Legge elettorale: firme anti-porcellum, sabato banchetto al parco Gallo

    0
    Bsnews whatsapp

    Continua anche a Brescia la raccolta firme contro il porcellum. Sabato 17 settembre, dalle ore 16 alle ore 19 presso la Cascina del Parco Gallo il circolo sud del Partito Democratico organizzerà un banchetto per la raccolta delle firme per i referendum per l’abolizione della vigente legge elettorale che porterebbe al ripristino del vecchio sistema (il Mattarellum).

    Intanto oggi Arturo Parisi, presidente del comitato promotore del referendum, ha annunciato che le firme raccolte sono arrivate a quota 435mila. Fino a un mese fa, ci guardavano come dei pazzi: impossibile raccogliere 500mila firme entro la fine di settembre. Siamo al 15 e siamo arrivati a quota 435mila firme" ha spiegato Parisi. "Per essere sicuri, però, dobbiamo arrivare almeno a 600mila firme. Tante – spiega Parisi – possono non essere valide o non essere consegnate in tempo. Bisogna darsi un margine più ampio per stare  sicuri". Per questo i promotori del referendum hanno organizzato una  campagna di raccolta firme per le ultime due settimane di settembre. Si chiama "10 giorni per la democrazia" e avrà come punto di riferimento la piazza principali delle città.  

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. Tutti a firmare!!! Riprendiamoci il diritto di votare ed eleggere chi vogliamo e non chi viene nominato dalle segreterie di partito!!!! Sbarazziamoci di quella "porcata" (citazione) di legge!!!

    2. Vi ricordo che con il Mattarellum (collegio uninominale maggioritario) + 25% di proporzionale..i bresciani hanno eletto dei perfetti sconosciuti catapultati da fuori direttamente della segreterie dei partiti.
      Nel meridione un candidato proveniente da fuori collegio veniva (razzisticamente??) letteralmente considerato un "nemico",
      Quindi raccogliete pure le firme..tanto nulla cambia nella sostanza.

    3. si,come riprendiamoci l’acqua pubblica e che nessuno metta il 7 % di lucro…………istess,anche gli stessi promotori sanno che e’ una presa in giro…perche ,abbiate pazienza per la mia iognoranza,ma le liste col mattarellum chi le decideva?

    4. il parlamento e fatto da eletti/inetti scelti dalle segreterie dei partiti e ricattabili. se dissentono non vengono più candidati. si chiama porcata non a caso.

    RISPONDI