“Biciclettata alcolica”, è polemica. Rolfi annuncia la linea dura: pronti a ritirare la patente a chi va in bici ubriaco

    69
    Bsnews whatsapp

    (a.tortelli) Infiammano, sia sul web sia sul fronte politico, le polemiche per la “biciclettata alcolica” che si è tenuta sabato sera in città. Dell’iniziativa Bsnews.it ha dato conto con un articolo, su cui si è subito acceso il dibattito tra sostenitori e detrattori della curiosa iniziativa. E a quest’ultima fazione va senza dubbio ascritto il vicesindaco, con delega alla Sicurezza, Fabio Rolfi. Che, dopo aver letto quanto scritto dal nostro sito, ha deciso di passare ai fatti.

    “A mio avviso”, ha detto a Bsnews.it, “la biciclettata alcolica è soprattutto una sciocchezza pericolosa e, in quanto tale, non può passare sotto silenzio. Ho già dato indicazioni al comando della Polizia locale affinché prenda nota delle prossime, eventuali, iniziative e proceda – in occasione delle stesse – all’applicazione rigida del Codice della strada”. Parole che senza dubbio faranno discutere la città, perché nello specifico applicare il Codice significa togliere i punti o addirittura ritirare il documento di guida a chi (maggiorente e patentato) sarà sorpreso a cavallo di una bicicletta in stato di alterazione alcolica. All’articolo 219bis, infatti, il Codice – modificato nel 2009 – afferma che “se il conducente è una persona munita di patente di guida, nell’ipotesi in cui, ai sensi del presente codice, sono stabilite le sanzioni amministrative accessorie del ritiro, della sospensione o della revoca della patente di guida, le stesse sanzioni amministrative accessorie si applicano anche quando le violazioni sono commesse alla guida di un veicolo per il quale non è richiesta la patente di guida. In tali casi si applicano, altresì, le disposizioni dell’articolo 126-bis”. Difficile dire se tutto ciò accadrà davvero. Ma la minaccia – per quei partecipanti che pensavano di poter così tenere al sicuro la propria patente – non è da poco.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    69 COMMENTI

    1. ha ragione….come si fa ad essere cosi idioti da non rendersi conto che ubriachi, in macchina, in bicicletta o in monopattino si è pericolosi per la pripria sicurezza e per quella degli altri…certo che anche chi organizza iniziative del genere….

    2. inutile promettere di essere duri, se si è così molli. la solita propaganda inutile. bene che si controlli che chiunque guidi un veicolo non sia ubriaco. resta il fatto che evidentemente il territorio non è controllato se nessuno dei partecipanti alla bicicletta alcolica a sottoposto ad alcool test.

    3. Zappa sui piedi. Se i giovani se ne andassero normalmente a divertirsi in bici, bevendosi la loro sana birretta senza dover sbandierare chissà cosa, nessuno si sognerebbe di dirgli niente. Invece, da bravi provinciali, bisogna copiare il peggio degli altri provinciali: la biciclettata deve essere "alcolica", altrimenti non si è sufficientemente fighi. Perchè trovarsi semplicemente in bici con gli amici si vede che non è abbastanza divertente…

    4. il problema non è fare una cazzata nella vita e nemmeno il presidio del territorio, perchè i controlli ci sono eccome, almeno da quanto posso constatare io, nella mia esperienza da automobilista…il problema sono le teste calde che organizzano iniziative inqualificabili come questa!!

    5. io… e me ne vanto! anche perché dire a un ragazzo che ha fatto una colossale stupidata (come ubriacarsi e mettersi alla guida di QUALSIASI mezzo) "poverino, tutti i giovani fanno scemenze" non è molto saggio… perché si sentirà autorizzato a fare scemenze sempre più grosse. Poi un sabato notte, dopo una bella sbronza, si mette al volante e ammazza qualcuno. essere comprensivi e permissivi non è sempre positivo!

