In un mese controlli a tappeto e 54 arresti, ma resta l’allarme truffe e scippi agli anziani

    0

    Il nuovo questore di Brescia, Lucio Carluccio, ha presentato oggi il bilancio del suo primo mese di attività. Un mese intenso, nel quale sono stati intensificatii controlli sul territorio, soprattutto per prevenire scippi e truffe ad anziani che – però – non sembrano diminuire. Complessivamente dal 29 agosto al 30 settembre sono stati 54 gli arresti effettuati, 148 le persone denunciate in stato di libertà e 2370 i soggetti identificati.

     

    Ecco l’attività nel dettaglio:

    Nel periodo cha va dal 29 agosto al 30 settembre sono stati intensificati i servizi di controllo del territorio, così come fortemente voluto dal Questore. Controlli che hanno riguardato in particolare la zona della Stazione ed il Quartiere Carmine senza tralasciare comunque le altre zone della città, al fine di prevenire  e reprimere  la commissione dei reati predatori, legati allo spaccio degli stupefacenti, dell’immigrazione clandestina e della prostituzione.

    Complessivamente, nel periodo di riferimento, sono stati 54 gli arresti, 148 le persone denunciate in stato di libertà e 2370 i soggetti identificati.

     

    Nel dettaglio, il COMMISSARIATO CARMINE ha contribuito al raggiungimento dei suddetti risultati con 16 arresti, 32 persone indagate, 126 le pattuglie impiegate di cui 56 appiedate, 403 le persone controllate e 22 le denunce ricevute.

     

    L’attività operativa della DIGOS si è concretizzata in numerosi servizi di osservazione e vigilanza in occasione di eventi diversi tra cui manifestazioni, scioperi, presidi, incontri sportivi, in particolare:

    2 settembre 2011
    Desenzano del Garda (BS) – per incontro pubblico con partecipazione dell’Eurodeputato Cristiano Magdi Allam

    3 settembre 2011
    Coccaglio (BS) – per presentazione Brescia Calcio

    4 settembre 2011 
    Partita campionato Serie B

    5 settembre 2011
    Concesio (BS) – incontro pubblico con la partecipazione del Ministro dell’Interno on. Roberto Maroni

    6 settembre 2011
    Sciopero Generale indetto dalla CGIL
    Funerali dell’On. Mino Martinazzoli 

    7 settembre 2011
    Presidio davanti alla Prefettura organizzato dalla CGIL 

    9 settembre 2011
    Presidio organizzato dall’Ass. Betania
    Gavardo (BS) -incontro pubblico con partecipazione dell’Eurodeputato Cristiano Magdi Allam

    10 settembre 2011
    Presidio organizzato dall’Ass.Scientology
    Gussago (BS) – presidio organizzato dal Collettivo Antispecista Bresciano
    Ospitaletto (BS) – manifestazione di protesta contro una discarica.

    11 settembre 2011 
    Commemorazione dell’attentato alle  “Torri Gemelle” in USA

    12 settembre 2011 
    Consiglio Comunale

    Dal 12 al 16 settembre 2011
    Vigilanza alla ex Caserma Randaccio

    14 settembre 2011 
    Presidio davanti alla ex Caserma Randaccio dell’associazione “Diritti per tutti”
    Presidio davanti alla Prefettura organizzato dalla CGIL

    16 settembre 2011
    Chiari (BS) – incontro pubblico presente on.le Roberto Castelli

    17 settembre 2011
    Incontro pubblico organizzato dal “Coordinamento Progetto Eurasia”
    E Presidio di Forza Nuova

    Dal 19 al 20 settembre 2011 
    Vigilanza alla ex Caserma Randaccio

    19 settembre 2011 
    Torino – partita del Brescia Calcio

    20 settembre 2011
    Presidio davanti alla ex Caserma Randaccio organizzato dall’associazione “Diritti per tutti”.

    21 settembre 2011
    Festa del Centenario organizzata dal Gruppo Ultras “Curva Nord”

    22 settembre 2011
    Presidio dipendenti ditta FIMSA/Due

    23 settembre 2011
    Inaugurazione Centro Polifunzinale “Le Vele” alla presenza dell’on. Mariastella Gelmini

    24 settembre 2011
    Incontro di calcio Brescia-Cittadella
    Iniziativa ecologista organizzata dal Co.Di.Sa. e Comitato Spontaneo contro le Nocività

    26 settembre 2011
    Presidio dipendenti “Ideal Standard”
    Vigilanza Consiglio Comunale, piazza Loggia
    Presentazione libro c/o circolo culturale “Aldo Moro”

