Il 4 ottobre la fiaccolata per Don Baresi: il Vescovo non ci sarà

    0
    Bsnews whatsapp

    Ha ricevuto un invito, è "contento" che l’evento si svolga ma ugualmente non vi parteciperà. Il vescovo di Brescia monsignor Luciano Monari ha decis di non partecipare, per i motivi che riportiamo in integrale nel comunicato sotto, alla fiaccolata organizzata a sostegno di don Marco Baresi, l’ex vicerettore del Seminario Diocesano condannato per violenza sessuale su minore e diffusione di materiale pedopornografico, e in attesa della ripetizione del processo.

    La fiaccolata è stata fissata dagli organizzatori, i gruppi "FreeDon" e "Liberi nella verità" di don Mario Neva, per il prossimo 4 ottobre.

    Ma ecco la risposta del vescovo all’invito ricevuto:

    “Per il 4 ottobre gli amici di don Marco Baresi hanno organizzato una fiaccolata che vuole esprimere vicinanza e fiducia in lui.
    Può essere naturale domandarsi quale sia la posizione del Vescovo.
    Sono molto contento che gli amici di Marco gli manifestino una stima intatta. Sono, infatti, convinto – e l’ho anche scritto – che Marco sia innocente. Forte di questa certezza morale considero mio dovere astenermi da qualsiasi comportamento che sia o possa sembrare un’indebita pressione sulla magistratura.
    Ritengo, pertanto, sia bene che io eviti ogni forma di presenza che possa essere interpretata in modo scorretto e, quindi, anche solo in ipotesi, nuocergli.”

    a.c.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    1. Il giusto ordine della notizia significato…la notizia è che si terrà la fiaccolata, il Vescovo convinto dell’innocenza di don Marco, non partecipa per evitare prevedibili strumentalizzazioni, il comitato chiede legittimamente la revisione del processo…ci saranno sorprese….grazie.

    2. Don Marco sta sopportando con vero spirito cristiano e coraggio una condizione che, probabilmente, non merita. Il vescovo, pur convinto della sua innocenza, non partecipa. Gesù ci ha insegnato a manifestare la nostra fede con coraggio e virilità, a fronte di tutti i dileggiamenti che si posso subire. Anche il Vescovo abbia questo coraggio e non si nasconda dietro opportunismi politici.

    3. "Opportunismi politici"? Ma perchè, secondo lei un vescovo deve andare ad una manifestazione mentre si è in attesa di un processo? Suvvìa, un po’ di buon senso…

    4. Allora facciamo le fiaccolate per tutti i detenuti, incarcerati giustamente e/o ingiustamente.
      Quando fa comodo (incarcerano i nemici) i giudici sono bravi e giusti, quando condannano gli "amici" si fanno le fiaccolare per la revisione dei processi (da affidare a qualcun’altro).
      Propongo un referendum per abolire dal dizionario il termine IPOCRISIA.
      Mavalà.

    5. E’ vero, bisogna partire , dal fatto che i Giudici sono uomini e come tali sbagliano, pertanto , a mio avviso dovrebbero essere puniti in maniera più "dura" quando sbagliano, perchè il potere che hanno di incidere sulla vita (e purtroppo morte) di una Persona è troppo grande!

    RISPONDI