Ragazzo di 16 anni basista per un furto… nel bar dei propri genitori

    0
    Bsnews whatsapp

    (a.c.) Sarà davvero dura per i suoi genitori comprendere ciò che ha fatto, e poi pedonarlo e cercare di fargli comprendere la gravità del gesto.
    Nella notte tra venerdì e sabato, intorno all’una e un quarto, i carabinieri di stanza a Brescia hanno fermato due valtriumplini, Z.A., 34 anni di Sarezzo, e P.M., 43 anni di Gardone Valtrompia, e un ragazzo di soli 16 anni, che stavano cercando di ripulire le slot machine di un bar del centro. Il ragazzino faceva il palo sulla soglia del locale e dentro, con le luci spente, gli altri due erano alle prese con le slot. Piccolo particolare: il bar è di proprietà dei genitori del sedicenne, italiano nato in Italia da genitori stranieri (le generalità non sono state diffuse).

    Alla pattuglia dei militari che si è avvicinata al bar il ragazzo ha detto che andava tutto bene, il locale era dei suoi genitori. Peccato per lui però che i carabinieri avevano capito che era in corso un furto: c’era un’Audi A3 parcheggiata lì vicino con il portellone del bagagliaio aperto, e nel bar le luci erano spente. Una volta nel locale c’è stata una colluttazione con i due valtriumplini, poi messi in arresto. Solo una denuncia per il basista minorenne. 

    Comments

    comments

    Ufficiostampa.net

    CALCIOBRESCIANO
    CONDIVIDI

    UN COMMENTO

    RISPONDI