Nello schianto a Lavone muore un impiegato di banca e maestro di sci di 35 anni

    0
    Bsnews whatsapp

    In un frontale terrificante. E’ finita così la vita di Stefano Bertussi, 35enne di Marcheno, impiegato di banca e maestro di sci.

    Ieri sera intorno alle 20 Stefano stava percorrendo la strada nei pressi del cimitero di Lavone quando, nell’affrontare una curva, la sua vecchia Fiat Panda 4 ruote motrici ha invaso la corsia opposta dove si è scontrata con la Mercedes Classe A condotta da un 38enne di Bovegno.

    Secondo quanto racconta Bresciaoggi l’impatto è stato terribile, tanto che le due vetture si sono accorciate l’una dentro l’altra. Ad avere la peggio Stefano, rimasto intrappolato dentro le lamiere con le gambe compromesse e gravi ferite al torace. Solo l’intervento dei Vigili del Fuoco, che hanno liberato Stefano dalle lamiere, ha permesso ai sanitari del 118 di prestare soccorso al ferito e di trasferirlo presso l’Ospedale Civile, dove però purtroppo Stefano è deceduto poco dopo. Troppo gravi le ferite riportate nello scontro dove è rimasto contuso in maniera seria anche il 38enne di Bovegno, trasportato prima presso il pronto soccorso di Gardone Val Trompia e poi al Civile, viste le condizioni critiche.
    a.c.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI