministrazione non ci sia la reale volontà affrontare la questione e che questa zona sia considerata quasi il ricettacolo naturale di tutte le brutture, come a dire che, in fondo, è meglio che i drogati restino lì piuttosto che invadere corso Palestro». Continua poi, tirando in ballo le forze dell’ordine: «assoluta incapacità mostrata della forze dell’ordine, seppur numerose, di contrastare lo strapotere di venti disperati che mettono in scacco il quartiere». E ancora: «Chiediamo che venga alleggerita o eliminata la presenza degli alpini al mattino e venga implementata alla sera, sino alle 24, e nei pomeriggi di domenica, momenti in cui tradizionalmente si manifestano i maggiori problemi di sicurezza e inciviltà. In caso contrario – continua la lettera – nonostante la loro buona volontà e il loro impegno personale e collettivo, alpini, agenti di polizia e carabinieri rischiano di girare a vuoto, di produrre risultati assai modesti e alla fine dell’anno di lasciare le cose più o meno nelle stesse condizioni in cui le hanno trovate».

    A stretto giro di posta la replica del vicesindaco, e assessore alla Sicurezza, Fabio Rolfi: «Negli ultimi mesi sono stati moltissimi gli interventi che l’amministrazione ha messo in campo per migliorare la sicurezza e la qualità urbana della Stazione. Il problema dello spaccio e della presenza dei tossicodipendenti lo stiamo affrontando, ma richiede tempo – spiega Rolfi -: da qualche giorno abbiamo avviato una serie di interventi con la Polfer per impedire l’invasione dei convogli durante le ore notturne e a breve partiremo con lo sgombero dei portici delle Poste di via Lattanzio Gambara, altro luogo in cui i tossicodipendenti sono soliti dimorare».
    a.c.

    Comments

    comments

    11 COMMENTS

    1. Questa è l’ennesima dimostrazione di come il vicesindaco/prosindaco Rolfi sia,parafrasando una nota pellicola,"tutto chiacchiere e distintivo".
      Da liberale quale sono mi vergogno che la nostra città sia amministrata da personaggi che usano soltanto slogan per la gestione della cosa pubblica alimentando diffidenze e preoccupazioni e non risolvino nulla nel merito se non le proprie ambizioni.
      D’altro canto,sono stati votati e come disse un purtroppo noto personaggio passato"il popolo deve ascoltare,non capire".

    2. Contestati dalla cittadinanza perchè usati strumentalmente dalla Giunta, ora, in ginocchio, riconoscono il proprio errore contestando chi gli aveva fatto credere che tutto sarebbe stato risolto. Balle!

    3. pazzesco. la stazione pullula di criminali e la colpa è di Rolfi???!! SIETE RIDICOLI! LA COLPA E’ DI CHI DELINQUE, DEGLI EXTRACOMUNITARI CHE SPACCIANO!!

    4. Rolfi governa BS da 3 anni… e con i suoi vigili e il suo impegno sta cercando di risolvere i danni fatti da Corsini e dai suoi predecessori negli anni..

      Quindi grazie a Rolfi per i 350 arresti fatti dalla municipale l’ultimo anno, grazie per le retate in stazione, carmine e via milano…

      Brazie perchè io voglio che brescia sia bresciana e non una cashba, grazie Rolfi per il dur impegno…

    5. conseguenza di un trattato come quello di Schengen che in teoria avrebbe dovuto favorire il libero flusso di " lavoratori " nella UE, invece ha favorito solamente il flusso di delinquenza da ogni angolo d’europa.
      Se poi il contrasto all’immigrazione clandestina resta un utopia, ecco quindi il risultato non solo visibile nella stazione di brescia e dintorni ma in ogni città d’Italia.
      Lo strapotere di questa delinquenza e dei suoi protagonisti, sono ogni giorno per 365 giorni all’anno sulle pagine di tutti i quotidiani, basta aprire un qualunque giornale da palermo a trento per farsi un idea. Pene certe in italia non ne esistono, quindi questa è diventata la patria e il paese della cuccagna di questi soggetti. La delinquenza locale, per dirla in breve chèla dei bresà, è poca cosa in confronto al pullulare di spacciatori, scippatori, ladri etc etc di etnie diverse ormai i padroni di stazioni, giardini, quartieri interi.

    6. Se è per quello davano colpa anche a Corsini. quanta demagogia che la destra ha costruito in questi anni pur di occupare il potere. Ci avevano dato dabere che avrebbero risolto tutti i problemi della stazione e sono ancora lì che si piangono addosso. Poveri noi!

    7. cari signori, ma se di colpo sparissero tutti questi problemi legati agli estracomunitari, di cosa vivrebbe la lega, visto che ormai la votano anche i terù.

    8. a dire il vero la delinquenza è stata in calo negli ultimi 15 anni costantemente sia a brescia che in tutta italia. lo dicono i numeri. a brescia negli ultimi due anni si registra un aumento: colpa di corsini?

    9. Delinquenza in calo negli ultimi 15 anni?!!Scusami ma questa proprio…o scrivi dall’estero oppure in buona fede ti stai affidando ai dei dati seri quanto seri erano i dati istat sull’inflazione del primo dopo euro all’euro! (2%!)!!…ripensandoci comunque potresti avere ragione e sai perchè?…siccome le forze dell’ordine hanno persino smesso di intervenire..(per volontà politica) crimini ed criminali se la spassano e i dati ufficiali non possono che migliorare!..soluzione?Abituatevi…alzate la soglia di sopportazione..e chi non lo fa? Razzista!.. E’ ora di dire basta…ma davvero!

    LEAVE A REPLY