Avviso del Brescia Calcio ai tifosi: attenti agli ombrelli

    0

    Quando piove attenti agli ombrelli. Dice questo, in sostanza, il comunicato diramato oggi pomeriggio dal Brescia Calcio, che – “considerato il fatto che in occasione delle gare interne ancora numerosi tifosi del Brescia si presentano allo stadio Rigamonti con ombrelli” – ricorda ai tifosi come la normativa vigente impedisca a chi si reca allo stadio di portare con sé “striscioni non autorizzati preventivamente”, “bandiere o sciarpe o altri mezzi di comunicazione del tifo che contengano frasi o singole espressioni estranee alla competizione sportiva e all’incitamento di una o entrambe le squadre in campo”, “strumenti di diffusione sonora quali megafoni, trombe, tamburi e consimili” e “oggetti idonei all’offesa mediante il lancio quali esemplificativamente”. Un elenco, quest’ultimo, lunghissimo perché comprende: lattine, monete in quantità non giustificata o di valuta non corrente, biglie, viti e dadi, ombrelli con o senza punta acuminata, bastoni, aste per bandiere che non siano di materiale pieghevole (non scheggiabile) e comunque ad anima vuota e leggere, bottiglie di vetro o plastica o altro materiale ancorché aperte, accendini, macchine di videoripresa e fotografiche (a meno che non siano in possesso del personale autorizzato espressamente dalla Società), chiavi sfuse o mazzi di chiavi con portachiavi voluminosi, cinture con fibbie di metallo o borchie, puntatori di fasci di luce al laser”.

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. A questo punto la società deve lavorare sodo per costruire una vera cultura del tifo sportivo, cosa che mi sembra manchi del tutto per ora nella testa della dirigenza del Brescia Calcio. Infatti, per raggiungere questo obiettivo deve investire, non solo in calciatori e manager, ma nel coinvolgimento delle famiglie e delle scuole, così come ci era capitato di vedere qualche anno fa allo stadio. Un elemento imprescindibile per il futuro del calcio perchè se si dovesse davvero procedere con accertamenti accurati all’ingresso dello stadio, a vedere il Brescia sarebbero davvero molto meno di quelli che oggi vediamo.

    LEAVE A REPLY