Centinaia di trappole per uccelli sequestrate dai Forestali

    0

    Centinaia di trappole illegali per la cattura di uccelli (archetti, reti e via dicendo) sono stati sequestrati dalla Forestale in provincia di Brescia. Negli ultimi giorni le guardie giurate zoofile coordinate dall’ispettore Piergiorgio Candela, "hanno rimosso a Montecampione, in Val Camonica, numerose tagliole e reti che avevano spezzato le ali ad alcuni esemplari di balia nera, mentre al Colle di San Zeno, in Val Trompia, sono stati rinvenute un centinaio di trappole ad archetto d’ acciaio nelle quali agonizzavano dei pettirossi. Ieri invece i volontari hanno ritrovato sempre in Val Trompia, presso il valico di San Zeno, 124 archetti con pettirossi ridotti in fin di vita". Nel mirino, come noto, soprattutto gli animali di piccola taglia destinati a diventare una delle "prelibatezze" dello spiedo bresciano nei ristoranti della provincia, come dimostra anche l’ultima operazione dei forestali del Nipaf di Brescia su un ristorante di Bagnolo Mella.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. E’ una vergogna per tutti i Bresciani l’inqualificabile comportamento di tanti bracconieri presenti nella nostra provincia.Non bisogna dimenticare che se ce ne sono così tanti è perché trovano terreno fertile tra i ristoratori e i mangiatori di spiedo con uccelli a becco fine. Grazie al Corpo Forestale dello Stato e ai NOA che in questi mesi dovranno controllare un territorio vasto e "nemico". Auguri ai forestali feriti.

    LEAVE A REPLY