    6. sarebbero da prendere tutti a calci nel sedere. e coloro che li difendono poi non possono permettersi di piangere i morti sulle strade. Rolfi ha ragione!! Pugno duro contro questi XXXXXXXX

    7. Quindi il problema è tutto qui?è la parola ‘alcolica’ accostata a ‘biciclettata" che vi da tanto fastidio e che ha creato tutto questo casino?togliendo questa parola che vi è tanto scomoda siete contenti dopo?ma lo volete capire che nessuno qui sponsorizza il coma etilico,ne obbliga a consumare un determinato numero di drink?uno può bersi una,due birre,o neanche queste e partecipare solo per la compagnia e il divertimento generale!non è una dannata gara a chi beve di più e mai lo sarà!secondo me è stata fatta tanta polemica per niente.

    8. Chi ha consentito che si realizzasse la biciclettata alcolica se non l’Assessore al Traffico e Vigilanza municipale Rolfi. Non poteva non essere a conoscenza di un’iniziativa simile che si è svolta lungo un percorso ambientalmete molto caro a questa Giunta: Piazzale Arnaldo e Borgo Wurer. Chi non ricorda, infatti, i 600 pirli offerti dal Comune in piazza Arnaldo per la sicurezza stradale? L’augurio è che, la settimana della mobilità sostenibile che avrà come punto focale questi luoghi sia, almeno per questa iniziativa "più sobria".

    9. l’evento è stato ultra sponsorizzato, ne erano a conoscenza centinaia di persone..se fosse stato così idiota, pericoloso, illegale non avrebbero dovuto metterli prima i controlli e le pattuglie sulle strade?? tra l’altro il percorso della serata era scandito sul web di conseguenza era impossibile non rintracciare per brescia i ciclisti.
      non vedo il motivo di tutto questo scalpore e falso perbenismo.. se non avessero pubblicizzato via internet la cosa ma l’avessero fatta ugualmente ve ne sareste mai accorti?
      un motivo di aggregazione e una fonte di nuove conoscienze, non una serata dove era d’obbligo sfasciarsi in bici perchè altrimenti non facevi parte del gruppo. e poi in fin dei conti sti ragazzi rischiano le proprie vite, perchè con la faccia sull’asfalto ci vanno loro, al contrario di chi guida un auto ubriaco, che rischia la sua vita ma non solo.
      penso che gli organizzatori, preso atto che l’unico errore sia stato di pubblicizzarla con l’aggettivo "alcolica", la prossima volta toglieranno quella fastidiosa parola.. ma sicuro è che una prossima volta ci sarà.

    10. Diversi, infatti, sono i giovani che – in probabile stato di alterazione – hanno attraversato senza aspettare il verde (alcuni addirittura con la bevanda in mano) e senza la tutela di un rappresentante delle forze dell’ordine a fermare il traffico, tagliando quindi la strada alle auto dirette in direzione Sud e imprecando addirittura contro gli automobilisti. E non sarebbe stato un caso isolato. Insomma: la patente era al sicuro, l’incolumità di alcuni giovani – al di là del fatto che si siano verificati incidenti o meno – un po’ meno.
      e questi sarebbero quelli che rischiano la loro vita? questi sono un pericolo per tutti…ANCHE SE VANNO IN GIRO A PIEDI!!!!!!!!!

    11. Ma divertitevi un po’ e smettetela di menarla giù dura per niente che nessuno è morto, nessuno si è fatto male e abbiamo solo fatto respirare un po’ di aria pulita in più a questa città.
      Le bestemmie sono una forma di libera espressione che han dato fastidio solo a poveri clericali ipociti che avevano magari bestemmiato loro stessi poco prima e gli autisti irritati poi ce l’avevano con noi solo perchè li abbiam fatti arrivare tardi alla consegna della neve.
      Domanda..tutti improvvisamente stinchi di santo che non han mai bevuto e guidato in stato di ebrezza???almeno noi abbiamo il buon senso di andare poi in giro in bicicletta ai 20 all’ora e non in macchina ai 150/160 all’ora.
      IPOCRITI!!!!!

