Edison, la sorveglianza di A2A riconferma i propri indirizzi. Decisiva la prossima settimana

    0

    Edf, A2A e Delmi hanno concordato la proroga al 31 ottobre 2011 dei patti parasociali relativi a Edison e Transalpina di Energia (TdE). Il termine per la eventuale disdetta di tali patti, si legge in una nota, e’ ora fissato al 31 ottobre 2011. Sia Edf che Delmi mantengono il diritto di comunicare la disdetta dei patti parasociali entro tale data. A tale disdetta conseguirebbe l’avvio, a partire dal 31 ottobre 2011, della liquidazione di TdE tramite la procedura d’asta per la cessione delle azioni Edison detenute da TdE.

    Il Consiglio di Sorveglianza di A2A, si legge in una nota della società, ”ha riconfermato la validità degli indirizzi espressi nelle precedenti sedute e il mandato al Presidente Graziano Tarantini e al Vicepresidente Rosario Bifulco per seguire l’evoluzione del negoziato e mantenere attiva l’interazione con il Consiglio di Gestione in coerenza con gli indirizzi espressi”.

    Quanto al cosiddetto “Lodo Zuccoli”, che prevede la spartizione con Edison ai francesi e Edipower in mano agli italiani, non è stato oggetto dell’incontro di oggi. L’unica ipotesi sul tavolo – riferiscono fonti vicine al consiglio – è ancora quella di marzo, che prevede il conferimento delle sole attività idroelettriche di Edipower agli italiani. Il Lodo Zuccoli dovrebbe però essere esaminato dal Cds il prossimo 22 settembre. Un nuovo appuntamento tra il ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani, e il presidente di Edf, Henri Proglio, è in calendario per il prossimo 23 settembre.

     

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY