Tensione nella Lega sul Parco del Carretto, Francesconi: avremmo dovuto tenere duro

    0

    (a.t.) Tensioni anche in casa Lega durante il consiglio comunale di ieri sul Piano di governo del teritorio. Il consigliere Pierraul Francesconi, infatti, ha disertato l’intera seduta in polemica con la decisione del suo gruppo di ritirare – in seguito alle pressioni del Pdl – l’emendamento sul parco agricolo del Carretto. "Ci siamo riuniti sabato", commenta Francesconi, "e lunedì mattina abbiamo depositato le nostre proposte di modifica al Pgt, presentate alla stampa mercoledì. Quella era la nostra linea e mi sarei aspettato che venisse rispettata". Quanto, invece, al merito della questione, il consigliere del Carroccio sottolinea che "nel Pgt si dice che il Comune è pronto ad acquisire da privati l’area di via del Carretto in cambio di di Slp in altre zone che avrebbero un valore di mercato di circa 12 milioni di euro. Un’operazione, mi è stato spiegato, finalizzata a tutelare meglio l’area, che si trova all’interno del Parco delle colline ed è già sottoposta a vincoli paesaggistici. Ma sinceramente credo che questa non sia una garanzia molto maggiore di quelle che già abbiamo, visto che parliamo di un’area protetta". Ma la vera questione aperta, oggi, è quella dei rapporti all’interno del gruppo leghista. "Io", sottolinea Francesconi, "sono abituato a dire quello che penso e a fare quello che dico. So che in politica a volte è necessario scendere a compromessi e che in un gruppo bisogna rispettare la volontà della maggioranza. Ma certe cose vanno discusse prima", continua, "non decise all’ultimo momento in barba a quanto si era concordato precedentemente. Non ho rancori verso nessuno", conclude Francesconi, "ma di quanto accaduto avrò modo di discutere con gli altri rappresentanti del gruppo".

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Lui "avrà modo di discutere con gli altri rappresentanti del gruppo"; Brescia si porta a casa la brillante operazione del "parco" del Carretto… Barattata per il piatto di lenticchie di qualche metro quadro in meno di ampliamento di moschea (che peraltro già esiste). Bel colpo davvero…

    2. solidarietà a FRANCESCONI!!!!Fossimo stati all’opposizione con questo pgt ci saremmo incatenati al palazzo Loggia

    3. Chi ha mai detto che l’opposizione debba essere esercitata sempre e solo dalle forze di minoranza? L’opposizione dovrebbe essere un atto dovuto della coscienza ogni qual volta essa riconosca errore o ingiustizia; dovrebbe essere la spada che chiunque dovrebbe avere il coraggio di sfoderare per difendere gli interessi ed i diritti di coloro che si è chiamati a rappresentare e che altra difesa non hanno se non la voce ed il pugno di coloro nei quali hanno riposto fiducia. E quando la coscienza riconosca l’errore, il silenzio e la non decisa opposizione sono molto più che mera acquiescenza con le decisioni della maggioranza: sono sintomo di sudditanza e connivenza, tradimento di se stessi prima ancora che di altri, scarso valore e disonore.

    4. condivido, però questo avrebbe dovuto valere anche per la giunta Corsini che mai e poi mai ha ammesso un suo sbaglio.Ed anzi (come oggi dimostra la vicenda Bragaglio) in caso di dissidenza ha provveduto a "sostituire" appunto i dissidenti

    5. Il fatto che Corsini abbia fatto degli sbagli (sicuro) non è una giustificazione per gli sbagli che stiamo vedendo oggi. Cosa significa dire che altri hanno sbagliato? Che gli sbagli di oggi non ci sono più o che non si può farli notare? La lega ha fatto bene o ha fatto male a calare le brache su una serie di questioni importanti solo per avere il contentino della moschea (che c’è già e resterà dov’è…)? A chi parla di tutela del "territorio", va bene questo PGT o no? Se no andiamo a vedere che Cesare ha sbagliato con i Galli e non parliamo più di nessun problema…

    6. scusi, vorrebbe dettare Lei le modalità di intervento su questo sito? Ognuno può scrivere ciò che vuole e…non è mai male ricordare come sono andate le cose in passato così , a mio avviso si può guardare con più obiettività anche il presente…..

    7. Non mi sembra di dettare proprio niente. Posso notare che mi sembra solo che si svii comodamente il discorso senza entrare nel merito? Qui si parla di come la lega bresciana si è comportata nei confronti della votazione del PGT. Si possono esprimere opinioni su come ciascuno ritiene si sia comportata o siccome Napoleone ha sbagliato a Waterloo non si può parlare della lega?

    8. Certo è ciò che dico si può parlare dell’uno e dell’altro e dell’altro ancora…..di tutto ciò che si vuole nei limiti della decenza

    9. La Lega senza potere muore. Infatti non molla le Province, accetta di sottomettersi a Berlusconi (ma c’è un leghista che mi sa spiegare quale ragione politica c’è per sostenere il Berlusca?), fa finta di far la voce grossa ma non molla le poltrone.
      Io le riconosco solo un merito: usando lo spauracchio della secessione, gridata ogni tanto per tener calma la base ma non voluta veramente, ha posto all’attenzione della politica il problema della responsabilità dei politici locali attraverso il decentramento amministrativo, di certo non realizzato però mettendo una targhetta "ministero" su tre stanzette in quel di MOnza.

    10. Accertato che si può parlare di tutto, parliamo del contenuto dell’articolo? Un consigliere della lega si lamenta del fatto che gli emendamenti presentati dal suo partito nella votazione del PGT si sono trasformati in "raccomandazioni" (pacca sulla spalla, da non votare con un si o con un no e che vedremo come saranno recepiti: sicuramente con peso minore di un emendamento votato palesemente, si può immaginare…). Cosa ne pensiamo? Siamo contenti di aver calato le brache su sette emendamenti perchè ci hanno dato il contentino sul non ampliamento della moschea che è già lì e ci resterà solo senza ampliarsi di qualche metro? La lega ha fatto il suo dovere di tutela del territorio o Francesconi ha qualche ragione nel lamentarsi?

    11. Francesconi doveva esprimere il suo dissenso non pubblicamente ma nel gruppo.
      le regole sono queste e basta.
      in merito alla moschea altro che ampliamento la abbatterei ed insieme anche qualche collaboratore dell’assessore Vilardi che e’ piu’ rosso del rosso e piu’ falso e meschino. quando si cambia governo della citta’ si cambiano anche i collaboratori rossi e compagni che sono stati insediati dopo 14 anni di malgoverno di sinistra.

    12. Francesconi fa benissimo ad esprimere il proprio dissenso gridandolo al di fuori di un gruppo all’interno del quale, altrimenti, potrebbe parer esistere un’unanimità dalla quale molti potrebbero non sentirsi rappresentati. Il riferimento ultimo di coloro che sono stati eletti non dovrebbero essere un capogruppo o una comune presa di posizione ma sempre e comunque i cittadini grazie alla cui fiducia si occupa il proprio posto ed ai quali si è promesso impegno e disinteresse.

    13. beh…ma per capire quanto e come sia considerato francesconi dal suo gruppo (e da Gallizioli in particolrae) basterebbe un dato: francesconi presiede la commissione Lavori Pubblici. qual è il cantiere più importante in città? la metropolitana. Eppure per la metro Gallizioli ha voluto una commissione ad hoc presieduta guarda caso da lui stesso, esautorando Francesconi e la sua commissione che ora si limitano ad esaminare quale strada asfaltare e quale no…

    14. Diciamo anche che Francesconi si trova presidente di quella commissione in quanto "spettava alla lega " non in quanto a competenza ed esperienza……ed è questo errore di volere volere che riporterà il c.sinistra al goverrno della città non per meriti propri ma per demeriti altrui

    15. Se anche Francesconi non lo avesse fatto notare, ci saremmo tutti accorti lo stesso che la lega aveva trasformato in "raccomandazioni" gli emendamenti, in modo che finissero in gloria anzichè essere chiaramente votati (e magari condivisi dall’opposizione: sai che bello spettacolo…). Tenere nascosti i problemi non li cancella…

    16. E’ "normale" dialettica all’interno di tutti i gruppi politici.Il punto è che i legaioli percependo la perdita di consensi capiscono che le poltrone non sono più sicure, nemmeno con la promessa della "patania", e s’innervosiscono.

    17. Scusate, ma il PGT approvato è un limite estrno alle speculazioni… internamente al perimetro del PGT, le associazioni, comitati di quartieri ecc ecc, hanno 60 giorni per dare i loro sissenso, e per lavorare a correggere il pgt.

      Non so se ve ne siete accorti, ma quando si parlava di Torricella/Carretto, ben 3 dei restanti Leghisti in aula si sono astenuti, questo significa che quando ci saranno le oservazioni, ci saranno tanti a sostenerle….

      baci e abbracci…

    18. Ringrazio chi mi ha difeso ma anche chi mi ha criticato e chi ancora lo farà purché lo faccia con critiche costruttive e soprattutto, con cognizione di causa, forse mancante a chi ora rispondo. Chi ha scritto che io e la mia Commissione "siamo stati esautorati della metropolitana",non sa che a proporre a Gallizioli l’idea di formare una commissione ad hoc sono stato proprio io perché mi ero reso conto che i problemi suddivisi tra le commissioni "Lavori pubblici, Ambiente Ecologia, Patrimonio" (questa é la mia e come forse ora capirà, non si occupa solo di asfalto), Urbanistica (del Presidente Toma), Bilancio (del Presidente Capra), non permettevano assolutamente un’analisi completa dei problemi. A chi scrive, riferendosi alla Lega Nord …" di volere, volere"… chiedo: non sa che chi é eletto poi deve prendersi anche gli impegni istituzionali??? A chi scrive che il sottoscritto …"non ha competenza ed esperienza in materia"…, ricordo che i consiglieri devono fare politica non i tecnici, le commissioni non sono organi tecnici e devono esprimere solo pareri e voti di indirizzo politici. Raramente e per caso, chi mi critica, ne troverà come pretende ma, forse, preferiva che io fossi ing. edile, magari per poter attaccarmi perché…. con le mani in pasta. Ancora una cosa, da come sono state impostate queste critiche ho l’impressione che arrivino da …fuoco amico…, non certamente leghista. Concludo dicendo che sono a disposizione di chiunque volesse esternarmi le sue critiche, anche dure purché competenti e leali, sicuramente ne farei tesoro. Sapete dove trovarmi. Un saluto a tutti

    19. Povero Francesconi…ormai è rimasto solo lui a credere in una lega che guarda alla gente. Ormai, a Brescia come a Roma, questi vogliono solo le poltrone e ingoiano tutti i rospi.

    LEAVE A REPLY