    12. Quanta ipocrisia!!!!
      Io ho partecipato e mi sono divertito. Ci siamo mossi all’unisono, ci siamo conosciuti, abbiamo riso, scherzato e ci siamo presi cura gli uni degli altri come se fossimo tutti amici da una vita. Nessun pregiudizio, nessuna rissa, solo gente ke pedalava e ke se l’è goduta alzando anke un pochino il gomito. Se si fosse chiamata "biciclettata della pace" nessuno avrebbe detto nulla. Fa niete ke poi il comune, legalizza 3 settimane di festa della radio, dove gira un sacco di droga, dove la gente spaccia a pochi metri dalla polizzia e  dove la gente va e viene tranquillamente in macchina guidando su strade statali come se niente fosse!!!
      Noi alla fine abbiamo preso solo strade secondarie, attraversato parchi e fatto di tutto per non creare scompiglio, ma qui su internet sono tutti bravi a fare i perbenisti nascondendosi dietro una tastiera!!! CHE SCHIFO!!!!

    13. Ipocriti sono quelli che si nascondono dietro alla contestazione di una festa che è sempre stata osteggiata dalla Giunta. Nonostante ciò, i promotori della festa hanno saputo correttamente evitare la demonizzazione ed i copiosi controlli senza creare tanto casino. Bisogna dare atto ai loro organizzatori di essere capaci e responsabili e non dei dilettanti allo sbaraglio altrui.

    14. Quanta ipocrisia!!!!
      Io ho partecipato e mi sono divertito. Ci siamo mossi all’unisono, ci siamo conosciuti, abbiamo riso, scherzato e ci siamo presi cura gli uni degli altri come se fossimo tutti amici da una vita. Nessun pregiudizio, nessuna rissa, solo gente ke pedalava e ke se l’è goduta alzando anke un pochino il gomito. Se si fosse chiamata "biciclettata della pace" nessuno avrebbe detto nulla. Fa niete ke poi il comune, legalizza 3 settimane di festa della radio, dove gira un sacco di droga, dove la gente spaccia a pochi metri dalla polizzia e  dove la gente va e viene tranquillamente in macchina guidando su strade statali come se niente fosse!!!
      Noi alla fine abbiamo preso solo strade secondarie, attraversato parchi e fatto di tutto per non creare scompiglio, ma qui su internet sono tutti bravi a fare i perbenisti nascondendosi dietro una tastiera!!! CHE SCHIFO!!!!

    15. Grandi argomenti, da parte degli "alcolici": "siccome c’è anche…(la festa della radio, la cocaina, le auto che vanno veloci)", "allora…". Sempre colpa di altri, no? Poi accuse di "falso perbenismo" e "ipocrisia" a profusione. Una sola domanda: ma se l’alcool non c’entra, perchè tanta enfasi? Vi volete trovare per andare in bici a divertirvi diventando amici? Fatelo! In compagnia vi bevete la vostra birra o quello che volete, come si fa normalmente? Fatelo! Ma se mettete l’aggettivo "alcolico" per fare i fighi cercando di distinguervi dagli sfigati, la cosa è solo tristemente patetica… P.S.: anche voi vi nascondete dietro ad una tastiera…

    16. di questo passo cosa faremo? Gambizzeremo anche chi ubriaco va in giro a piedi? Ritiriamo la patente se una persona con due biccehiri di vino in corpo dopo cena esce per andare a giocare a bocce??

      Basta con questo perbenismo, prendetevela con il male vero della società, con chi calpesta i diritti delle persone, con chi truffa, con chi pratica soprusi.

      Bestemmie: chi insulta terzi o bestemmia, ubriaco o no che sia, è una persona incivile ed ignorante. L’ignoranza è già di per se una condanna tremenda benchè non sia stata inflitta da nessuno.

