Rizzi, per Libero spese pazze al ristorante e stipendio decurtato. Ma lei replica: “Solo falsità, ecco i veri dati”

    19

    Monica Rizzi al centro di un nuovo “caso”. Secondo Libero in edicola questa mattina il presidente Roberto Formigoni avrebbe tirato le orecchie all’assessore bresciana perché in poco più di sei mesi avrebbe già superato il tetto massimo imposto per le spese di rappresentanza (in sostanza pranzi e cene). A fronte di un budget annuo fissato a 4mila euro, l’esponente leghista ne avrebbe già spesi 2300 in più. Peggio di lei avrebbe fatto solo Massimo Buscemi, assessore del Pdl alla cultura, che avrebbe già sforato il tetto di ben 5mila euro. “Con l’azzurro e la lumbard” si legge su Libero “Formigoni non s’è limitato a un semplice e bonario rimprovero, peraltro preceduto da alcuni avvertimenti sulla necessità di andarci piano con le spese. «Tanto per non creare un precedente», spiegano dai corridoi della Regione, già da settembre i due assessori hanno subìto una trattenuta dallo stipendio per recuperare i quattrini sborsati in eccesso. La cosa andrà avanti fino a disavanzo azzerato”. A loro parziale discolpa il quotidiano diretto da Maurizio Belpietro cita i tagli interni dal Pirellone: lo scorso anno, il budget per le spese era infatti di 15mila euro l’anno, cifra ridotta per il 2011 a 4mila.

    Ma per l’assessore la versione di Libero sarebbe pura fantasia. “Le notizie comparse nell’articolo sono completamente false. Per prima cosa” spiega Rizzi in una nota “il tetto imposto dalla Regione Lombardia per le spese di rappresentanza Assessori non è di 4mila euro annue ma di 8mila (come riportato anche da mail ricevuta in data 2 Agosto dalla Presidenza – Dirigenza Rappresentanza Istituzionale che così recita:


    Rif: Spese di rappresentanza Assessori.

    Rispetto al budget iniziale di 4 mila euro (come da prima informativa del 9 febbraio), sono stati ora aggiunti altri 4 mila euro, per un totale di 8 mila. Lo speso ad oggi (da parte vostra) è di 5.860.
    Si tratta quindi un memo che abbiamo inviato per porre attenzione a questo tipo di spesa.
    Nel totale di 8 mila euro sono ricompresi, oltre ai pranzi di ospitalità/rappresentanza, anche i costi di caffè e bibite quando l’Assessore riceve persone in ufficio.
    Va fatta molta attenzione all’uso della carta di credito. La carta ha sì una disponibilità mensile di 5 mila euro, ma una volta toccato il tetto della spesa complessiva di 8 mila euro di cui sopra non potrà più essere utilizzata non abbiamo sufficienti fondi sul relativo capitolo di spesa; è tra quelli sottoposto al taglio della legge finanziaria).

    Grazie della collaborazione

    Un saluto cordiale

    _____________________________________
    Presidenza
    Dirigente Rappresentanza Istituzionale 

     

    Essendo quindi il totale delle mie spese a quota 5.860" continua la nota della Rizzi "è chiaro che non c’è stato alcun superamento del budget ma sono ancora ben al di sotto del limite stabilito di 8 mila euro. Ne consegue che anche la notizia della presunta “punizione” ricevuta dal Presidente Formigoni sia completamente falsa. Non ho ricevuto alcuna comunicazione in merito, né, tantomeno, mi è mai stato tagliato lo stipendio. A proposito poi del pranzo tenutosi in un ristorante di Milano per la presentazione del Giro di Padania (per il quale la Regione non ha destinato nemmeno un euro)” conclude la nota “puntualizzo e preciso che sono stata ospite degli organizzatori che hanno pagato il conto grazie agli sponsor. Questi sono i fatti. Questa è la verità”.

    Comments

    comments

    19 COMMENTS

    1. in pratica il tetto dei 4mila era vero ("informativa del 9 febbraio), poi visto che le spese saranno state fuori controllo per tutti lo hanno spostato a 8mila. così si può dire di non aver sforato. bella logica!

    2. Io non escluderei nemmeno la prima. Qualcosa avrà anche combinato ma oramia è una moda sparare contro la Rizzi. O almeno fa più notizia. Stando all’articolo Buscemi avrebbe sforato di più del doppio della Rizzi. Però Libero ha dedicato foto e titolo alla Rizzi e non all’assessore del Pdl. Come mai?

    3. ma guardate che quello che ha scritto Libero non è vero!!! Formigoni non ha tagliato lo stipendio a nessuno perché è tutto in regola. Qusta è la solita campagna di Libero…

    4. ma che laurea, ma che dossier, ma che maga, la lega fa paura e ora si attaccano i suoi uomini e le sue donne con argomenti puerili e puntualmente smentiti dai fatti, siamo alle comiche finali, vedrete che nonostante la notizia sia una bufala nessuno la smentirà.. alla faccia della democrazia!

    5. Ma non vi accorgete che e’ in atto un’accanimento mediatico giostrato dall’interno della lega?! le persone da togliere in lega non sono la Monica Rizzi,anzi x fortuna che non si e’ dimessa dando spazio libero ai trafficanti politici della camunia……Monica vai avanti che il giorno che uscira’ la verita’ la gente capira’ che sei una brava persona……i leghisti veri sono tutti con te!!

    6. al di là della rizzi, non abbiamo mai avuto una classe politica di così bassa lega. da berlusconi in giù, uno peggio dell’altro. in che mani siamo !!!

    7. Dopo l’intervista a Bresciaoggi ( una pagina Intera ), ho capito che non ci siamo cara Rizzi, descritta come una vergine immacolata, Mah !?
      Adesso fa come il Berlusca, è sempre colpa di altri, intanto però lei c’è sempre in mezzo.

    8. I vostri commenti contro la Rizzi vi rendono complici in queste buffonate……forse un giorno questa macchina del fango ve la troverete fuori di casa….chi semina grandine raccoglie tempesta!

    9. "chi semina grandine raccoglie tempesta": vorrei spezzare un’arancia a favore di chi non storpia i proverbi… sennò mi viene il patè d’animo…

    10. è perseguitata ? non penso proprio… finalmente sta uscendo il suo vero lato !!! siamo nati come movimento e siamo ormai diventati un partito !!! combattiamo e non molliamo fuori le mele marce…

      ps: a Brescia stanno cambiando le cose… è finita la pacchia… dopo il congresso preparete le valigie

    11. Un vero leghista non spenderebbe nemmeno un euro dei cosiddetti fondi di rappresentanza (pessima invenzione sprecona e romana)… faccio però notare che la signora si è specializzata in svizzera, peccato non abbia imparato nulla della famosa parsimonia degli amici ticinesi

    LEAVE A REPLY