Cade col motorino nel fosso: dopo una notte di agonia un indiano muore in ospedale

    0

    Una serata tra amici, i saluti e gli "arrivederci" poi via, verso casa, a bordo dell’inseparabile motorino. I fossi lungo la strada però sono un pericolo enorme, e uno di questi si è trasformato nel suo incubo.

    Kulwinder Singh, indiano 38enne residente a Castenedolo, è caduto con il suo motociclo in un fosso che costeggia la provinciale tra Castenedolo e Montichiari. Dopo una notte di agonia, ieri mattina un uomo a passeggio in bicicletta intravede qualcosa nell’erba del fosso, si ferma e individua il corpo, ferma una pattuglia della Polizia che casulamente transitava e si mette in moto la macchina dei soccorsi. 

    Troppo tardi, purtroppo, per Kulwinder Singh, che è agonizzante, viene portato alla Poliambulanza di Brescia ma spira verso le 12:30.

    Gli agenti hanno effettuato tutti i rilievi del caso, sia sul motorino sia sull’asfalto in corrispondenza dell’uscita di strada. Difficile, forse impossibile stabilire se l’indiano è caduto per una distrazione o per evitare un’automobile.
    a.c.

    Comments

    comments

    LEAVE A REPLY