    17. A me risulta che il proibizzionismo ha fatto più morti di qualsiasi strage stradale.
      Forse Rolfi non si rende conto di quello che dice fino a prova contraria in Italia non esiste ancora il divieto di consumare alcol.
      I cattivi maestri stanno da entrambe le parti e Rolfi è uno di questi.

    18. Non sono un fan di Rolfi, che è criticabile per mille cose, ma non puoi dire queste fesserie: l’alcool non è vietato, ma è vietato guidare sotto gli effetti dell’alcool… Poi a me che uno in bicicletta si faccia male solo lui, non cambia la cosa di una virgola: perchè il suo ricovero all’ospedale lo paghiamo tutti.

    19. Mi nascondo dietro ad una tastiera perchè ora come ora non cè altro modo,ma almeno io ci metto il nome. Il termine "alcolico" è usato solo x attirare attenzione e gente,nessuno vieta di venire e di NON bere,ma se siete così bifolchi da attaccarvi a queste cose fate pure,ma faccio presente che è come usare la parola PACE dopo marcia

    20. Gentile signor Bistecca (che mette il nome…), se dopo la parola "marcia" metto la parola "pace" direi che chi viene a quella marcia non sarà un guerrafondaio. Se dopo la parola "passeggiata" metto la parola "ecologica", immagino che non ci venga un inquinatore. Lei conferma che l’aggettivo "alcolica" serve per attirare l’attenzione: quello che si sta dicendo dall’inizio, insomma. Cioè che se fosse un semplice giro in bici, sarebbe una cosa da sfigati che non interessa nessuno. Scimmiottando invece l’iniziativa della riviera romagnola, si spera di sembrare fighi. Una volta semplicemente sgamati, si dà del "bifolco". Grazie signor Bistecca: tutto chiaro, ora…

    21. Sempre più argomenti a favore della "schettinata tossica": chi viene non è obbligato ad assumere sostanze di nessun tipo. Si usa l’aggettivo così, per attirare un po’ l’attenzione e la gente…

    22. Cena "vegetariana"? No, va be’, lo si dice solo per attirare un po’ l’attenzione e un po’ di gente: in realtà poi ci sono anche le salamine e le costine.

    23. ma chi non ha assistito all’evento come fa a dare per scontato che tutti i partecipanti erano ubriachi? solo perchè c’è scritto alcolica?…

    24. Ma davvero tu utente non registrato(3 commenti fa) pensi che aggiungere l’aggettivo "alcolico" renda una cosa super figa?
      Mi sa proprio che sei sulla strada sbagliata e se pensi che tutti i ragazzi siano alcolizzati o facciano cose solo per non sembrare "sfigati" allora beh,tu sì che ne capisci!!!Lasciatelo dire da una persona completamente astemia e che alla biciclettata ci avrebbe partecipato volentieri, ma di sicuro non perchè "alcolica"…Forse il senso dell’iniziativa non è stato proprio compreso (e non era quello di ubriacarsi),ma cosa volete farci,se la gente è ottusa e cerca di aggrapparsi a tutto per far polemica ed esprimere la propria cattiveria,lasciateli fare, secondo me non si meriterebbero neanche una risposta che fomenti la loro voglia di avere ragione…

    25. No, io non lo penso. Per questo non avrei messo l’aggettivo e per questo penso che chi l’ha messo per "attirare l’attenzione" sia solo patetico…

    26. E sono anche quello che ha scritto "Una sola domanda: ma se l’alcool non c’entra, perchè tanta enfasi? Vi volete trovare per andare in bici a divertirvi diventando amici? Fatelo! In compagnia vi bevete la vostra birra o quello che volete, come si fa normalmente? Fatelo!". Dove sarebbe la mia "cattiveria"?

    27. rispondo a "Ipocriti sono quelli che si nascondono dietro alla contestazione di una festa che è sempre stata osteggiata dalla Giunta. Nonostante ciò, i promotori della festa hanno saputo correttamente evitare la demonizzazione ed i copiosi controlli senza creare tanto casino. Bisogna dare atto ai loro organizzatori di essere capaci e responsabili e non dei dilettanti allo sbaraglio altrui" risposta: "non è una risposta ma una domanda. quanti anni ci anno messo?"

