Domani l’ok dalla Prefettura: i profughi in valle verranno distribuiti in 11 comuni

    0
    Bsnews whatsapp

    Dal Plan di Montecampione e dalla Val Palot scenderanno (anzi, in 40 l’hanno già fatto, autonomamente) a valle e saranno smistati in 11 comuni. E’ questo il progetto di ridistribuzione delle presenze in allestimento dalla Prefettura di Brescia.

    Domani arriverà l’ufficialità dalla Prefettura, entro fine mese di primi trasferimenti. Sembra sfumata, almeno secondo quanto riporta Bresciaoggi sul quotidiano in edicola stamane, la possibilità che vengano prorogati i contratti con le strutture private della Val Palot e di Plan di Montecampione. Meno male, verrebbe da dire, viste le crescenti difficoltà che si stanno verificando, visto l’arrivo del freddo e prima o poi anche della neve, che avrebbe ulteriormente reso problematico mantenere l’ordine nelle due strutture dove sono stati "parcheggiati" i profughi, abituati a ben altri climi, lontani da tutto e da tutti, senza alcuna attività da poter svolgere per far passare il tempo, se non dormire e guardare la tv.

    Gli immigrati dovrebbero trovare posto in 11 comuni della valle; in alcuni paesi sono state coinvolte le parrocchie e le associazioni di volontariato, ad Edolo saranno ospitati presso il Collegio BIM, e non è escluso che alcuni possano saltare in Valle Trompia.  
    a.c.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. Poverini in montagna a 50 euri al giorno si annoiavano…adesso propongo le terme di Boario come destinazione:così prima si fanno belli e poi possono socializzare con i camuni(e le camune)…Tanto paghiamo noi

    2. Ma questa è proprio bella…..pensano che a edolo sia più caldo? vorranno immagino anche lavorare altrimenti si annoiano…poveri edolesi che per lavorare hanno dovuto farsi un mazzo così facendo magari i pendolari ogni giorno fino a brescia o milano o peggio ancora trasferirsi in altre città…a loro invece il prefetto troverà anche un posto di lavoro sotto casa così non si lamentano! VERGOGNA!

    3. IO PROPORREI UNA RACCOLTA DI PULLOVER ANCHE USATI
      MA DI CACHEMIR!!!! MI RACCOMANDO, I NOSTRI OSPITI NON DEVONO SOFFRIRE COME I NOSTRI NONNI IN AMERICA…..!!!

    4. già. avreste preferito che annegassero durante la traversata, o che restassero a farsi trucidare in libia dove chiunque provenga da regioni subsahariane viene considerato mercenario al soldo di gheddafi e ipso facto giustiziato, vero?

    5. complimenti per i comuni e le realtà sociali, i comuni, le persone che attivamente accoglieranno i nostri fratelli più sfortunati di noi. vergogna per i razzisti che scrivono qui sotto: un giorno voi pure, sicuramente, avrete bisogno di qualcuno e magari ad aiutarvi sarà una infermiera straniera, oppure un medico di colore. cosa direte allora?

    6. hanno scelto loro di finire in un hotel, immagino quanto ben accolti da proprietari e collaboratori? o forse il problema è che uno dei più ricchi paesi del mondo non è in grado di approntare centri di accoglienza degni di un essere umano e gli tocca rinchiudere profughi e perseguitati (che di ciò si tratta) in gabbie sovraffollate per mesi e mesi?

    7. cosa c’entra la primavera araba? in libia c’è una guerra civile con bombardamenti nato, se non lo sai. non mi risulta che la maggior parte dei profughi giunga in italia da egitto e tunisia

    8. Se per lei un hotel è paragonabile a celle sovraffollate allora forse abbiamo canoni diversi. I centri di accoglienza (che abbiamo solo noi in italia perchè gli altri paesi che si affacciano sul mediterraneo non hanno accolto nessuno per scelta) SONO PIENI!!!!! Il problema non è che i privati non abbiano accolto bene, se lei si informa capirà che il problema è che a montecampione ai profughi non piace, perchè non c’è niente e perchè fa freddo. Quando arriveranno a edolo si metteranno in costume da bagno?!

    9. la favola dei rimpatri serve ad imbonire il popolo bue padano. chiunque si fermi a ragionare un istante si rende conto che il rimpatrio si può attuare solo in piccola parte: in questi anni (governo lega) sono stati rimpatriati non più di 20mila persone all’anno. i clandestini sono 600mila, ci vorrebbero 30 anni a condizione che non ne arrivino altri. questa è la realtà.

    10. I rimpatri non si possono fare anche per colpa delle marioline della sinistra,dei sindacati e della magistratura che appena un immigrato viene toccato cominciano a piangere e strepitare.Ps:il popolo bue siete voi che vi siete fatti fare il lavaggio del cervello dalla dittatura del politicamente corretto….

    11. I rimpatri non si possono fare anche per colpa delle marioline della sinistra,dei sindacati e della magistratura che appena un immigrato viene toccato cominciano a piangere e strepitare.Ps:il popolo bue siete voi che vi siete fatti fare il lavaggio del cervello dalla dittatura del politicamente corretto….

    12. Certo adesso si attiveranno in mille per aiutarli,trovargli un bel lavoro e intanto i giovani italiani non hanno i soldi per sposarsi e mettere su casa e famiglia….fra 30 il paese sarà il loro e noi vivremo nelle riserve.Allora sarò lieto di andare a cercare personalmente qualche sinistro che a questi gli ha facilitato l’invasione…

    13. sicuramente è bue chi pensa che l’immigrazione ci sia per colpa della sinistra. chi pensa così ha bisogno di pensare che la colpa sia sempre degli altri e non della propria incapacità. sono 15 anni che governa la lega e i risultati sono questi. i fatti sono questi, il resto chiacchiere. tutto il mondo occidentale si deve attrezzare, culturalmente innanzitutto, ad affrontare un mondo che cambia in modo vorticoso.

    RISPONDI