    29 settembre 2011
    Vigilanza Consiglio Comunale, piazza Loggia
    Vigilanza per eventuali presidi estemporanei dell’associazione “Diritti per Tutti” in occasione dello sfratto di una famiglia marocchina a Desenzano del Garda
    Vigilanza Consiglio Comunale, Cologne (BS)

     

     

    Per quanto concerne le operazioni più importanti della locale SQUADRA MOBILE  sono da segnalare:

    Operazione No Border: A conclusione di complesse indagini, sono state deferite n.14 persone, di cui n. 2 di nazionalità italiana, n.3 rumene, n. 6 albanesi, n. 2 moldave e n.1 pakistana, ritenute responsabili a vario titolo, dei delitti di tratta di persone, sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione e false regolarizzazioni di cittadine extracomunitarie di nazionalità moldava e rumena.

    Stalking: due persone sono state deferite per il reato di atti persecutori: in particolare, uno degli indagati, un bresciano del ’64, veniva deferito anche quale indiziato dell’incendio doloso di due autovetture, tra cui quella della sua ex fidanzata. A seguito della perquisizione domiciliare sono stati rinvenuti e sequestrati una carabina e n. 30 proiettili, tutto illegalmente detenuto.

    Operazione Carmine Sicuro: nell’ambito dell’operazione antidroga che, nei mesi scorsi, ha portato al deferimento di n. 19 soggetti ed all’emissione di n. 7 fermi di PG e di n. 9 misure cautelari a carico di altrettanti indagati, si è provveduto al sequestro preventivo di un’autovettura VW Golf, in uso ad uno degli indagati.

    Operazione Sestante 2: Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere per un bresciano del 1967  per il reato di traffico di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, nell’ambito di una complessa attività investigativa condotta da questo Ufficio – 5^ Sezione Antidoga.

     

    Operazione Ticino: dieci misure di custodia cautelare in carcere, nei confronti di altrettanti soggetti, italiani e non, tutti pregiudicati e tutti indiziati, a vario titolo, dei reati di traffico internazionale, detenzione e spaccio di ingenti quantitativi di cocaina, riciclaggio e ricettazione.

     

    Detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti: dopo una segnalazione per rissa la Squadra Mobile e le Volanti hanno arrestato tre albanesi per rissa aggravata ed, uno di loro, per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio in quanto all’interno del suo appartamento sono stati rinvenuti oltre kg 3 di cocaina, altrettanta sostanza da taglio e oltre euro 6.000 in contanti.

     

    Progetto Rete: dal 21 settembre è stata avviata un’attività congiunta, coordinata dalla Squadra Mobile, che vede la partecipazione della PASI, dell’UPGSP, nonché del Comm.to Carmine, finalizzata ad una capillare attività di controllo del territorio per la prevenzione e repressione dei reati predatori e delle più diffuse forme di miricriminalità.

     

     

    L’attività della DIVISIONE POLIZIA ANTICRIMINE si è concretizzata in 10 Avvisi Orali del Questore, 5 rimpatri con Foglio di Via obbligatorio, 12 provvedimenti DASPO e 2 Ammonimenti del Questore. Sono stati, inoltre, 132 gli accertamenti antimafia, 22 dei quali su Ditte e 110 sulle persone fisiche. Gli accertamenti per il rilascio della Tessera del Tifoso sono stati 1.156.

     

     

    La DIVISIONE POLIZIA AMMINISTRATIVA E SOCIALE E DELL’IMMIGRAZIONE ha provveduto al rilascio di 842 licenze di porto d’armi uso sportivo e uso caccia, al rilascio di 1454 passaporti, all’applicazione di 2 articoli 100 del T.U.L.P.S. e a 24 controlli amministrativi ad esercizi commerciali tra i quali 3 centri massaggi, 2 armerie, 4 sale giochi, 1 albergo, 13 esercizi pubblici ed 1 istituto di vigilanza. In tale contesto sono state elevate 4 sanzioni amministrative per un totale di €8000,00 ed è stata denunciata una persona all’Autorità Giudiziaria per violazioni al T.U.L.P.S. Sono stati 149 i decreti di espulsione adottati, 20 dei quali eseguiti con accompagnamento alla frontiera. La presenza di cittadini stranieri regolari, in rapporto alla cittadinanza bresciana, è del 12% in provincia e più del doppio in città. 

    Comments

    comments

    1 COMMENT

    1. Bene per gli arresti, ma di truffatori (rapinatori?) degli anziani, nemmeno uno… Forza signor questore, quella gente va fermata!

    LEAVE A REPLY