Unicredit stanzia 40mila euro per il nuovo asilo di Marcheno

    0
    Bsnews whatsapp

    Marcheno avrà presto un nuovo asilo nido realizzato sulla base di un progetto della Cooperativa Sociale Fraternità Impronta e finanziato da UniCredit Foundation insieme a Fondazione “aiutare i bambini” Onlus, con un contributo complessivo di 40.000 euro. Il progetto, denominato “Centro nel Nido”, è risultato vincitore di un bando promosso dalle due Fondazioni con il quale sono stati stanziati complessivamente 294.000 euro per contribuire allo sviluppo di otto asili nido, alcuni nuovi, alcuni già avviati, in altrettante regioni italiane.  Il progetto bresciano è stato giudicato meritevole per aver colto lo spirito dell’iniziativa: favorire un’educazione di qualità, con particolare attenzione per chi si trova in situazioni di fragilità sociale in territori disagiati della penisola, prevedendo un ruolo attivo del volontariato.

    L’obiettivo del progetto è realizzare un luogo accogliente e adeguatamente attrezzato per i bisogni dei bambini da 0 a 3 anni di età e che garantisca, oltre al rispetto degli standard strutturali e gestionali del nido, anche la possibilità di: potenziare la frequenza al nido di minori provenienti da famiglie in stato di fragilità sociale; sostenere le famiglie nella loro capacità di accudimento dei figli; favorire il sostegno tra famiglie attraverso l’opera di volontari; favorire lo scambio interculturale tra bambini e tra famiglie attraverso formule di comunicazione innovative (gestualità, narrazione, espressività corporea); rafforzare i rapporti tra le amministrazioni locali nell’individuazione e nel sostegno alle famiglie con fragilità sociale e costruire percorsi condivisi di segnalazione e presa in carico.

    “Essere una banca del territorio – ha dichiarato Monica Cellerino, Responsabile del Territorio Lombardia di UniCredit – significa anche individuare e offrire sostegno a progetti di forte valore sociale come questo. Nascerà a Marchino una struttura focalizzata sull’educazione di qualità per le nuove generazioni, con una sensibilità particolare per le famiglie che vivono una situazione di maggiore fragilità sociale”.  

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI