Droga, provincia al setaccio. A Verolanuova in manette per spaccio padre, figlio e fidanzata

    0
    Bsnews whatsapp

    La lotta alla diffusione dello stupefacente ancora tra le priorità per Carabinieri di Brescia. A conclusione di un ampio servizio coordinato disposto dal Comando Provinciale , eseguito ripartendo la Provincia in quattro zone (Bassa, Valcamonica-Valtrompia, Lago d’Iseo e Lago di Garda), sono state arrestate 15 persone accusate a vario titolo di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, sequestrando quattro chilogrammi di stupefacente e più di diecimila euro provento dell’attività di spaccio. In particolare sono da evidenziare: il recupero all’interno dei tubi della caldaia di un condominio ubicato in Nuvolera, di 6 pani di hashish del peso complessivo di 3500 grammi, stupefacente notoriamente destinato al mercato dei giovanissimi; l’ennesima scoperta di una piantagione di marjuana nella “Val Camonica” effettuata ancora una volta dai Carabinieri della Compagnia di Breno che hanno arrestato un 20enne del luogo, M.M. La piantagione era situata nell’orto attiguo alla casa in costruzione del ragazzo, al cui interno era stato ricavato un locale adibito ad essiccatoio dello stupefacente; l’arresto da parte dei Carabinieri di Toscolano Maderno di una giovane donna disoccupata da tempo, madre di due bambini, che è stata trovata in possesso di 150 grammi di marjuana, nascosta in cucina dentro la dispensa; l’arresto dei Carabinieri della Stazione di Verolanuova di padre e figlio, P.R. 56enne e A.R. 31enne e della fidanzata del figlio, S.D.C., 29enne trovati in possesso, nei pressi di un centro per anziani, di ventotto dosi di cocaina.

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    RISPONDI