    28. “…biciclettata alcolica che si è tenuta sabato sera in città…" a parte che era venerdì!!! evidentemente chi si è informato della cosa l’ha fatto mooolto bene! complimenti!

    29. cari VIGILINI,VIGILETTI E VIGILETTE ANDATE A FAR ORDINE IN P.ZA ARNALDO CON LE AUTO PERENNI IN SECONDA FILA CON UBRIACONI PIPPATI DI COCA CHE VANNO AVANTI E INDIETRO…
      METTETEVI Lì A FAR L’ETILOMETRO ALL’USCITA DELLA PIAZZA,DAI FORZA FATECI VEDERE CHE FATE SERIAMENTE IL VS LAVORO OPPURE SI GIOCA A FARE IL TEATRINO DEI BURATTINI?????? AH NO è PER RACCOGLIERE I VOTI ,NON CI AVEVO PENSATO,ALMENO AVETE UN VOSTRO BUON MOTIVO NON è IDIOZIA.

    30. beh,se e’ davvero una cosa cosi innocente ,non si capisce perche vi scaldiate tanto se controlleranno il vostro tasso alcolico………………..

    31. Ma non hanno niente da fare??? Non avevano una polemica all’ordine del giorno e ne hanno cercata una????
      La gente che guida ubriaca e sotto sostanze stupefacenti, che uccide delle persone innocenti è una cosa superata???? ma sopratutto è superato il fatto che non vadano in prigione e poco dopo ritornano a guidare la macchina???

    32. Ma non è che spostare il discorso su altri problemi è una giustificazione. Altrimenti diciamo che siccome c’è la fame nel mondo non si deve andare a divertirsi. Parlate della cosa: non sviate il discorso. O non avete argomenti?

    33. quando un paio di anni fa,3 amici,nel consueto appuntamento del venerdi sera in centro,dopo averci messo mezz’ora a parcheggiare e alla fine neanche troppo legalmente,hanno avuto la brillante idea tra una bevuta e l’altra di provare ad andare in piazza con una semplice bicicletta,eludendo così il problema del traffico,dei parcheggi e delle multe.e così fecero.tra macchinoni parcheggiati in doppia fila e i loro padroni ultra fighetti,ecco sbucare i nostri eroi con le loro grazielle!alla fine si stra divertirono,la serata fu un grande successo e decisero di nominarla appunto "la biciclettata alcolica".ovviamente era scontato che l’avrebbero rifatto,ma stavolta girò la voce tra i loro amici,e in seguito furono molti di +..da li la decisione di pubblicare l’evento su FB per poter condividere con altri questa serata speciale e alternativa!venne mantenuto il nome di biciclettata alcolica,in onore ovviamente della prima serata ufficiale e poi perchè era praticamente diventato una sorta di marchio che molti riconoscevano subito.e ridendo e scherzando si è arrivati alla quinta edizione di un evento che vede sempre tantissimi partecipanti,tra ragazzi e ragazze,decisi a divertirsi e a passare una serata alternativa!non è un gruppo di alcolizzati,o criminali!vi consiglio di informarvi se non sapete le cose prima di parlare,o meglio ancora di partecipare!quindi ripeto che la parola alcolica non è stata accostata a biciclettata per rendere il tutto + figo,perchè come ho gia spiegato è nato tutto come un gioco,uno scherzo,e poi si è semplicemente mantenuto quel nome che oramai era diventato noto.e poi nessun tentavio di "scimmiottare" l’evento ben + noto di rimini,in quanto prima di queste biciclettate bresciane manco si sapeva della sua esistenza!se il problema sta nel nome che a qualcuno suona male,anche se non condivido,si provvederà a cambiarlo.ma a parte questo…che si fa di male???

