Profughi, al via il piano di trasferimento. I primi 60 pronti a scendere da Montecampione

    21

    Il Tavolo  Provinciale Interistituzionale si è riunito oggi in Prefettura per fare, come di consueto, il "punto situazione" della presenza dei migranti ospitati nel territorio provinciale. Come preannunciato è stato esaminato e condiviso, all’unanimità, il progetto "accoglienza diffusa", che prevede il prossimo, imminente trasferimento di circa 60 migranti dalle strutture ricettive di Montecampione (Residence “Le Baite”) e di Pisogne (Villaggio “Miò”)

    Rimangono allo studio altre importanti iniziative finalizzate ad un progressivo trasferimento di tutti i migranti ospitati presso le cennate strutture ricettive, iniziative che sono già ad un avanzato stadio di definizione. Il Tavolo è stato aggiornato ad una successiva seduta in programma per la settimana ventura

    Comments

    comments

    21 COMMENTS

    1. oggi l’istat ha prodotti un dato interessante. nel corso dell’anno 2010 gli stranieri sono aumentati in italia del 7,9%. un record negli ultimi anni. quindi quando la lega dice "tutti a casa" illude tordi che ci credono.

    2. NOo fanno la fame anche per colpa degli immigrati….guardati i dati della disoccupazione giovanile.A questi verrà trovato un lavoro direttamente dalle istituzioni,neanche si dovranno sbattere…

    3. non mi risulta che le istituzioni trovino lavoro per gli stranieri. mi risulta invece che ci siano lavori che gli italiani non vogliono più fare. per esempio le nostre stalle sono ormai portate avanti solo da stranieri ben pagati ma disponibili a lavorare dalla 4 di mattina fino alla sera, domenica inclusa. nessuna donna italiana molla la famiglia per fare la badane per gli anziani. due esempi, ma potrei farne decine.

    4. ….non intendo con questo affermare che i nostri giovani e le nostre donne siano lazzaroni, anzi. ma evidentemente possono aspirare a lavori migliori. meglio così, ma grazie anche a chi certi lavori c’è qualcuno che li fa per noi.

    5. oppure se non hai un lavoro sai che fai? apri una bella Onlus o cooperativa e ti metti ad importare immigrati da buon samaritano…Chiudere le onlus, chiudere ogni impresa che fa lavorare in nero clandestini ed immigrati, multare di migliaia di euro proprietari d’ appappartamenti che affittano in nero….serietà e rigore..

    6. Ancora con questa leggenda dei lavori che gli italiani non vogliono piu fare….pagateli il giusto e vedrete che li faranno!Senza dimenticare che ad una buona percentuale di immigrati di lavorare non passa neanche per l’anticamera del cervello e si danno ad ogni genere di attività illecita…

    7. li paghi lei il giusto! quelli che non hanno voglia di fare un tubo e si danno ad ogni tipo di attività illecita, noi italiani in genere li mandiamo al parlamento. e fanno anche carriera. quando bisogna mandarli in galera la lega li protegge e nega l’autorizzazione all’arresto.

    8. più schifo di chi ci governa adesso è veramente difficile: "un Parlamento pieno dei parassiti, analfabeti, voltagabbane, prostitute, senza alcun principio o obiettivo se non il proprio arricchimento personale" (dal Time della scorsa settimana). tutti amici della lega.

    9. e’ oramai,in effetti,un pro9blema ,e’ pieno di gente che e’ razzista nei confronti degli italiani ,e ,appena glielo vien fatto notare,subito a girar questa notifica a te

    10. Ma non e’ la Regione che dovrebbe gestire un piano di accoglienza e di distribuzione degli immigrati sul territorio? PERCHE’ SE NE DEVE OCCUPARE LA PREFETTURA?

    11. non ti fottono il lavoro,o non ti rendono invivibile il posto dove abiti,o non ti pestano a sangue,o non ti rubano il posto in graduatoria delle case popolari,o non pretendono di importi le loro usanze primitive,o non violentano la tua donna,o non rubano a casa tua,o non rubano nel tuo negozio,o non ti chiedono l’elemosina per inesistenti figli malati,o ……….si potrebbe continuare per ore

    12. la stragrande maggioranza degli immigrati non fa quello che scrive lo xenofobo qua sotto. lavorano, pagano le tasse, contribuiscono alla vita di questo paese. basta razzismo !!!

    LEAVE A REPLY