    34. Finalmente un "alcolico" che parla chiaro e non insulta chi ha "osato" criticare. Altro spessore rispetto al signor Bistecca. Bravo. Se cambiate nome, l’anno prossimo sono dei vostri. E mi raccomando, estendete l’uso della bici anche al resto della vita, non solo al venerdì sera per l’aperitivo (che prendiamo tutti, dove meglio crediamo, in compagnia ed amicizia: infatti non era certo quello il problema!).

    35. cari VIGILINI,VIGILETTI E VIGILETTE ANDATE A FAR ORDINE IN P.ZA ARNALDO CON LE AUTO PERENNI IN SECONDA FILA CON UBRIACONI PIPPATI DI COCA CHE VANNO AVANTI E INDIETRO…
      METTETEVI Lì A FAR L’ETILOMETRO ALL’USCITA DELLA PIAZZA,DAI FORZA FATECI VEDERE CHE FATE SERIAMENTE IL VS LAVORO OPPURE SI GIOCA A FARE IL TEATRINO DEI BURATTINI?????? AH NO è PER RACCOGLIERE I VOTI ,NON CI AVEVO PENSATO,ALMENO AVETE UN VOSTRO BUON MOTIVO NON è IDIOZIA.

    36. mamma mia…. a tutta la gente che attacca la biciclettata alcolica… vi dico solo una cosa… partecipate almeno una volta e poi ne potete parlare….

    37. Forse non si è capito il senso delle dichiarazioni di Rolfi: Le cose si fanno…in silenzio. Infatti, l’iniziativa si è potuta svolgere in modo autorizzato o in tacito assenso, visto che i controlli della polizia municipale non ci sono stati. Il problema nasce perchè si è voluto pubblicizzare su FB l’evento con la conseguente ipocrisia del "potere" che è sempre disponibile a chiudere un occhio per poi alzare la voce se la cosa si divulga è non è riconducibile a presupposti di presunta legalità. Poniamoci a questo punto una domanda: se ad organizzare la biciclettata fossero stati un gruppo di immigrati o di ambientalisti pensate davvero che sarebbe andato via liscio dalla partenza all’arrivo come è stato, invece, per la biciclettata alcolica? Provo sempre più pena per questa città ipocrita ed, ancor più per chi la governa.

    38. ma che sorprese, caro commentatore che mi precede. la lega è ipocrita nel DNA: dichiara con forza di volere la legalità ma non ha il coraggio di far rispettare le regole al suo alleato premier che dovrebbe dare l’esempio a tutta la nazione e invece si comporta nel modo peggiore danneggiando l’immagine dell’Italia all’estero e devastando la coesione del paese. altro che linea dura, come dice rolfi. è tutto molle da quelle parti.

    39. scusate ma poi dov’è il reato???? non mi sembra che uscire in bicicletta sia vietato….. nessuna legge mette degli orari per circolare con la bici … noi non possiamo farlo, e quei ciclisti che la domenica mattina invadono la strada ?loro possono? non è la stessa cosa forse……………. ma pensate a cose più importanti che star dietro a noi….

    40. credo che andare in giro in bici bevuti sia pericoloso, per se stessi, per le auto che devono schivare uno scemo che va a onde e magari rischiano di ammazzarlo vivendo poi con l’angoscia di avare ammazzato una persona, e per chi a piedi, magari un anziano che quando cade si rompe subito, rischia di essere travolto.
      Le leggi sono chiare, va bene, ma ritengo che sia doveroso contrastare l’ubriachezza ORGANIZZATA itinerante in bici.

      Organizzare biciclettate che possono causare danni è contrario alla sicurezza stradale, se uno vuole bere vada a piedi e occhio ad attraversare la strada, spiace dirlo ma sono cavoli suoi.

      Organizzare ubriachi per la città e le strade con biciclette che potrebbero (ne basta uno su 100, o anche 20, o sciami) fare danni seri alla collettività (compresi i conducenti alticci) è pericoloso, quindi, w l’allegria, w il buon bere e il divertimento, ma in questo caso grazie a chi tutela la sicurezza pubblica!

    41. La solita propaganda che non serve a nulla !!!! Quanti quaquaraqua … anzi magari la prossima volta facciamo passare la biciclettata in Via Milano, proseguendo per Via Vallecamonica …. e diamo un occhio anche alla prostituzione già che ci siamo … altro problema grosso a Brescia del quale il Vicesindaco Rolfi si era fatto carico di risolvere !!!! Ma dove sono spariti i controlli???????? Ma fatemi il piacere ……finitela con questo teatrino, la gente è stanca di tutto questo…BASTA ! Vi state preparando per il 2013 e avete bisogno di recuperare consensi??????????

    42. la lega vota contro l’arresto di milanesi. alla faccia della difesa della legalità. la lega è forte con i deboli, ma debole con i forti. siete il partito più intrallazzato.

    43. con Corsini da piazza Garibaldi alla Mandolossa si contavano una cinquantina di prostitute/i che ammiccavano alle auto passanti dal ciglio della strada, oggi ce ne è meno di una decina che stanno nascoste/i agli angoli dei muri….

      Grazie Rolfi!

    44. Occhio lungo, ma non tanto aperto…. Io abito in zona via vallecamonica. Solo ieri sera ne ho contate ben 21… Di cui 2 ben visibili alla rotonda con via chiusure…. Però, se tu ne conti solo 10…. magari….

    45. Occhio lungo…scusami ma forse hai bisogno di una bella visita oculistica!!!! Prova a passare la sera partendo da Via Milano, passando poi da Via Vallecamonica fino ad arrivare sulla Via Padana Superiore ….. e prova a contare …… ALTRO CHE 10 !!!!!!!!! Poi mi saprai dire se ringrazierai ancora Rolfi. E’ UNO SCHIFO

    46. Due appunti: chiamatelo semplicemente "aperitivo in Bici" o "Biciaperitivo"; altra cosa, Fabio non è necessario "tuonare" ritorsioni contro chi infrange la legge… hai dato giustamente indicazioni alla polizia locale di sanzionare chi non rispetta il codice della strada ma non è già il loro dovere?

    47. AL LETTORE CHE SI FIRMA NEWS: CI FACCIA NOME E COGNOME DELLA PERSONA, PERCHE’ A NOI NON RISULTA NIENTE DI CIO’ CHE DICE. FORSE SI CONFONDE CON ALTRE TESTATE O E’ IN MALAFEDE. IN QUALSIASI CASO STA AFFERMANDO COSE FALSE E DIFFAMATORIE.

    48. Rolfi è pronto a ritirare la patente. Rolfi è sempre pronto, eternamente pronto, il suo mestiere è rimanere pronto, sempre pronto a fare qualcosa, domani però, perchè adesso è troppo accupato a dire di essere pronto, molto pronto a fare qualcosa, domani, però, perchè oggi………

    49. E fortuna che c’è la biciclettata alcolica.. Iniziate a proporre qualcosa di più "sicuro" voi invece di criticare!!! Bello vedere solo ciò che fa comodo.. Preoccupatevi di cose ben più serie che dar contro ai giovani che per lo meno qualcosa fanno!!! Al peggio non c’è mai fine. Grandi gli organizzatori e tutti i partecipanti!!!

    50. Vorrà dire che la prossima la faremo a piedi, invadendo le strade e bloccando volontariamente il traffico. Poi, a fine serata, ci siederemo tutti comodamente tra Piazzale Arnaldo e Viale Venezia, ostruendo completamente il traffico, in attesa dei mezzi pubblici mattutini che ci riporteranno alle nostre abitazioni.
      Grazie Comune di Brescia, invece di cercare di fare qualcosa di costruttivo, come al solito ve ne sbattete e punite.
      W Brescia! W l’Italia!

    RISPONDI